MasterChef Italia: in arrivo la versione Junior

Chi l'ha detto che la cucina è roba da adulti? Da dicembre si accende la sfida ai fornelli tra dodici aspiranti cuochi di età compresa tra gli 8 e i 13 anni

Junior Masterchef

Al via in questi giorni i casting per selezionare i 40 piccolo cuochi che accederanno alle Auditions. Solo 12 accederanno al programma – Credits: (Ufficio Stampa)

Francesco Canino

-

Tutti pazzi per la cucina in tivù. Il fenomeno non accenna ad arrestarsi ma anzi, dilaga e si arricchisce di nuovi appuntamenti. Per la gioia dei gastrofanatici, sbarca anche in Italia Junior MasterChef: da dicembre su Sky Uno, si accende la sfida ai fornelli tra dodici aspiranti cuochi di età compresa tra gli 8 e i 13 anni. Troppo giovani per spadellare con cura e mestiere? Niente affatto. Basta osservare la versione australiana del programma, in onda anche su Cielo, per convincersi del contrario: i piccoli chef se la giocano con i colleghi adulti quanto a destrezza in cucina e creazione di succulenti piatti d’alta gastronomia.

GIOVANI TALENTI AI FORNELLI. La passione per la cucina contagia anche giovanissimi. Così Sky ha deciso di realizzare la versione italiana del format, attualmente in onda in molti paesi al mondo - in replica su Cielo c’è Junion MasterChef Australia. In queste settimane sono iniziati i casting per scegliere i 40 piccoli cuochi che accederanno alle Auditions (per partecipare tel. 02.36557691 o inviare una mail a junior@masterchefitalia.it). Si comincia infatti con due puntate di selezione per arrivare ai 12 concorrenti definitivi che si sfideranno nel corso delle otto puntate. “Per dare all’eliminazione un impatto adeguato all’età dei piccoli chef, l’uscita dalla gara avviene attraverso l’eliminazione di un gruppo di 3 concorrenti a cui verrà comunque assegnato uno speciale attestato di Junior MasterChef”, spiegano i produttori.

BARBIERI GIUDICE SOFT. Come anticipato dal blog Davide Maggio, uno dei tre giudici sarà Bruno Barbieri, già star di MasterChef scelto probabilmente per l’allure meno eccessiva e il profilo più morbido dei colleghi Cracco e Bastianich. Più in linea con le scelte editoriali del formato, insomma: perché se è vero che di gara si tratta, al pari della versione per adulti, non mancheranno gli accorgimenti e una situazione più adatta ai bambini. “La gara ai fornelli e lo spirito di competizione saranno a misura di bambino e calati in un contesto ricco di gioco e di divertimento – dicono da Sky - Mystery Box, Invention test e sfide a squadre fanno parte degli elementi di gara, ma non ci sono i classici ‘migliori’ e ‘peggiori’”. Gli altri due giudici, che proverranno dal mondo della cucina e della ristorazione, sono ancora in fase di scelta ma si sussurra che uno dei papabili in odore di provino per il ruolo sia Alessandro Borghese, volto di Sky Uno molto amato anche dai bambini.

© Riproduzione Riservata

Commenti