Moda in tv? Si, ma low cost, parola di Carla Gozzi e Tamara Donà

In tempi di austerity trasmissioni come Guardaroba perfetto, su Real Time insegnano a riciclare abiti, mentre la tv generalista propone "Moda" su La7 e "X Style" su Canale 5

Carla Gozzi (Credits: Gettyimages)

Marida Caterini.

-

Abiti supergriffati accessibili solo alle star a causa dei prezzi proibitivi per la massaia comune, l'impiegata, persino la donna in carriera. Capi d'alta classe che le signore normali possono solo sognare per il proprio guardaroba. Questo universo fashion, un tempo sbandierato in tv in trasmissioni dedicate all'Olimpo della moda, oggi in tempi di austerità, ha subito un profondo cambiamento. Trasmissioni che solo qualche anno fa proponevano esclusivamente servizi dalle passerelle, adesso danno spazio anche alle tendenze più popolari, accessibili ad un pubblico femminile 'normale' e intimorito dall'estratto conto di fine mese. Per rispondere alle mutate esigenze dell'austerità montiana, sono nati programmi che invitano ad interpretare la moda in maniera più equilibrata.

Il nuovo trend della moda in tv, insomma scende al livello della famosa casalinga di Voghera, le fa i conti in tasca e la invita a valorizzare al massimo l'abbigliamento contenuto nei suoi armadi. E' vecchio e desueto? Niente paura, basterà il tocco magico della sarta, una revisione agli accessori, per attualizzarlo, conferirgli un aspetto più sbarazzino e voilà! il nuovo abito sembrerà uscito dal migliore atelier di grandi firme.

E' questo l'insegnamento di Carla Gozzi nella sua trasmissione cult "Guardaroba perfetto", in onda ogni giorno alle 15 su Real Time. In un contesto più sobrio si muovono anche trasmissioni televisive come "Moda" in onda su La7 e "X Style", il nuovo appuntamento di Canale 5. Ambedue sono un punto di riferimento per la donna moderna.

Nel settore della reinterpretazione della moda, gioca un ruolo fondamentale, la cosiddetta factual-tv, ovvero trasmissioni utili che coinvolgono le persone comuni e forniscono consigli di cosiddetta economia domestica. La più seguita è proprio Guardaroba perfetto. Carla Gozzi,che gli affezionati telespettatori del canale avevano già apprezzato nel programma Ma come ti vesti, fa incursioni nei guardaroba delle signore che ne fanno richiesta per trasformare vestiti dismessi in nuovi capi freschi di boutique. Oppure, ed è questa l'altra novità, se davvero ci si rende conto che alcuni abiti non potranno più adattarsi alle rinnovate esigenze della donna in esame, vengono raccolti per darli in beneficenza.

"Insomma", afferma Carla Gozzi a Panorama.it, "invito le signore ma anche le adolescenti a fare shopping nei propri armadi. in periodo di austerity senza mettere le mani nel proprio portafoglio e riscoprendo un patrimonio di vestiti del tutto dimenticato. Una volta scelti i capi da rimodernare e consegnati gli altri in beneficenza, si è liberato spazio negli armadi, pronti così ad accogliere  solo ciò di cui abbiamo effettivo bisogno. Da questo momento parte lo shopping intelligente, ovvero mirato alle nostre necessità". La Gozzi rivela che la fascia di età che si rivolge al programma è la più ampia possibile: si va dai 18 anni in poi, ma spesso sono persino le bambine a chiederle consigli e pareri sul loro guardaroba.

"La nuova austerità si nota anche nell'abbigliamento delle nostre star televisive", afferma Tamara Donà, conduttrice su La 5 del programma "Che trucco", nel quale si insegna alle donne come truccarsi da sole, grazie ai consigli di grandi esperti del make up. "Quelle mise luccicanti e improbabili che una volta venivano indossate in tv, oggi hanno lasciato il posto ad abiti più sobri e accessibili a tutte, in modo che anche la casalinga possa riconoscersi nell'ospite che interviene ad uno show televisivo", continua da Donà. Che conclude: "In Che trucco, ad esempio, un esperto trucca alla concorrente di turno, solo la parte destra del viso, lasciando che sia lei, sotto la sua guida a completare il make up. E' il nuovo corso della tv utile, che sta facendo sempre più proseliti,"

Più istituzionali ma sempre con un occhio attento alle nuove tendenze, "Moda" su La7 e la nuova trasmissione di Canale 5 "X Style" che va in onda una volta al mese. Con linguaggi moderni accessibili ad un target di pubblico molto ampio, cercano il dialogo con la donna moderna che desidera vestirsi bene senza pesare troppo sul proprio portafoglio. Da segnalare anche, in quest'ottica, il magazine Mode, in onda in terza serata su Rai2.

© Riproduzione Riservata

Commenti