Televisione

Hell’s Kitchen 2: tutte le novità del cooking show con Carlo Cracco

16 concorrenti si sfideranno a colpi di avvincenti prove di cucina e di servizio

_DSC8540

Francesco Canino

-
 

Ritmi serrati, prove impegnative e un giudice severo. Si riaccendono questa sera su Sky Uno i fornelli della cucina più infernale della tivù, quella di Hell’s Kitchen. Sono sedici i concorrenti - otto uomini e otto donne divise in due squadre - che si sfideranno sotto l'occhio inflessibile di Carlo Cracco che durante la serata assegnerà i grembiuli ai concorrenti dei due team, chiamati poi ad affrorntare la loro prima prova, legata al tema della panificazione: tra avvincenti prove di cucina e di servizio, non mancheranno le sorprese (e le urla di Chef Cracco). 

Le novità della seconda stagione

In questa seconda edizione sono previste diverse novità le novità. A cominciare dai servizi, divisi in pranzo e cena con due mood completamente diversi: il pranzo sarà un servizio a tempo - basato sulla velocità e sull’efficacia del lavoro in cucina - mentre il servizio serale sarà centrato sull’idea di far vivere ai clienti un’esperienza culinaria di altissimo livello. La seconda importante novità riguarda la seconda parte del programma (ci sarà un solo lungo episodio e non più due), che inizierà quasi sempre con una prova di cooking per concludersi con una punizione per la squadra perdente. Chi riuscirà a vincere la prova immunità, si salverà dall’eliminazione a fine puntata.

Gli ospiti speciali 

Nel corso delle puntate, oltre ai commensali del ristorante, siederanno al tavolo di Chef Cracco importanti cuochi e molti volti del mondo dello spettacolo. Attesi nelle prosisme settimane tra gli altri anche Emis Killa, Stefano Fontana, Lele Sacchi, Marco D'Amore e Maria Pia Calzone ma faranno la loro comparsa a sorpresa anche chef stellati come David Scabin e Gennaro Esposito. Non sarà solo l’abilità culinaria a stabilire l’esito delle sfide, ma anche la conoscenza delle regole della ristorazione e l’abilità nell’applicarle, senza farsi impressionare dall’occhio attento di grandi professionisti del mestiere.


Il premio finale 

Anche quest'anno l'ambito premio finale è la possibilità di diventare Executive Chef del ristorante di Hell’s Kitchen al Forte Village Resort, in Sardegna. L’inserimento del primo ristorante Hell’s Kitchen all’interno della rinomato resort del Sud Sardegna, fa da cassa di risonanza alla crescente attesa per le dure sfide che caratterizzeranno il reality: il premio ha una doppia importanza, perché permetterà al vincitore di affiancare chef stellati di fama internazionale.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Hell’s Kitchen, inaugurato a Forte Village il primo ristorante al mondo legato allo show di Sky Uno

A gestirlo sarà il vincitore dell'edizione italiana del talent culinario condotto dallo chef Carlo Cracco. Intanto in Sardegna tutto è pronto ad accogliere l'Executive Chef del locale

Hell’s Kitchen arriva in Italia ed è subito Cracco show

16 concorrenti in cerca di vittoria (e di un contratto di lavoro) e un severissimo padrone della cucina (più cattivo dell'originale Gordon Ramsay)

Carlo Cracco, una foodstar per Hell's Kitchen Italia

"E’ una bella responsabilità. Hell’s Kitchen è il programma di cucina più conosciuto e iconico" dice lo chef

Commenti