Sanremo 2014: le pagelle ai look
(ansa)
Sanremo 2014: le pagelle ai look
Televisione

Sanremo 2014: le pagelle ai look

Promossi e bocciati della prima serata. Ecco i giudizi del costumista delle star e tutor di Detto Fatto Giovanni Ciacci - Social #Sanremo - Un inviato a Sanremo: Day 1 - Prima serata: le esibizioni e le pagelle ai cantanti

“Più che Sanremo, pareva il festival di Brect ma senza Milva: tanto nero, troppo”. E’ categorico il costumista Giovanni Ciacci, che scrive per Panorama.it le sue “pagelle reali”, ad alto tasso ironico, dando i voti ai cantanti, ai conduttori e alle star che ieri hanno animato l’Ariston. Un palco che lui ben conosce: Ciacci, uno dei tutor di punta di Detto Fatto (su Rai Due con Caterina Balivo), non solo ha vestito mezza tivù - dalla D’Urso a Milly Carlucci, passando per Antonella Clerici e Valeria Marini - ma ha all’attivo ben otto Festival. “Ma gli stylist ieri erano in sciopero? Il nero non vuole dire eleganza: l'atmosfera complessiva era davvero troppo cupa e i look da funerale”. Ecco i promossi e bocciati della prima serata.

(Ansa)

LAETITIA CASTA.Songo frangesa e vengo da Parigge”. La francesa Laetitia ricordava un lampadario napoleonico ma va premiata perché ha osato il bianco. Stupendo l’abito Tisci per Givenchy, effetto Dalidà ultima maniera per il trucco marcato e i capelli con le onde. Unica nota dolente, il bustier dell’omaggio a Polvere di stelle: stretto così, se lo può permettere solo Beyoncè. Voto: 7

Ti potrebbe piacere anche

I più letti