Sanremo 2014: le pagelle ai look
(ansa)
Sanremo 2014: le pagelle ai look
Televisione

Sanremo 2014: le pagelle ai look

Promossi e bocciati della prima serata. Ecco i giudizi del costumista delle star e tutor di Detto Fatto Giovanni Ciacci - Social #Sanremo - Un inviato a Sanremo: Day 1 - Prima serata: le esibizioni e le pagelle ai cantanti

“Più che Sanremo, pareva il festival di Brect ma senza Milva: tanto nero, troppo”. E’ categorico il costumista Giovanni Ciacci, che scrive per Panorama.it le sue “pagelle reali”, ad alto tasso ironico, dando i voti ai cantanti, ai conduttori e alle star che ieri hanno animato l’Ariston. Un palco che lui ben conosce: Ciacci, uno dei tutor di punta di Detto Fatto (su Rai Due con Caterina Balivo), non solo ha vestito mezza tivù - dalla D’Urso a Milly Carlucci, passando per Antonella Clerici e Valeria Marini - ma ha all’attivo ben otto Festival. “Ma gli stylist ieri erano in sciopero? Il nero non vuole dire eleganza: l'atmosfera complessiva era davvero troppo cupa e i look da funerale”. Ecco i promossi e bocciati della prima serata.

(Ansa)

FABIO FAZIO. Sembrava Renzi pronto ad andare al Quirinale per le consultazioni. Da costumista gli avrei aggiustato tutto il tempo il nodo della cravatta: ma gli si perdona tutto, persino il polsino aperto, perché è stata una serata complicata. Re dei look radical chic, coerente al personaggio. Voto: 6

Ti potrebbe piacere anche

I più letti