Televisione

MasterChef 8: dieci cose da sapere sul talent di Sky Uno

Dopo il torneo dei "veterani", il 17 gennaio parte la nuova edizione del talent cooking show di Sky Uno con Giorgio Locatelli new entry in giuria

MasterChef 8

Francesco Canino

-

Riaprono ufficialmente giovedì 17 gennaio le cucine di MasterChef Italia. Archiviata la prima edizione di MasterChef All Stars, con la vittoria inasttesa di Michele Cannistraro, prende il via l'ottava stagione del talent cooking show di Sky Uno, con lo chef stellato Giorgio Locatelli new entry in giuria. Ecco dieci cose da sapere.

MasterChef 8, i giudici e i venti concorrenti in gara 

Sarà svelata nel corso della prima puntata l'identità dei venti nuovi concorrenti di MasterChef 8 Italia. "Ma posso dire sin da subito che il livello è altissimo", ammette Joe Bastianich, confermatissimo giudice del talent show. Nel Live Cooking della prima puntata, i candidati dovranno dimostrare le proprie capacità e già nella prova dell’Hangar emergeranno i venti migliori cuochi amatoriali che otterranno l'ambito grembiule. 

"L'aspetto più interessante di questa edizione è che siamo riusciti a catturare la loro evoluzioneC’è sempre un risvolto personale: sta a noi giudici diventare come degli psicologi e spingerli a catturare le proprie potenzialità e a farli diventare  grandi chef", aggiunge soddisfatto Bastianich. La sfida si snoderà attraverso la Mystery Box, l’InventionTest e il temutissimo Pressure Test.


 

Chi è Giorgio Locatelli, il nuovo giudice

Al fianco dei riconfermati Bastianich, Cannavacciuolo e Barbieri, ci sarà quest'anno Giorgio Locatelli - qui trovi l'intervista a Panorama.it - chef e proprietario della Locanda Locatelli di Londra, una stella Michelin che ha tra i supo clienti personaggi come Madonna, Lewis Hamilton, i Clinton e i Blair. Da sedici anni è lo chef italiano più conosciuto d'Inghilterra e ha al suo attivo una lunga carriera internazionale.

55 anni, amatissimo dai critici, nei suoi menù propone piatti della più tradizione italiana, puntando sulla sua creatività - un marchio di fabbrica - e prodotti freschi. Per presentare il nuovo ingresso nel cast, il 20 dicembre alle 12.45 su Sky Uno andrà in onda il docufilm Giorgio Locatelli - MasterChef Calling, in cui appariranno anche i suoi amici Gordon Ramsay e Nigella Lawson

Le anticipazioni della prima puntata di MasterChef 8

Nella puntata d’esordio, i quattro giudici - Bruno Barbieri, Joe Bastianich, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli, daranno il via alla prima fase delle selezioni: il Live Cooking. Ottanta chef amatoriali provenienti da tutta l'Italia, tutti accomunati dal sogno di dare una svolta alla propria vita attraverso la cucina, si sfideranno avranno a disposizione 45 minuti per preparare un piatto con ingredienti portati da casa e cinque minuti per completarlo davanti agli occhi attenti dei giudici con il supporto di parenti e amici in balconata.

Per indossare grembiule, avere la possibilità di accedere alla seconda fase delle selezioni, dovranno ricevere almeno tre sì. Dei 40 che ce la faranno l’appuntamento è con la prova dell’Hangar, dove il gruppo si dimezzerà ancora: solo 20 di loro, infatti, entreranno dell’ambita Masterclass. Passione, tecnica e talento sono gli ingredienti per diventare l'8° MasterChef italiano aggiudicandosi 100 mila euro in gettoni d’oro e la possibilità di pubblicare il primo libro di ricette.

Gli ospiti di MasterChef 8 

Nel corso delle puntate gli aspiranti chef dovranno mostrare le loro competenze tecniche e la solo creatività per convincere i giudici e gli ospiti speciali. Attesi in questa edizione Marco Pierre White, l’enfant terrible dell’alta cucina, considerato una rockstar della ristorazione, Heinz Beck (cuoco tedesco 3 stelle Michelin del Cavalieri Hilton di Roma) e l'immancabile Iginio Massari

"Iginio lo vedremo in una veste nuova: dimostrerà di avere una competenza incredibile anche nel mondo del salato. Giorgio Locatelli invece ha portato un’aria british, bilanciando noi veterani che ogni tanto non ci siamo comportati benissimo", ammette Barbieri. L'ultimo arrivato rivela di aver ceduto alla commozione dopo ogni eliminazione e spiega: "È difficile giudicare il piatto di altri ma la cosa bella è riconoscere il talento e farlo crescere".

Le esterne, dal Castello di Grinzane a Madrid

Non mancheranno poi le prove in esterna, uno dei piatti forti di MasterChef. Una prova si svolgerà sull’Isola di Burano, a Venezia, un'altra a Madrid - al ristorante 3 stelle di David Munoz - e poi ancora al Castello di Grinzane Cavour, riconosciuto dall’Unesco come Patrimonio Mondiale dell’Umanità, nel cuore delle Langhe. 

La più speciale è quella organizzata per il quarantesimo anniversario dell’Aipd, l'Associazione italiana persone Down, durante la quale i ragazzi down cucineranno insieme ai concorrenti di MasterChef per preparare il pranzo per i ragazzi dell’associazione, per i loro amici e parenti. 

 

MasterChef All Stars, la sfida tra i 16 veterani del talent

Vecchi talenti e antiche ruggini. Tocca a sedici veterani delle prime sette edizioni - selezionati per chiamata diretta della produzione, auto candidature e abilità cucinarie - aprire le danze della prima edizione italiana di MasterChef All Stars, in onda su Sky Uno da giovedì 20 dicembre in prima serata.

A sfidarsi saranno Danny D'Annibale, Anna Lupi, Maurizio Rosazza Prin, Ivan Iurato, Marika Elefante, Daiana Cecconi, Paola Galloni, Almo Bibolotti, Michele Cannistraro, Simone Finetti, Alida Gotta, Maradona Youssef, Rubina Rovini, Dario Baruffa, Loredana Martori e Alberto Menino.

I giudici e il premio di MasterChef All Stars

I giudici di MasterChef All Stars sono Bruno Barbieri e Antonino Cannavacciuolo, ma in ogni puntata ci sarà un terzo giurato speciale, ovvero Joe Bastianich, Antonia Klugmann, Iginio Massari e Giorgio Locatelli, al debutto assoluto prima di cominciare la sua avventira di giudice in MasterChef 8. In palio per il vincitore c'è un assegno di 100 mila euro interamente devoluto a Liberamensa, l’associazione che offre opportunità di reintegro ai detenuti del carcere di Torino.

"L'All Stars è stata un'esperienza molto interessante", ha spiegato Barbieri durante la presentazione ai giornalisti, avvenuta al Castello Grinzane di Cavour. "I piatti raccontano i loro cambiamenti e siamo rimasti sorpresi: si capisce che hanno fatto strada, anche nell’alta ristorazione, e si sono evoluti". Dello stesso avviso Cannavacciuolo: "Alcuni piatti c’hanno messo in crisi, perché erano perfetti". Non è stato facile giudicarli". Ne vedremo delle belle, insomma.


 

MasterChef da record 

Leonardo Pasquinelli, amministratore delegato di Endemol Shine Italy, che produce il programma, rivela che MasterChef "è entrato nei Guinness World Records come format tv culinario più di successo al mondo, con un numero di Paesi in cui è stato adattato in continua crescita, che quest’anno ha toccato quota sessanta". "La versione italiana è tra le più copiate al mondo", si lascia scappare Bastianich. 

Zero sprechi a MasterChef

Quest'anno MasterChef sarà plastic free ed eco-friendly. "Continuiamo a puntare sul consumo consapevole ed ecosostenibile, rispettando l’ambiente e non sprecando risorse alimentari", speiga Nils Hartmann, direttore delle produzioni originali di Sky Italia. Come nelle scorse stagioni, gli alimenti non impiegati nelle prove è stata donata all’Opera Cardinal Ferrari Onlus di Milano.

Torna MasterChef Magazine 

Bruno Barbieri e Antonino Cannavacciuolo saranno i conduttori di MasterChef Magazinein onda dal 25 gennaio, alle ore 19.55 sempre su Sky Uno. Nella striscia quotidiana, spazio ai concorrenti, ai racconti delle carriere dei giudici (con i loro piatti più ricercati) e alla new entry Giorgio Locatelli, che mostrerà i suoi signature dishes, ripercorrento la sua vita attraverso le sue ricette.

Per saperne di più: 

© Riproduzione Riservata

Commenti