Televisione

I Fatti Vostri, Giancarlo Magalli attacca Adriana Volpe e scoppia la lite

"Ci lavoro, la sopporto, ma alcune sue prerogative non mi rendono contento"

I FATTI VOSTRI Adriana Volpe e Giancarlo Magalli

Francesco Canino

-
 

Ci voleva Giancarlo Magalli a rendere più frizzante un finale di stagione tivù che più incerto non si può. Soprattutto in casa Rai, dove la rivoluzione pare imminente – ma c'è chi immagina prevarrà la logica gattopardesca del "tutto cambi affinché tutto resti come prima" - e sotto la superficie piatta le acque sono piuttosto agitate. Così è bastata un'intervista al conduttore de I fatti vostri per scatenare uno dei catfight più gustosi dell'anno, che lo vede protagonista con la collega Adriana Volpe

Giancarlo Magalli attacca Adriana Volpe

Che tra Magalli e la Volpe i rapporti fossero piuttosto tesi (o semplicemente di circostanza), era noto da tempo. I due conducono ormai dal 2009 I fatti vostri, il programma di Rai 2 firmato da Michele Guardì - che resiste granitico da 25 anni a ogni cambio di direzione generale e girandola di direttori di rete - e in più occasioni lo storico presentatore Rai aveva manifestato una cerca insofferenza nei confronti della collega. Fastidio ribadito qualche giorno fa in una lunga intervista a TvBlog, con tanto di sferzata al vetriolo. "Non l'ammazzerei, per carità: ci lavoro, la sopporto, ma alcune sue prerogative non mi rendono contento. Non ci posso far niente. Ho avuto tante partner nella mia carriera, sono sempre andato d'accordo con tutte. Le uniche tre con cui non sono andato d'accordo sono la Falchi, la Parisi e la Volpe ma per motivi diversi. La Parisi era capricciosa, arrivava tardi e faceva come le pare; ho sempre detto, però, che quando lavorava era di una bravura che le si perdonava tutto. Alle altre due, ecco, manca quest'ultimo aspetto". Tradotto per chi non avesse colto: la Volpe (e Anna Falchi) difetta di talento. 

La replica della conduttrice di Rai 2 

A stretto giro di risposta, è arriva la replica stizzita di Adriana Volpe, questa volta attraverso la sua pagina Facebook, con un post nel quale si è tolta più di un macigno dalle scarpe. "Non so perché Giancarlo sia stato così offensivo, ma non si può sempre gettare fango sulle persone, e se mette in discussione la mia professionalità allora reagisco. Sono laureata e lui no, sono entrata nell'ordine dei giornalisti pubblicisti nel 2004 e lui no, ma Giancarlo dovrebbe stare sereno, ha fatto la storia della televisione, dovrebbe essere meno critico e più costruttivo, nella posizione in cui è dovrebbe cercare di costruire nuove carriere invece di cercare di distruggerle. Non fa una bella figura, perché sembra quasi che voglia ostinatamente salvaguardare il suo posto, essendo in pensione da anni, da possibili sostituzioni con professionisti più giovani. Ma non deve temere perché è il migliore nel suo campo. Concludo solo dicendo: SOS cercasi mecenate che possa dare una possibilità ai giovani e tu Giancarlo nella tua posizione puoi fare molto!". 

Tensione alta a I fatti vostri

Una disfida pubblica, che per ora resta confinata ai social network e ai giornali visto che questa mattina Magalli e la Volpe sono andati in onda, in diretta, continuando a ignorarsi da "separati in casa" come se nulla fosse accaduto. Certo è che dovranno sopportarsi anche il prossimo anno, visto che il direttore di Rai 2 Ilaria Dallatana ha riconfermato proprio a Panorama.it la presenza dello show del mattino anche per la prossima stagione tv. Poche ore fa, Giancarlo Magalli ha poi replicato al messaggio della Volpe, con un post sulla bacheca della conduttrice, travolta in queste ore da un picco di popolarità che le mancava da anni. "Sono tranquillissimo. Ci sono sicuramente giovani bravi che prenderanno prima o poi il mio posto, ma non riesco ad annoverare tra questi anche Adriana che, guarda caso, lavora da vent'anni grazie alla stima di un'unica persona. Vent'anni, sì, perché anche lei non è proprio una bimba - ha precisato Magalli sferzante - E comunque non mi pare di avere offeso nessuno. Dov'è l'offesa? Nel dire che lavorare con lei non mi piace? Io la chiamo sincerità, ma chi non ci è abituato può non gradire, lo capisco". 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Rai: addio alle annunciatrici, le "signorine buonasera" vanno in pensione

Dopo Fulvia Colombo, che annunciò l'avvio delle trasmissioni il 3 gennaio '54, si sono alternate 80 conduttrici

Ilaria Dallatana: "Ecco come sarà la nuova Rai 2"

Confermati Savino a "Quelli che il calcio" e "Boss in incognito". Stop a "Monte Bianco"

Rai: forniture bloccate, le scorte di trucco stanno finendo

Secondo Viale Mazzini il blocco è dovuto alle nuove norme sulla trasparenza degli appalti

Commenti