Francesco Canino

-

Lo speciale con Mina e Celentano, Mika volto manifesto di Rai 2, uno show dal sapore anni '80 con Cuccarini e la Parisi. Sono questi i pezzi pregiati dei Palinsesti Rai 2016/2017 presentati qualche ora fa a Milano. La Rai targata Campo Dall'Orto scommette su 37 programmi inediti, una mini valanga di titoli (quasi) nuovi e sul "gioco di squadra". In estrema sintesi, Rai 1 punta sui grandi eventi per il sabato sera, la seconda rete cerca di sedurre il pubblico giovane e la Rai 3 tendenza Bignardi azzera il vecchio talk e per virare sul racconto fuori dagli studi tivù. Ecco tutte le novità rete per rete.

Palinsesti Rai, la scommessa di Campo Dall'Orto
Rimettere l'individuo al centro e uscire dalla schiavitù degli ascolti. Sono questi i buoni propositi del dg Rai Antonio Campo Dall’Orto, che presenta i nuovi palinsesti e ammette che la vera scommessa è andarsi a prendere il pubblico, ormai super frammentato vista l’offerta monstre tra satellite e digitale terrestre. La frase magica è “articolare i contenuti” e scommettere molto sulla fiction, che ritiene “il linguaggio del nostro tempo”. Anche se poi alle serie viene dedicato pochissimo spazio – giusto il minimo sindacale – nella lunghissima conferenza stampa di presentazione, affollata di big del piccolo schermo e volti noti (più o meno soddisfatti tra riconferme e ridimensionamenti).

Rai 1 scommette sugli show-evento
La prima novità annunciata dal direttore di Rai 1 Andrea Fabiano è la partenza della prima serata, tassativa alle 21.15 in settimana e alle 20.40 il sabato e la domenica. "È un segnale importante di rispetto per il pubblico", spiega. L'uomo forte di questa stagione è ancora una volta Carlo Conti, che lascia l'Eredità a Fabrizio Frizzi, ma si dividerà tra Tale e Quale Show (con uno speciale Natale e Show, a dicembre), Sanremo Giovani e poi ancora Sanremo 2017, oltre all’impegno come direttore artistico di Radio Rai. Per il sabato sera, contro la corazzata De Filippi-Tu si que vales, la rete ammiraglia punta su Massimo Giletti, atteso alla conduzione di due speciali su Mogol e uno su Zucchero, poi si prosegue con le serate evento su Roberto Bolle e Renato Zero (dall'Arena di Verona) oltre ad uno speciale Unicef con i baby prodigi condotto da Vanessa Incontrada

Sempre il sabato sera ci sarà poi 10 cose - due personaggi a puntata si raccontano attraverso una playlist di dieci cose importanti nella loro vita - scritto da Valter Veltroni. Tra le novità c'è Big music quiz con Amadeus (game show canterino con due squadre di vip) e Nemica amatissima con Lorella Cuccarini e Heather Parisi, sfida al sapore di varietà nello spazio che le ha consacrate (gran colpaccio di Lucio Presta, va detto). L’altra super sorpresa del palinsesto è poi la coppia Mina-Celentano che il 5 dicembre sbarca in prima serata con un appuntamento speciale per lanciare il nuovo album.

La grande incognita della rete resta Domenica In. Giletti non si allungherà oltre il consueto orario e per ora lo storico contenitore è senza un padrone di casa, visto che Paola Perego trasloca il sabato pomeriggio con un progetto tutto nuovo, chiamata a rinvigorire una fascia strategica per la rete. Torna poi l'intrattenimento in seconda serata, con Stefano Bollani che esordirà con L'importante è avere un piano, late show con artisti italiani e internazionali, e poi Giampaolo Morelli, la domenica sera, alla guida di Fan Car-aoke format musicale già cult in tutto il mondo.

Rai 2: torna Santoro, Gialappa’s in bilico
"Penso che sarà un grande autunno. Per Rai 2 puntiamo sui programmi architrave della rete e su una massiccia iniezione di novità", spiega il direttore Ilaria Dallatana. L'obiettivo è quello di sedurre il pubblico giovane, puntare sui social e rendere la rete ancora più eclettica e anticonformista. Come Mika, personaggio manifesto della rete - "abbiamo bisogno di uno sguardo libero" - che a novembre approda con uno show tutto suo, con Virginia Raffaele come guest star. Dallatana scommette poi su due docu-reality, ovvero Il collegio (viaggio nel tempo girato in un collegio secondo regole del 1960) e sui Rich kids di casa nostra, poi su una sferzata di servizio pubblico con un diario per immagini sul bullismo. Previsti anche quattro speciali su Vasco Rossi

Archiviato il talk classico col pensionamento anticipato di Virus, l'informazione sarà affidata a Michele Santoro - due speciali evento in diretta extra studio poi diverse docufiction nel 2017 - mentre il giovedì sera spazio a un modello informativo completamente nuovo con Nemo, nessuno escluso format ideato dall'ex Iena Alessandro Sortino. L'appuntamento più tradizionale è invece nelle mani di Annalisa Bruchi, che lancia l'attualità della settimana con un talk la domenica sera prima del tiggì. Su Rai 2 torna anche la fiction, con il vice questore Rocco Schiavone, l'eroe anti conformista tratto dai libri di Antonio Manzini e interpretato da Marco Giallini. Il fronte intrattenimento è presidiato dalla seconda stagione di Stasera tutto è possibile, con Amadeus - "vedremo molte imitazioni sulle reti concorrenti ma l'originale ce l'abbiamo noi" – e il gran ritorno di Teo Mammucari, che l’irriverente It’s only tv. In stand by per ora la Gialappa’s Band a Quelli che il calcio (sempre condotto da Nicola Savino), visto che l’accordo è ancora da chiudere. In bilico anche The Voice, la cui conferma verrà decisa solo nelle prossime settimane.

La Rai 3 targata Bignardi, con Fazio e il nuovo talk di Semprini

"Una rete di fuoriclasse". Così Daria Bignardi definisce la sua Rai 3, per la quale ha rinnovato il 43% del palinsesto, con un restyling di tutti i programmi. A cominciare da Mi manda Rai 3 con l’arrivo sulla terza rete di Salvo Sottile (in day time e in prima serata), poi Chi l'ha visto con una striscia di news in diretta dalla redazione del programma, tutti i giorni a mezzogiorno e mezza, oltre al mercoledì sera. Michela Murgia e la youtuber Sofia Viscardi affiancheranno invece Corrado Augias al timone di Quante Storie, nuovo programma sui libri. Gazebo invece si fa quotidiano, con una striscia di social news tra Blob e Un posto al sole.

Il piatto goloso di quest’autunno è senza dubbio il Rischiatutto di Fazio Fazio, che rinuncia però al sabato sera, occupato da La classifica di Che tempo che fa, con Massimo Gramellini. Che tempo che fa resta la domenica con una formula rivista - meno interviste e più tavolo talk - con un ruolo nuovo per Luciana Littizzetto. Tra le novità, lo show sulla diversità intitolato Skianto, affidato al bravissimo Filippo Timi, poi il ritorno di Gad Lerner con Islam-Italia, che esce dallo studio per raccontare le storie in presa diretta. Il lunedì arriva poi Concita De Gregorio, in giro per l’Italia a raccontare le facce nuove della politica. Confermati Gabanelli e Iacona, mentre è previsto un vero e proprio “viaggio presidenziale” per raccontare le elezioni americane.

In palinsesto c'è poi uno speciale sui migranti, una serata evento con Alessandro Baricco e soprattutto il nuovo super martedì post-Ballarò: si comincia con la nuova informazione - "basta maratone di parole, più confronto con il pubblico" - con il neo acquisto Gianluca Semprini, da Sky con furore, chiamato a svecchiare la serata con un “progetto che vi stupirà” (Bignardi dixit). Poi passerà la linea a Sottile, nella versione prime time di Mi manda Rai 3. In arrivo anche il volto del Tg1 Alberto Matano, Pif con una striscia in onda dal 2017, un programma che racconterà le unioni civili e ancora Virginia Raffaele: in primavera l’attrice debutterà infatti con uno show tutto suo.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Rai: pronto il ritorno di Michele Santoro e Giuliano Ferrara

Chiude Ballarò ma Giannini resta a Rai 3. Confermato anche Pif

Rai 3: in arrivo Pif, Salvo Sottile e Gianluca Semprini?

Il giornalista di Sky sarebbe pronto a condurre un talk politico in prima serata

Rai: cancellato Virus, in bilico Ballarò e Il processo del lunedì

Tutte le novità di Rai Sport. Sul fronte show, la Perego lascia Domenica In

Commenti