Francesco Canino

-

Si respira un clima d’inaspettata rilassatezza a Sanremo questa mattina. Del resto, dopo la lettura dei dati Auditel verso le 10, in molti devono aver tirato un bel sospiro di liberazione: la “maledizione” del bis non ha sfiorato Carlo Conti, che ieri sera è riuscito nell’impresa ardita di pareggiare il derby con se stesso incassando oltre il 49% di share e incollando allo schermo oltre 11 milioni di spettatori. Dati che nessuno si aspettava, come ammette il direttore di Rai 1 Giancarlo Leone, raggiunto persino da una chiamata di complimenti del dg Rai Antonio Campo Dall’Orto. Ma da qui a sabato il percorso è lungo e non privo di ostacoli e così, nel pieno della conferenza stampa terminata poco fa, il conduttore ha smorzato gli entusiasmi invitando tutti a concentrarsi sulla seconda diretta. Ecco cosa vedremo questa sera. 

Kidman e Cannavacciuolo a Sanremo 2016

La guest star della seconda puntata del Festival di Sanremo è senza dubbio Nicole Kidman, attesa intorno alle 23, con una mini-intervista di Conti che ruoterà intorno alle tre canzoni più amate dall’attrice (niente incursioni in faccende private come la maternità surrogata, promette il conduttore). La quota comicità sarà garantita da Nino Frassica, mentre per Tutti cantano Sanremo sono attesi sul palco tre ospiti speciali: direttamente da MasterChef arriverà l’amatissimo chef Antonino Cannavacciulo, poi il pianista Ezio Bosso – il celebre pianista malato di Sla racconterà la sua storia – e ancora gli alunni della scuola di Ceresole Reale, l’istituto più piccolo d’Italia con appena due alunni.

La Mission Impossible di Carlo Conti

“Sono contentissimo, ma mi aspettavo la sigla di Mission Impossible: nonostante tutto siamo riusciti a portare a casa questo bel risultato”. Lo dice senza troppi giri di parole Carlo Conti: bissare il successo dello scorso anno era praticamente impossibile ma, a colpi di profilo basso e atmosfere rassicuranti, l’impresa è riuscita. “Dobbiamo arrivare a sabato, c’è da pedalare”, dice smorzando gli entusiasmi. Del resto lo spettro del bis fa paura, visto i precedenti – con cali di ascolti tra il 10 e il 20%, come capitò a Baudo e a Fazio – e Leone lo dice chiaramente: “Già stare sopra il 42% sarebbe stato un successo, invece abbiamo mantenuto gli ascolti”.

Garko risponde alle critiche

In queste ore il vero bersaglio delle critiche è Gabriel Garko, che non sembra però scomporsi eccessivamente. “Ieri sera è stato bello, ma è solo l’inizio. I giudizi? Ho letto qualcosina ma non voglio farmi influenzare”, ammette. Poi, pizzicato da quanti gli fanno notare l’eccessivo ricorso al gobbo, risponde piccato: “Ero molto emozionato ma sono stato me stesso, coi miei impacci e i modi di fare. Non sono un robot”. 

I complimenti della Ferilli

Pioggia di apprezzamenti invece per Virginia Raffaele, che conferma di aver ricevuto un sms da parte di Sabrina Ferilli, più che soddisfatta dell’imitazione di ieri sera. “Mi ha scritto solo ‘Mortacci tua’, con tanti smile e cuoricini. È nel suo linguaggio, significa che le è piaciuto”, racconta l’attrice. I personaggi delle prossime serate? Per ora restano top secret. Ma anche Madalina Ghenea non dispiacerebbe ricevere una sua imitazione.

I numeri della prima serata

E ora un po’ di freddi numeri sulla prima serata. La puntata è durata 3 ore e 33 minuti, uno in meno dello scorso anno, e il totale dei contatti è stato pari a 27 milioni che tradotto significa che un 1 italiano su 2 ha visto Sanremo. Il picco di share si è registrato con la presentazione di Rocco Hunt, quello di ascolti con l’esibizione di Caccamo e Iurato. E in tutto questo bailamme si è abbassata anche l’età media degli ascoltatori, intorno ai 52 anni contro la media dei 60 del pubblico di Rai 1. Buoni risultati anche per il DopoFestival di Savino, visto da 2 milioni 100 mila persone.

La giuria degli esperti

Venerdì entra poi in scena la giuria di qualità e durante la conferenza stampa Conti ha annunciato che sarà presieduta da Franz Di Cioccio e composta da Laura Valente (la vedova di Mango, già cantante dei Matia Bazar), dal regista Fausto Brizzi, Nicoletta Mantovani, lo speaker Federico l’Olandese Volante, Massimiliano Pani, Paola Maugeri e Valentina Correani.

 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Sanremo 2016: le pagelle ai look della prima serata

Buona la prima per Carlo Conti: il Festival è stato seguito ieri da 11.134.000 spettatori, col 49,5 per cento di share

Sanremo 2016: il meglio e il peggio della prima serata

Debutto sottotono per Garko e Madalina Ghenea. A rubare la scena è Virginia Raffaele nei panni di Sabrina Ferilli

Sanremo 2016: gli ospiti della prima serata e il DopoFestival

La prima diretta durerà quattro ore, poi linea a Nicola Savino e la Gialappa's Band a mezzanotte e trenta

Commenti