Televisione

Roberto Benigni torna in tivù per raccontare i dieci comandamenti

Le due serate evento saranno trasmesse su Rai Uno il 15 e 16 dicembre

Italian actor, comedian and director Roberto Benigni

Francesco Canino

-
 

A due anni di distanza dall'evento sulla Costituzione, Roberto Benigni torna in tivù e lo fa questa volta con due serata dedicate ai Dieci Comandamenti. L'appuntamento, in palinesto il 15 e 16 dicembre prossimo in prima serata su Rai Uno, è stato presentato questa mattina nella Sala degli Arazzi di Viale Mazzini, alla presenza del direttore generale della Rai Luigi Gubitosi e del direttore della rete ammiraglia, Giancarlo Leone. "Ho fatto uno spettacolo sulla Divina Commedia di Dante, sulla Costituzione, sull'Inno di Mameli ora sui Dieci comandamenti: penserete che mi sono montato la testa. Il prossimo anno vi prometto l'esegesi dei sette nani", ha esordito ironico il Premio Oscar.

Il più grande spettacolo

"E' lo spettacolo più emozionante di tutti: chiunque li conosce perché la Bibbia è il libro più famoso del mondo - ha spiegato Benigni ai giornalisti - Tutti sono convinti di conoscere i dieci comandamenti, ma poi molti fanno confusione. Quando ho iniziato a leggerli mi sono reso conto che sono uno più bello dell'altro, hanno segnato il mondo intero: sono parole vive che contengono la morale, l'etica. Hanno fatto entrare l'infinito nella vita di tutti i giorni. Sono per eccellenza il più grande spettacolo, sia religioso che laico". L'attore ha raccontato di aver pensato inizialmente a dieci puntate - "una lunga serie tipo Un posto al sole perché ho un grande entusiasmo" - ma si limiterà per ora a due, replicando lo schema di La più bella di tutte, l'evento dedicato alla Costituzione. 

La frecciatina a Renzi 

Ai giornalisti che gli chiedevano qualche fosse il suo comandanto preferito, Roberto Benigni ha risposto senza indugi: "Adora il padre e la madre e Ricordati di santificare le feste perché non hanno il non, non sono divieti. Ma sono tutti bellissimi". L'attore toscano è un fiume in piena e non nasconde l'entusiasmo: "I dieci comandamenti fanno bene alla salute, sono un nutrimento: ne avremmo bisogno tutti i giorni, un po' come una passeggiata di mezz'ora". Poi il comico non ha risparmiato una frecciatina ironica al premier Renzi: "Dopo lo Statuto dei lavoratori so che stanno rimettendo mano anche alla Costituzione per cui vedrò di sbrigarmi a fare i Dieci Comandamenti perché non vorrei che mettessero mano anche a quelli".  

Il ritorno al grande schermo

Benigni ha poi colto l'occasione per svelare ai giornalisti il ritorno al cinema con un soggetto ancora tutto da definire. "Sto preparando il prossimo film, ho un grande desiderio di tornare a fare cinema dopo molto tempo. Siamo alla fase della preparazione del soggetto", ha annunciato il Premio Oscar. "La preparazione inizierà dopo lo spettacolo sui Dieci comandamenti e il soggetto non sarà religioso".

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Il terzo grado - Alessandro D'Avenia

"L'unico talento che ho è raccontare storie: di altri (a scuola) e mie (nei libri)", confessa lo scrittore amatissimo dai giovani

Roberto Benigni, i 60 anni di un poeta incosciente

Un compleanno storico per il genio toscano. Un giullare innamorato dell'Italia e di Dante, che ha conquistato l'affetto di tutti mescolando talento, coraggio e il candore di un bambino

Roberto Benigni su Rai 1: ma la Costituzione è davvero da declamare (e salvare)?

Ora tocca a un comico celebrare la carta. Ma forse sarebbe meglio riscriverla

Commenti