Televisione

Palinsesti Rai: Fiorello, il "caso" Clerici, Sanremo e le altre novità

Presentati i programmi della stagione 2019/2020. Ancora da scogliere il nodo della conduzione del Festival numero 70: al "ballottaggio" Amadeus e Cattelan

Rai 2020

Francesco Canino

-

Fuori la Clerici, dentro la Cuccarini, Fiorello super star su Rai Play e Cracco new entry su Rai 2, dove trasloca Fabio Fazio, mentre su Sanremo 2020 incombe il “mistero” conduzione. Sono queste, in sintesi estrema, le novità del Palinsesti Rai 2019/2020, presentati a Milano martedì 9 luglio, con una conferenza stampa monstre di quasi tre ore. “Siamo in linea con il futuro”, annuncia soddisfatto il presidente della Rai Marcello Foa. “Siamo la spugna che assorbe il paese oltre le nuove fruizioni dei media. La Rai deve mettersi in gioco e adeguare linguaggi per essere al passo con l’Italia”, spiega. 

Palinsesti Rai 2019/2020: sorpresa Fiorello, super star di Rai Play

La sorpresa vera dei nuovi palinsesti – per la verità ampiamente annunciata negli ultimi mesi - è l’arrivo di Fiorello su Rai Play, che diventa il volto di punta del sito su cui la Rai giallo-verde scommette e pure molto. Per farsi passare l’ansia da prestazione, su cui lui stesso ha ampiamente ironizzato, punta dunque sul web e non sulla classica generalista, con un pacchetto che comprende 18 show live su Rai Play, sei access prime time su Rai 1, incursioni in radio e sui canali generalisti.

“È un progetto unico, sono orgoglioso di averlo portato a bordo. Mai uno show live e serializzato era stato pensato per una piattaforma web”, gongola l’ad Rai Fabrizio Salini, che più di tutti si è speso per realizzare questo progetto per ora assai nebuloso, al via dal 4 novembre, con il quale punta a competere con le altre piattaforme.  

Sanremo 2020 ancora senza conduttore

Uno degli snodi centrali del Palinsesto Rai, ovvero Sanremo 2020, ancora deve essere sciolto. Il “rebus Festival” è tutto da decifrare, con due ipotesi forti in campo: la risorsa intera Amadeus, oppure il colpo a sorpresa, con l’ingaggio del volto Sky Alessandro Cattelan (bravissimo, per carità, ma davvero per i 70 anni del Festival la Rai punta su un conduttore esterno?).

“Ci stiamo confrontando con la direttrice di Rai 1, Teresa De Santis, saremo al lavoro la prossima settimana”, spiega Salini. Tradotto bruscamente, per ora non è stato scelto né conduttore né il direttore artistico. “Non ho contatto Mogol ma è un’ipotesi che non escludiamo”, precisa Salini rispondendo ai rumors di questi giorni.


Il "caso" Clerici, esclusa dai palinsesti

Altro giro, altro “caso”. Quello di Antonella Clerici, grande esclusa di questi palinsesti. Per ora è previsto il suo impegno solo per Telethon e (forse) lo Zecchino d’Oro. “Ha accettato di sperimentare anche su format non adatti a lei e che non l’hanno valorizzata. Non ha dato il massimo, ma è una risorsa forte”, spiega la De Santis smentendo dissapori con la conduttrice. “Abbiamo parlato a lungo e lavoriamo su un progetto bello, dedicato al racconto e al passato, nei primi mesi del 2020”. Peccato che Lucio Presta, via Twitter, l'abbia smentita: "Al momento nulla è stato previsto nella stagione 19/20. Questo per amore di verità".

Fabio Fazio raddoppia (e sbarca su Rai Play)

L’altro big su cui si sono concentrate le polemiche degli ultimi mesi è Fabio Fazio, tra pressing politico e attacchi multipli per il maxi compenso. Che tempo che fa sbarca su Rai 2, la domenica sera, e raddoppia con una striscia prima del Tg2 - dalle 19 in avanti, dal titolo Che tempo che farà – poi una seconda, dalle 21.05 con le consuete interviste e il giro di ospiti. “Ci saranno novità importanti incentrate sull’intrattenimento”, anticipa il direttore di Rai 2 Carlo Freccero.

Ed è proprio Freccero a spoilerare una news che doveva rimanere riservata. “Non è escluso che faccia un nuovo programma nel 2020: so che ha pronte 30 interviste per Rai Play”, anticipa. Quanto alla razionalizzazione del compenso di Fazio, Salini lo conferma ma non entra nel merito della cifra (si parla di un taglio del 10%): “La razionalizzazione è sui compensi e su tutti i costi, dal Tour de France a Il paradiso delle Signore, dunque anche sul compenso di Fazio", conferma l'ad.

Simona Ventura star di Rai 2 (c'è anche Cracco)

Restando a Rai 2, tra i big della rete spicca Simona Ventura. Sfiorata la conduzione di Pechino Expressche resta saldamente nelle mani di Costantino della Gherardesca (il cast verrà completato entro agosto) – la “tigre di Chivasso” ripiega su un programma sportivo la domenica mattina alle 12, su Il collegio, di cui sarà la voce narrante e su uno show musicale nel 2020.

Music Farm? Potrebbe essere uno dei possibili titoli”, anticipa. “Di certo uno dei format musicali migliori ce l’ha Rai 1 ed è The Masked singer”, si lascia scappare Freccero parlando del nuovo programma di Milly Carlucci, che non disdegnerebbe di riportare in tv anche La Talpa. “Ma in sei mesi non posso fare i miracoli”, sbotta. Intanto però ha ingaggiato Carlo Cracco, conduttore di Nella mia cucina, nuovo game show culinario in onda dal lunedì al venerdì alle 19.35.

Lorella Cuccarini a La vita in diretta

L’innesto forte del palinsesto di Rai 1 è senza dubbio Lorella Cuccarini, new entry in quota “sovranista” (lei stessa ha manifestato le sue simpatie giallo-verdi nei mesi scorsi) alla conduzione de La vita in diretta, al fianco del mezzobusto del Tg1, Alberto Matano. “La riportiamo su Rai 1. Mi sembra la figura giusta al posto giusto”, osserva la De Santis, che alla showgirl ha affidato anche quattro speciali estivi di Linea Verde.

Quanto all’accusa di aver proposto per la prossima stagione un “palinsesto sovranista”, con nomi di artisti vicini alla linea giallo-verde della nuova Rai, sia Salini che la De Santis rispediscono al mittente l’accusa, ma la replica più geniale è senza dubbio quella di Freccero. “Il palinsesto sovranista? Tutti i palinsesti delle tv generaliste esaltano i prodotti nazionali. L’alfa è la malinconia, la chiave dei nostri ricordi, l’omega è la globalizzazione e l’internazionalizzazione”. Ne vedremo delle belle. Ascolti permettendo. 

Per saperne di più:


© Riproduzione Riservata

Commenti

Cookie Policy Privacy Policy
© 2018 panorama s.r.l (gruppo La Verità Srl) - Via Montenapoleone, 9 20121 Milano (MI) - riproduzione riservata - P.IVA 10518230965