Sanremo 2015, Carlo Conti alla conduzione del Festival

"Gli ho chiesto un progetto per il prossimo Festival" ha svelato il direttore di Rai Uno durante la conferenza stampa di Si può fare

Carlo Conti

"Felicissima per il mio amico Carlo Conti: sarà un grande Festival", ha scritto su Twitter Antonella Clerici, tra le prime a complimentarsi – Credits: (Ansa)

Francesco Canino

-

Dopo diversi anni di attesa, il 2015 potrebbe essere quello giusto: Carlo Conti è (quasi) ufficialmente il conduttore del prossimo Festival di Sanremo. “Ho chiesto a Carlo Conti di condurre il Festival di Sanremo 2015 e sono certo che realizzeremo un bellissimo progetto”, ha svelato qualche ora fa il direttore di Rai Uno, Giancarlo Leone, durante la conferenza stampa di presentazione Si può fare, il nuovo show che Conti condurrà da venerdì 2 maggio (con un’anteprima speciale il 28 aprile).

FAZIO IN STAND BY, ARRIVA CONTI. “Ho parlato con Fabio Fazio nei giorni scorsi e lui ha ritenuto di non lavorare sul prossimo Festival di Sanremo, quello del 2015, ma di fare comunque altre cose. Avevo detto che la prima scelta sarebbe stato Carlo Conti e infatti ho chiamato Carlo: sono certo che realizzeremo un bellissimo progetto”, ha svelato Leone, annunciando allo stesso tempo che mancano ancora diversi passaggi tecnici e formali. Il nome del conduttore toscano circolava per la verità da diversi anni, ma il progetto non si era mai concretizzato. Leone aveva più volte ammesso di puntare su Conti: “Due anni fa avevo detto in una conferenza stampa che avrei cominciato a pensare a Carlo per Sanremo quando sarebbe stato meno presente all’Eredità. E ora il caso vuole che Conti abbia lasciato l’Eredità, ma forse non è un caso”. Leone ha poi aggiunto: "Dobbiamo sentire ancora i vertici aziendali e tener presente entro e quando verranno presentati i palinsesti alla Sipra. Il lavoro da fare è ancora tanto, ma sono molto fiducioso".

CONTI ATTENDISTA. "Non ho deciso in verità proprio nulla, siamo alla fase iniziale", ha precisato poi il conduttore in pectore. "Sono ancora un po' frastornato, mettetevi nei miei panni, tra l'altro ho anche questo nuovo programma che parte venerdì 2 maggio ed è tutto in via di definizione. I vertici aziendali devono solo decidere. Siamo solo al primo dei venti step che ci porterà alla fase finale, ammesso che ce la faremo perché non è detta l'ultima parola. Dobbiamo tener presente un meccanismo complesso che deve convincere l'Azienda, il pubblico e la discografia". Conti ha poi spiegato ai giornalisti che entro un mese presenterà il progetto, realizzato con la sua squadra di autori.

SI PUO’ FARE. Proprio qualche settimana fa, Carlo Conti ha lasciato la conduzione de L’Eredità a Fabrizio Frizzi: una staffetta destinata a ripetersi - lo stesso Conti aveva detto “se funziona si può ripetere” - visto che appare alquanto improbabile che nella prossima stagione televisiva Conti possa condurre sia il game show quotidiano che Tale e Quale Show (programma stracult e campione di ascolti) e Sanremo. Ma Conti, da poco papà, dovrà prima occuparsi di un altro progetto, cioè il talent Si può fare, in cui dodici vip si dovranno mettere in gioco per dimostrare di avere un talento nascosto. In gara ci saranno l’attrice Maria Amelia Monti, il conduttore Massimiliano Ossini, l’attrice Karin Proia, Marco Columbro, l'ex velina Federica Nargi, l’attrice Vanessa Hessler, Catherine Spaak, Maddalena Corvaglia, l'attore Sergio Muniz, il nuotatore Luca Marin, l’ex rugbista Andrea Lo Cicero e l’attore Sergio Friscia. A giudicarli, una giuria d’eccezione formata da Pippo Baudo, Amanda Lear e Juri Chechi.

© Riproduzione Riservata

Commenti