La mia nuova casa sull'albero, su Real Time le abitazioni più bizzarre

Da giovedì il programma con Pete Nelson, costruttore di "mondi sospesi" per tutte le età

case sugli alberi

Ecco una delle abitazioni realizzate da Pete Nelson nella seconda edizione de La mia nuova casa sull'albero – Credits: Ufficio Stampa Real Time

Francesco Canino

-

Se la prima edizione è stato un piccolo culto, la seconda si preannuncia ancora più sorprendente. Al via da giovedì 21 agosto su Real Time (ore 21 e 10, canale 31 del digitale terrestre) La mia nuova casa sull'albero, condotto da Pete Nelson, il più importante realizzatore di case sugli alberi del mondo: a sostenerlo nelle sue epiche imprese, un team di esperti costruttori assieme ai quali progetta “mondi sospesi” per bambini di ogni età, cercando a tutti i costi di stupire.

CASE PER TUTTE LE ETA'. Chi l'ha detto che le abitazioni sugli alberi sono solo cose da bambini? Nella seconda edizione sono sempre di più i clienti che richiedono a Pete Nelson veri e propri rifugi privati per riconnettersi con la natura o per risvegliare i ricordi della loro infanzia. Nascono così strutture mozzafiato, case da sogno con più stanze, complete di tubazioni ed elettricità, oppure semplici loft ad altezze vorticose con una sola stanza ma dotati di tutti i comfort.

LA GRANDE SFIDA. Tra le nuove creazioni che vedremo nella seconda serie, ci sarà persino un "capolavoro" a due piani, ma anche una casa sull'albero in stile alpino, perfetta per Babbo Natale. Costruzioni visionarie e incredibili che Pete Nelson e la sua squadra di designer e carpentieri, della quale fa parte anche il figlio Charlie, devono realizzare tenendo conto dell’imprevedibilità di Madre Natura, del fattore altezza e dei pericolosi strumenti per la costruzione. 

© Riproduzione Riservata

Commenti