Nord Sud Ovest Est, su Italia 1 i tormentoni estivi secondo Max Pezzali

Il viaggio amarcord con Pezzali, la Iezzi e Jake la Furia: trent'anni di tormentoni in quattro puntate 

Paola Iezzi

On the road con Max Pezzali ci saranno Paola Iezzi e Jake la Furia dei Club Dogo – Credits: (Twitter)

Francesco Canino

-

Che estate sarebbe senza tormentoni musicali? Presenti, passati o futuri che siano, è per eccellenza la stagione dei motivetti semplici semplici, capaci di trasformarsi senza troppi perché in ritornelli-tarlo impossibili da scordare. E proprio alla riscoperta delle più celebri canzoni estive si muove il carrozzone di Nord Sud Ovest Est – Tormentoni on the road, il nuovo programma di Italia 1 in onda da stasera in prima serata per quattro puntate. Il conduttore? Max Pezzali, gran maestro di ritornelli di successo, scortato da Paola Iezzi e Jake La Furia dei Club Dogo.

TORMENTATI DAI TORMENTONI. Il segreto del successo di un tormentone? “Il giro melodico deve essere estremamente memorizzabile. Bisogna essere in sintonia con i gusti del pubblico. E poi l'estate, che è il periodo giusto per farlo sbocciare”, racconta oggi Max Pezzali in un’intervista a Il giornale. E sarà proprio lui a tirare fuori dal cassetto dei ricordi i brani culto e i motivetti anni ’80-’90 e duemila tormentoni conclamati. Da Easy Lady di Ivana Spagna a Vamos a la playa dei Righeira passando per I like Chopin dei Gazebo e La canzone del capitano di Francesco Facchinetti, sarà una carrellata di venti pezzi ultra pop, diventati sodali compagni di torride estati.

VIAGGIO HIPPIE IN TRE . Compagni di Max Pezzali nel viaggio a caccia dei segreti del tormentone perfetto, saranno Jake La Furia dei Club Dogo – “una miniera inesauribile di cultura pop” lo definisce Pezzali – e Paola Iezzi (“il nostro contraltare raffinato”) che assieme alla sorella ha da poco annunciato lo scioglimento del duo Paola&Chiara. A bordo di un Duplo, il furgoncino hippie bianco e arancione anni ’70, i tre incontreranno i cantanti e gli autori dei tormentoni più celebri degli ultimi trent’anni. “Il segreto è che non esiste segreto” dice ancora il cantante. “E difatti, quando faccio questa domanda, quasi tutti mi rispondono scherzosamente: ‘Perché non me lo dici tu?’. A dimostrazione che il pop rimane ancora una magia che non si sa spiegare”. 

© Riproduzione Riservata

Commenti