Televisione

Palinsesti La7 20219/2020: Giletti resta, Cairo stoppa Miss Italia

L'unica new entry è Licia Colò, che lascia la Rai dopo una sola stagione. Il concorso di bellezza per ora resta senza una casa televisiva

Massimo Giletti e Urbano Cairo

Francesco Canino

-

Massimo Giletti resta a La7. Schivato il corteggiamento della Rai, il giornalista piemontese rimane dunque alla corte di Urbano Cairo che, mercoledì 10 luglio, ha presentato a Milano i Palinsesti della stagione 2019/2020, tutti improntati sull'"usato sicuro". Del resto, perché rischiare con nuove e dispendiose avventure quando i volti di punta della sua rete funzionano con costi contenuti? Così, Cairo "mani di forbice" taglia a sopresa l'ultimo ramo secco, ovvero Miss Italia, che per ora resta senza casa "televisiva". 

Palinsesti La7 2019/2020, Massimo Giletti resta (e raddoppia)

Nonostante le porte di Mamma Rai si fossero nuovamente spalancate, Massimo Giletti ha resistito ai pressing sovranista di Viale Mazzini scegliendo di restare a La7 per altri due anni. "Per fare bene il nostro lavoro serve una condizione: la libertà. Cairo me la garantisce, è un editore puro", ha spiegato il giornalista al Corriere della Sera. La questione economica? "Non ne abbiamo parlato", ha precisato Urbano Cairo ai giornalisti, durante la presentazione della nuova stagione.

Giletti non solo resta ma raddoppia perché oltre a Non è l'Arena - con i faccia a faccia, i dibattiti, le inchieste e le battaglie contro le ingiustizie, la mafia, la corruzione e gli sprechi - realizzerà anche alcuni speciali, delle vere e proprie "serate d'onore" dedicate ai grandi personaggi. "Stiamo lavorando per questo. Ci sono varie ipotesi, stiamo ragionando con lui. I mezzi saranno importanti ed eccezionali", anticipa il patron di La7.

La7 dice addio a Miss Italia

L'altra notizia-bomba, per la verità nell'aria già da diversi giorni, è l'addio a Miss Italia. A domanda diretta, Cairo ha risposto in maniera tranchant: "Non continueremo. Per noi, Miss Italia finisce qui ma va avanti per conto suo", spiega l'imprenditore. La luna di miele con la Miren di Patrizia Mirigliani si è dunque bruscamente interrotta dopo sei edizioni, a causa degli ascolti non proprio esaltanti e di un format ormai definitivamente bollito, nonostante negli ultimi anni abbiamo provato a rianimarlo prima Simona Ventura (con due pesi da novanta come autori, ovvero Irene Ghergo e Peppi Nocera), poi Francesco Facchinetti con la sua sponda social.

Insomma, del "caso" Miss Italia sentiremo parlare (e molto) nei prossimi mesi visto che all'orizzonte si staglia l'ottantesima edizione. Le selezioni del concorso vanno avanti regolarmente in tutta Italia ma ancora non è chiaro dove verrà trasmessa la finale: c'è chi ipotizza un ritorno in Rai - ma alla presentazione dei palinsesti, il 9 luglio, nemmeno è stata citata - e chi invece guarda al gruppo Discovery. Per ora, però, sono solo ipotesi tendenza fanta-tv.

Licia Colò approda a La7, la Gabanelli resiste

L'unica new entry della prossima stagione di La7 è Licia Colò, che lascia la Rai dopo un'incursione su Rai 2 durata appena un anno. Il mercoledì sera ci sarà infatti Andrea Purgatori e il suo Atlantide – Storie di Uomini e di Mondi, sempre dedicato alla divulgazione storica e culturale legata all’attualità, che si alternerà dalla prossima primavera con Eden un pianeta da salvare, un nuovo format in prime time affidato appunto alla Colò.

"Sarà un programma di attualità, con l'attenzione all'ambiente. Di fatto si tratta di un giro intorno al mondo che racconta come è possibile salvare il pianeta. È una cosa molto importante al quale dedicheremo molto spazio", annuncia Cairo. Niente da fare invece sul fronte Milena Gabanelli: "Il corteggiamento continua sempre ma al momento non vuole fare la televisione. Va rispettata la sua scelta", osserva Cairo. 

Gruber, Floris, Formigli riconfermati in blocco

Il core business di La7, rete diretta da Andrea Salerno, resta ovviamente l'informazione e per questo il palinsesto è stato riconfermato in blocco. A cominciare dal Bersaglio mobile di Enrico Mentana (confermate anche le sue Maratone elettorali cult), passando per Lilli Gruber con Otto e Mezzo e poi ancora diMartedì con Giovanni Floris, Piazzapulita di Corrado Formigli (rinnovato per altri quattro anni) e Propaganda Live di Diego Bianchi con Makkox e il suo gruppo. In prima serata arriva anche la miniserie Chernobyl, targata HBO che, in 5 episodi, racconta il devastante disastro che si verificò nell’Ucraina sovietica nell''86: dopo il clamoroso successo mondiale, La7 lo trasmetterà per la prima volta in chiaro.

Quanto al resto, presidieranno il mattino Omnibus con Alessandra Sardoni e Gaia Tortora, Coffee Break con Andrea PancaniL’Aria che tira: visti gli ottimi ascolti degli esperimenti estivi, Myrta Merlino tornerà anche nella prossima stagione con nuovi speciali in prime time. Nel pomeriggio, poi, ripartirà Tagadà di Tiziana Panella che si allungherà fino alle 17. "Abbiamo in mente di sviluppare nuovi progetti nell'access prime time, sabato e domenica pomeriggio, ma Non abbiamo deciso ancora nulla", chiosa Cairo, soddisfatto degli ascolti in crescita, con un +6% rispetto allo scorso anno.

Per saperne di più: 

© Riproduzione Riservata

Commenti