Orange is the new black 3: 5 cose da sapere
François Guillot/AFP/Getty Images
Orange is the new black 3: 5 cose da sapere
Televisione

Orange is the new black 3: 5 cose da sapere

Le tute arancioni più strafottenti e amate della televisione sono tornate. La terza stagione della serie tv debutta su Netflix e in Italia

Ci siamo! Tutti pronti per la super abbuffata. Le detenute di Orange is the new black sono torante con la terza stagione della serie tv diventata punta di diamante di Netflix. Il network americano di streaming ha anzi deciso di fare una bella sorpresa ai fan e, invece di rilasciare gli interi nuovi 13 episodi il 12 giugno, ha già distribuito il debutto con anticipo di un giorno. Su Twitter ha annunciato: "La terza stagione è dispobile in rilascio anticipato! Spargi la voce, yo".
Gli utenti italiani che hanno già l'acquolina in bocca possono gioire: la piattaforma di streaming on demand di Mediaset, Infinity, pubblicherà la serie creata da Jenji Kohan già il 13 giugno.

Prima di buttarci a capofitto dietro le avventure di Piper Chapman, ragazza di buona famiglia in galera per aver spalleggiato il traffico di droga della sua sensuale ex, facciamo un piccolo punto della situazione: new entry nel cast, brevi anticipazioni, umori della critica...
Ecco 5 cose da sapere su Orange is the new black 3.

Leggi anche: LA RECENSIONE DELLA TERZA STAGIONE

Dove eravamo arrivati

Nella prima stagione della scoppiettante serie tv dietro le sbarre, ispirata alle memorie di Piper Kerman Orange Is the New Black: My Year in a Women's Prison, abbiamo visto Piper Chapman (interpretata dalla cangiante e bravissima Taylor Schilling) entrare nel carcere femminile del Litchfield. Coi suoi modi da ragazza perbene che si sente migliore, l'ambientazione per lei è stata più che difficile. Per di più ha ritrovato la sua ex Alex Vause (Laura Prepon, dalla sensualissima voce), con cui son piovute scintille di rancore e... amore, passi avanti e dolorosi passi indietro. 
Nella seconda stagione abbiamo dovuto fare a lungo a meno di Alex, che è comparsa solo in quattro puntate. In seguito all'ennesimo compartamento ambiguo, è stata infatti rilasciata. Il finale lasciava però intuire un suo imminente ritorno dietro le sbarre, a causa di un maneggio di Piper. Abbiamo lasciato Red (Kate Mulgrew) malconcia nell'infermeria del carcere ma Rosa (Barbara Rosenblat) l'aveva vendicata prendendo sotto - come fosse un gatto sul ciglio della strada - la temibile Vee (Lorraine Toussaint). 

Il nuovo ordine delle cose al Litchfield

Cosa aspettarci dalla terza stagione? Pochissimo spoiler, ma solo alcune indicazioni. Fatta fuori la "sellerona" Figueroa (Alysia Reiner), la nuova gestione del Litchfield è affidata a Caputo (Nick Sandow), che vuole tenere una direzione socialmente educativa con tanto di Giorno della Mamma per le detenute. Piper, ormai sempre più abituata alla vita del carcere, educata al cinismo e al sapersi arrangiare, avrà di nuovo a che fare con la sua Alex. Per la gioia di tutti, Alex torna a essere parte del "main cast" e non personaggio ricorrente, comparendo in tutti i 13 episodi. 
Tra Piper e Alex la passione torna, ma nel loro già traballante rapporto fa capolino una sorpresa...

Ruby Rose: new entry scottante

Non solo Crazy Eyes, Taystee, Poussey, Sophia... Nel cast c'è una new entry molto interessante: Ruby Rose, modella, presentatrice e vj australiana tutta tatuaggi e idee chiare (lesbica dichiarata, già a 15 anni aveva fatto il suo coming out). Sopracciglia disegnate e sguardo che inchioda, è la nuova detenuta Stella Carlin, brunettina dai capelli corti e dal taglio aggressivo, che metterà un po' di pepe nella relazione tra Piper e Alex, creando non pochi dubbi e situazioni al limite. "Sarà la stagione più sexy", ha dichiarato Rose. Ci fidiamo.

La critica

"Grazie alla sua miscela di commedia potente e ricco lavoro sui personaggi, Orange is the new black rimane un piacere agrodolce anche nella sua terza stagione". Questo è il parere diffuso della critica internazionale raccolto sul sito Rotten Tomatoes. Se la prima stagione aveva ricevuto il 93% dei consensi, la seconda il 97%, la terza ora tocca il 94% (al momento su 17 recensioni). 
Newsday scrive: "È ancora crudo e brutale, ancora divertente, ancora triste, anche se forse è giusto un po' più gentile".
Secondo il Time Magazine: "La stagione prende il via in maniera meno cupa e più divertente dello scorso anno".

Orange is the new black 4

Rullo di tamburi: già è certo e definito, la quarta stagione di Orange is the new black ci sarà e sarà rilasciata nel 2016. 

Ti potrebbe piacere anche

I più letti