Televisione

Pamela Prati e il giallo delle nozze che infiamma la tv

Tutto quello che c'è da sapere sul "marito fantasma" della soubrette, le esclusive vendute ai talk show e le polemiche politiche sul caso del momento

Grande Fratello Vip

Francesco Canino

-

Un po' "scene da un matrimonio", un po' Catfish all'italiana. Le future nozze di Pamela Prati sono ormai a tutti gli effetti un feuilleton golosissimo che tiene banco da giorni sui social e nei programmi di intrattenimento, con la storica soubrette del Bagaglino impegnata ad annunciare a reti unificate il matrimonio con il misterioso imprenditore Marco Caltagirone. Del "marito fantasma", come lo ha ribattezzato Dagospia, non c'è traccia sul web (e non solo) anche se, piccolo colpo di scena, Panorama.it è in possesso delle foto dell'uomoEcco tutto quello che c'è da sapere sulla vicenda, dai figli in affido agli inattesi risvolti politici. 

Pamela Prati e il "marito fantasma"

"È il momento più felice della mia vita. Ci siamo conosciuti a una cena", ha raccontato Pamela Prati nella sua ultima apparizione televisiva, un'intervista registrata a Live-Non è la D'Urso, durante il quale sono scese in campo a difenderla le sue due agenti, Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo. Le quali, va detto, più che chiarire la situazione, l'hanno strategicamente complicata a colpi di "nel bene o nel male, purché se ne parli". 

Perché passano le settimane ma del futuro marito, Marco Caltagironecostruttore romano 54enne (per nulla imparentato con la potente famiglia Caltagirone, costruttori ed editori romani), non c'è traccia. Di lui si sa solo che vivrebbe tra l'Italia e Miami e che avrebbe realizzato oleodotti in Libia, ospedali e centri commerciali in Cina e in Corsica. "Se una persona non vuole comparire, perché deve farlo?", ha risposto seccata la Prati che poche settimane fa, a Domenica In, aveva annunciato di essersi già sposata, salvo poi ritrattare chez Barbara D'Urso: "La promessa è stata fatta all'estero e presto ci saranno le nozze".  

Le foto di Marco Caltagirone

Il "Prati Gate" è un gioco di incongruenze e non detti che monta di giorno in giorno, con colpi di scena tendenza Il bello delle donne e cinquanta sfumature di "lucherinata" (le "bufale d’autore" inventate dal mitologico press agent Enrico Lucherini) sfuggita di mano. In attesa del lieto fine, con tanto di esclusiva venduta a Verissimo, a dominare per ora sono i dubbi e le versioni contrastanti, che neppure le due agenti della Prati, Eliana Michelazzo (ex estetista ed ex corteggiatrice di Uomini e Donne) e Pamela Perricciolo (ex titolare di un negozio di scarpe a Chiaravalle, in Calabria), hanno sciolto fino in fondo.

A cominciare dallo strano caso dei profili social di Marco Caltagirone: la pagina Facebook Mark Caltagirone Holding è misteriosamente sparita, il profilo personale invece è attivo ma l'imprenditore è così riservato che del suo viso non c'è traccia. E proprio da questo profilo sono stati inviati su Messenger due scatti che Alessia Bausonedirigente regionale del Pd, giurista e dottoranda di ricerca in Teoria del diritto e ordine giuridico ed economico europeo all'Università "Magna Grecia" di Catanzaro"), ha mostrato a Panorama e che, nel rispetto della legge sulla Privacy non pubblichiamo. Nelle foto si vede un affascinante 50enne, brizzolato e abbronzato, dentatura perfetta e occhiali a specchio che ne celano lo sguardo. Se questo signore sia effettivamente Caltagirone è difficile dirlo perché affidandosi ad una semplice ricerca d'immagini su Google, in stile Catfish-False idendità (il docu-reality americano, diventato un piccolo cult), non emerge nulla.

"Sono stata contattata su Facebook da tale Marco Caltagirone a gennaio 2018", spiega la Bausone a Panorama. E qui la storia si complica, con tanto di intreccio politico locale perché, stando all'attivista politica, "l'obiettivo di Caltagirone era quello di screditare Wanda Ferro", oggi deputata di Fratelli d'Italia, all'epoca in procinto di essere candidata alla Elezioni Politiche. E sempre da questo profilo è emersa la relazione tra Caltagirone e la Ferro, con tanto di matrimonio datato 23 aprile 2016, poi prontamente smentito dalla stessa Ferro, via Dagospia: "Tengo a precisare che non sono mai stata sposata con alcuno, come si può facilmente verificare, e che non ho mai conosciuto personalmente Marco Caltagirone, al quale mi legano esclusivamente alcuni scambi di battute scherzose su Facebook risalenti ad alcuni anni fa". Ma il mistero s'infittisce. 

La storia dei due figli in affido 

La contorta vivenda - raccontata a capitoli a Domenica Live dalla D'Urso, poi da Caterina Balivo a Vieni da me e ancora dalla Venier a Domenica In e approfondita anche da Eleonora Daniele a Storie Italiane) - si ingarbuglia ancora di più dopo che la Prati ha rivelato di aver preso in affido temporaneo due bambini - Sebastian, 12 anni, e Rebecca, 6 - che però vivrebbero all'estero. "Non sono in Italia. In Italia queste cose vengono alla lunga, all’estero sono veloci", ha precisato la showgirl.



E qui rientra in gioco la Bausone, che rivela: "Caltagirone mi parlò via Facebook del figlio Sebastian, che soffriva di una brutta malattia e per questo lo stava facendo curare a Miami. Ma poi, attraverso comuni amici, ho scoperto che questo Mark o Marco Caltagirone non è mai esistito e dunque anche le foto che mi sono state inviate sarebbero solo un clamoroso fake. La cosa che più m'indigna di tutta questa storia è l'uso strumentale che è stato fatto dei minori", attacca la politica, che rivela di essere a conoscenza di dettagli ancora più circostanziati sulla Perricciolo. Quali, non si sa.

Di certo c'è che Caltagirone parla spesso di Sebastian nel suo profilo Facebook - ancora visibile - ma l'ennesima stranezza scatta facendo un'altra semplice ricerca, sempre via Google. Digitando l'indirizzo mail segnalato sulla pagina Instagram dell'imprenditore, si arriva prima alla Mark Caltagirone holding (non più disponibile), poi al profilo di un giornalista milanese che nulla a che vedere con il futuro marito della Prati. Perché?

Il malore della Prati e l'esclusiva delle nozze

Come se non bastasse, la trama s'infittisce per via dell'articolo "Marco Caltagirone-Imprenditore e galantuomo", un'intervista pubblicata sul un blog de Il giornale, a firma Antonella Grippo, che prima viene accreditata come ufficio stampa di Caltagirone, poi specifica: "Non ho mai incontrato questa persona, non ho mai sottoscritto alcun contratto". L'intervista sparisce, lei prende le distanze dal duo Michelazzo-Perricciolo, ma sul web ne resta traccia e i dubbi aumentano. "Ma io l'ho fatta rimuovere già nella primavera del 2018, quando ho capito che c'era qualcosa di strano", precisa contattando Panorama.


"Il matrimonio ci sarà, basta illazioni: vedrete presto Mark", sbottano le due agenti della Prati, che minacciano querele (anche all'ex fidanzato della Prati, Luigi Oliva) e rivelano che la showgirl ha accusato un malore causato dallo stress. "Ma quale malore, qualche sera fa stava benissimo e ha parlato al telefono con una mia amica", replica la Bausone.


Di certo c'è che la Prati dopo quarant'anni di carriera gode di una ritrovata visibilità mediatica e ora tocca aspettare l'esclusiva delle nozze a Verissimo: "Le immagini del grande giorno saranno commentate in studio dalla protagonista nel corso di una lunga intervista", precisano da Mediaset. I preparativi procedono e mentre l'atelier conferma di avere già preparato l'abito per la sposa, sui social l'ironia si moltiplica con un prevedibile effetto valanga. "Voi lo sapete che non ci sarà nessun matrimonio?", azzardano in molti. Il lieto fine, insomma, è ancora tutto da scrivere. La verità sul caso Prati, pure.

Per saperne di più: 

© Riproduzione Riservata

Commenti