Televisione

Palinsesti Rai 2019/2020: i nuovi programmi, rete per rete

Tutte le novità di Rai 1, Rai 2 e Rai 3 presentate a Milano. Ecco i volti della prossima stagione televisiva, dalla Cuccarini a Enrico Ruggeri

Palinsesti Rai 2019/2020

Francesco Canino

-

Rinnovamento sì, ma senza stravolgimenti. I Palinsesti Rai 2019/2020, presentati a Milano martedì 9 luglio, non prevedono scossoni clamorosi ma qualche ritocco per non urtare il pubblico della generalista, considerato (spesso a torto) estremamente abitudinario. Ma cosa vedremo sulle reti Rai nella prossima stagione tv? Ecco rete per rete tutte le novità e i conduttori.

Palinsesti Rai 2019/2020, tutte le novità di Rai 1

Novità, riconferme, piccoli ritocchi. La rete ammiraglia, Rai 1, “rinnova ma con grazia e garbo”, come spiega la direttrice Teresa De Santis. L’autunno delle novità riguarda soprattutto la prima serata del sabato: dopo l’iniezione culturale affidata ad Alberto Angela con Ulisse, tocca poi a uno show musicale con la new entry Enrico Ruggeri, voce narrante di un grande spettacolo pop con una forte traccia culturale, poi ancora all’inedita coppia Gigi D’Alessio-Vanessa Incontrada, al timone dello show ironico Vent’anni che siamo italiani.

Premiata sul campo Mara Venier, che raddoppia: oltre a Domenica In, torna in prima serata con La porta dei sogni, show a trazione emotainment in onda a dicembre. “Lei è un format vivente”, commenta soddisfatta la De Santis. Novità in arrivo anche per Milly Carlucci, al timone nel 2020 di The Masked singer, nuovo format musicale che all’estero sta sbancando gli ascolti. Confermato anche Tale e quale show, con Carlo Conti, mentre Serena Rossi affianca Andrea Bocelli nello speciale musicale Ali di libertà

Matano, Diaco, Setta e le new entry di  Rai 1

Qualche novità più marcata riguarda invece il day time. UnoMattima si allunga fino alle 10.30 (con la coppia estiva Poletti-Bisti confermata anche in autunno, mentre Franco Di Mare trasloca in seconda serata il lunedì con Frontiere e le sue inchieste dal respito internazionale), Eleonora Daniele che si sposta dalle 10.30 sempre per un’ora e mezza mentre La prova del cuoco che perde mezz’ora per concentrare la gara tra i cuochi e far rifiatare gli ascolti. Nel pomeriggio, Cuccarini e Matano condurranno invece La vita in diretta, preceduti da Il paradiso delle signore, soap sbanca ascolti riconfermata.

Risiko di conduzioni invece nel fine settimana. Monica Setta conquista UnoMattina in famiglia (mentre la nuova striscia quotidiana di economia che avrebbe dovuto condurre non è stata confermata) al fianco di Tiberio Timperi, che perde dopo appena una stagione Vita in diretta (così come Francesca Fialdini, che però condurrà il nuovo contenitore, A ruota libera, dopo Domenica In). Nuova coppia anche a Linea Verde, che passa nelle mani di Beppe Convertini e Ingrid Muccitelli (scelta incomprensibile per Federico Quaranta, che resta a bocca asciutta nonostante una stagione di ascolti record). Pierluigi Diaco conquista invece la seconda serata di Rai 1 con Io e te – Di notte, che mixerà intrattenimento e informazione.

La nuova Rai 2 di Carlo Cracco (senza Luttazzi)

Non mancano le novità anche sul fronte Rai 2. Torna Renzo Arbore con una puntata speciale dedicata a Renato Carosone, poi Maledetti Amici Miei, novità assoluta con Giovanni Veronesi, Rocco Papaleo, Alessandro Haber e Sergio Rubini, aiutati da Max Tortora e Margherita Buy, una “serata d’onore” in cui sveleranno cose su di loro e i loro colleghi che non hanno mai rivelato.

Dopo le scommesse, le conferme. A cominciare da Stasera tutto è possibile – che passa nelle mani di Stefano De Martino (condurrà su Rai 2 anche il Festival di Castrocaro in coppia con Belén Rodriguez, a settembre) - e Il collegio, ambientato negli anni ’80, con la voce narrante di Simona Ventura. Su Rai 2 sbarca poi Fabio Fazio - “apre le porte all’internazionale e a una tv diversa dal reality e dal pettegolezzo”, osserva soddisfatto Carlo Freccero – mentre le trattative con Daniele Luttazzi si sono arenate di fronte alla “richiesta economica troppo alta", ha rivelato il direttore di Rai 2, che gongola per Volevo fare la rock star, nuova serie che – parole di Freccero - “racconta il neo proletariato del nord-est italiano, è una novità assoluta, non sono gli eroi borghesi dai grandi ideali”.

Rai 3: la Carrà, Filippo Timi il raddoppio della Sciarelli

Innovazione e consolidamento. Rai 3 continua a partorire idee e nuovi progetti (“anche troppi”, ironizza il direttore Stefano Coletta). Oltre agli appuntamenti più “impegnati”, spazio anche per la risata con il ritorno di Serena Dandini, con otto puntate di Assemblea generale, sulle ceneri de La tv delle ragazze, con una lettura graffiante della realtà con grandi ritorni e volti nuovi.

Il nuovo acquisto della rete è Filippo Timi, con il one men show in due puntate Skianto, in cui “rideremo molto con una parodia e uno stupidario del moderno, con un linguaggio nuovo per la tv generalista”. Dopo il successo della prima stagione di A raccontare comincia tu, torna Raffaella Carrà, con un0'edizione più pop e un impianto scenico diverso per trasformare il faccia a faccia in qualcosa di nuovo.

Riconfermati tutti i soldi storici della rete, da Salvo Sottile a Franca Leosini, passando per Lucia Annunziata e Camilla Raznovich. Federica Sciarelli raddoppia e oltre a Chi l’ha visto? condurrà anche Dottori in corsia, mentre Giorgio Zanchini prende il posto di Corrado Augias in Quante Storie.

Per saperne di più: 

© Riproduzione Riservata

Commenti

Cookie Policy Privacy Policy
© 2018 panorama s.r.l (gruppo La Verità Srl) - Via Montenapoleone, 9 20121 Milano (MI) - riproduzione riservata - P.IVA 10518230965