Caterina Balivo conduce Monte Bianco
Televisione

Monte Bianco: è già polemica dura contro il nuovo reality vip di Rai 2

Cai e Mountain Wilderness Italia criticano lo show. La replica di Teodoli

Deve ancora andare in onda ma è già al centro di infuocatissime polemiche Monte Bianco, il nuovo adventure game di Rai 2 condotto da Caterina Balivo, in onda dal prossimo novembre. Dopo il duro attacco del Cai - il Club alpino italiano - che ha parlato di "follia" e di perdita "di buon senso e rispetto per la montagna", in queste ore scende in campo anche il Mountain Wilderness Italia, il movimento ambientalista internazionale nel cui comitato scientifico siedono tra gli altri Stefano Rodotà e Erri De Luca

L'attacco contro Monte Bianco

"Sconsiderata mercificazione spettacolare dell’alta montagna". Ci va giù pesante il Mountain Wilderness Italia nella nota contro il programma di Rai 2, che avrà come protagonisti sette personaggi dello spettacolo - tra cui Gianluca Zambrotta e Jane Alexander, come anticipato da Panorama.it, oltre ad Arisa, Enzo Salvi secondo quando riportato da TvBlog - accompagnati nella loro scalata verso la vetta più alta d'Europa da altrettante guide alpine. E proprio contro queste ultime, oltre che contro la Rai, se la prende il movimento ambientalista: "Sconcerta chiunque abbia a cuore il 'senso' dell’esperienza alpinistica, constatare che le guide valdostane, pur essendo eredi di una nobile tradizione, si prestino a contribuire -senza arrossire- a una simile umiliante farsa". Una bordata che segue di pochi giorni quella del Cai, secondo cui si dovrebbe "usare la montagna per informare il pubblico sul rispetto ambientale, per salvare il salvabile e non per farne un ulteriore palcoscenico al fine di fare audience". Una critica preventiva esagerata, visto che fino ad ora non è stata diffusa nemmeno una piccola clip sul nuovo programma. 

La replica del direttore di Rai 2

Per ora Magnolia, la casa produttrice dello show, tace mentre il direttore di Rai 2 Angelo Teodoli spiega al Corriere della Sera che Monte Bianco non sarà l'Isola dei Famosi in alta quita. "Semmai è un programma televisivo che proponiamo proprio per far conoscere la montagna con un linguaggio diverso. I protagonisti dovranno misurarsi con la realtà vera a quell’altitudine e saranno accompagnati da vere guide alpine valdostane", sottolinea. Tra le guide, alcune delle quali donne, ci sarà anche Simone Moro, alpinista che ha raggiunto più volte la cima dell’Everest. "Faranno vita di comunità nei campi base e poi si cimenteranno in prove di montagna. Persone famose sì, ma dovranno fare i conti con situazioni in cui impareranno cosa significa stare lassù. Il nostro intento è concentrato sulla promozione della bellezza del Monte Bianco, nel rispetto delle regole". 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti