La "Domenica in" delle sorelle Parodi

Al via la nuova trasmissione di Raiuno. Cristina e Benedetta al posto di Giletti intervisteranno, cucineranno e… canteranno la sigla

parodi

Cristina e Benedetta Parodi – Credits: Assunta Servello

Antonella Piperno

-

Niente politica, se non quando la cronaca domenicale la imporrà come fatto del giorno, niente libri (idem) e, soprattutto, niente talk con gente che si accapiglia.

La Domenica in delle sorelle Cristina e Benedetta Parodi, riunite da Raiuno, punta su leggerezza, eleganza e toni pacati, con lo studio 3 di Cinecittà che si trasformerà nella loro «casa» e, nelle intenzioni Rai, in quella di tutti gli italiani, dove si alterneranno ospiti da accogliere (a cura di Cristina, domenica 15 si comincia con Christian De Sica), ricette da suggerire (ci penserà naturalmente Benedetta), un’intervista fissa a una donna che ha molto inciso sulla storia e sul costume italico (la prima sarà Carla Fracci), incursioni comiche di Marco Marzocca (sarà il collaboratore domestico delle padrone di casa) e Lillo e Greg, imitazioni di Leonardo Fiaschi e, nel ruolo di vicini di casa imprevedibili, Adriano Panatta e Claudio Lippi.

"In questa 41° edizione si volta  pagina", ha chiarito Andrea Fabiano,  direttore di Raiuno fino a ieri e appena spostato alla guida di Raidue "la trasmissione avrà una nuova fisionomia rispetto a quella di Massimo Giletti, che pure ha lavorato tanto e bene. Tanto per cominciare non ci sarà più un blocco dedicato solo all’informazione (la vecchia Arena) ma avremo un contenitore unico per notizie e intrattenimento".

Ma Giletti, clamorosamente estromesso dalla domenica Rai con le note polemiche estive, significa anche grandi ascolti passati con cui le due sorelle, già chiamate al duro compito di fronteggiare la competitor di Canale 5 Barbara d'Urso, dovranno per forza fare i conti. Per ora in Rai ostentano tranquillità: "Non abbiamo l’ansia da confronto" assicura Fabiano, chiediamo solo di avere pazienza. Alla Rai ne viene concessa poco.

Ospitate a parte, il vicedirettore di Raiuno Andrea Vianello è convinto che l’ingrediente magico della nuova Domenica in sarà la complicità tra le due sorelle: "Abbiamo dato vita a un ricongiungimento familiare" ha scherzato riferendosi alla prima volta di Benedetta in Rai, aggiungendo poi che in trasmissioni non ci saranno recinti: la cronaca nera, è vero, non sarà l’invitata d’onore, così come la politica, ma se la cronaca  lo richiederà il servizio pubblico farà il suo dovere".

Le due sorelle, in conferenza stampa in pantaloni, per portare a casa il risultato ce la metteranno tutta. Alternandosi nelle interviste, ballando, rinnovando i loro personaggi ("Cristina uscirà dal suo ruolo un po’ istituzionale, io dalla cucina, ha spiegato la secondogenita" e perfino interpretando la sigla. Si chiama "Inseparabili" come le due sostengono di essere (pare che non abbiano mai litigato). È la loro prima volta in versione cantanti. E, scherza Cristina, "anche l’ultima".  

© Riproduzione Riservata

Commenti