Hell's Kitchen Italia, debutto col botto: eliminata Lorena

Carlo Cracco alla guida della cucina infernale non ha niente da invidiare a Gordon Ramsay. Bene gli ascolti

– Credits: Foto da video

Barbara Pepi

-

Cattivo è cattivo, spietato è spietato, diabolico è diabolico, se a questo si aggiunge un pizzico di rozzezza inglese in meno e un briciolo di italico sadismo in più il confronto tra Carlo Cracco e Gordon Ramsay alla guida di Hell's Kitchen finisce con un sostanziale pareggio. E dire che per chef Cracco, ad debutto della prima edizione italiana dello show cooking più famoso del mondo, non era facile reggere il confronto con il perfido Ramsay che di "cucine infernali" ne ha viste ben 11. La conferma del successo arriva dagli ascolti a quota 686 mila nella media dei primi due episodi, meglio della finalissima di Junior MasterChef. Il primo ha conquistato 709 mila spettatori, con la permanenza al 79,5%, lo share di SkyUno al 2,32% e il picco del 2,59% alle 21.55. Il secondo ha ottenuto 663 mila spettatori, con una permanenza del 78,5%, lo share di SkyUno al 2,43%. Accompagnata da una colonna sonora da concerto rock la prima puntata di Hell's Kitchen non ha quindi deluso gli irriducibili dello stress dietro ai fornelli, coloro che godono nel vedere un cuoco in crisi e che non aspettano altro se non sentire le feroci critiche agli spauriti concorrenti.

In realtà se al format originale venisse tolto un po' di "torpiloquio" e le lunghe parentesi dedicate ai loft, alle strategie e alle nomination che sanno di reality show, la trasmissione ne acquisirebbe in incisività e originalità, ma per ora, dopo una sola puntata (anzi due) è bene dare il beneficio del dubbio ad una trasmissione che ha ancora bisogno di rodarsi e di trovare la sua chiave di volta per approdare ad un'italianità che la renderebbe meno standardizzata con la versione Usa o Uk (esperimento riuscito, ad esempio, con masterChef).

Al momento il bilancio delle prime sfide tra i 16 cuochi professionisti che aspirano ad un contratto da chef nel primo ristorante italiano targato Hell's Kitchen vede un predominio degli uomini (blu) rispetto alle donne che hanno già salutato la diciannovenne Lorena che col suo pircing in bocca ha detto addio al sogno dopo aver incassato una buona dose di insulti da Cracco. 

Dopo la presentazione del maitre, Luchino, e dei sous chef che aiuteranno chef Cracco a tenere le redini della cucina - Entiana e Omar - i 16 concorrenti hanno avuto mezz'ora per preparare il proprio piatto forte. Pochi i piatti che Cracco ha "salvato". Il primo servizio per le due squadre prevedeva la preparazione di un filetto alla Rossini in grado di stupire Cracco. Primo punto alla squadra blu. Mentre gli uomini si riposavano le donne tagliavano la carne per il servizio serale iniziando ad evidenziare strategie e personaggi chiave. La prima apertura del ristorante di Hell's kitchen è stata un disastro. Nessun vincitore e la richiesta da parte di Cracco di fare due nomi per squadra da eliminare. Tra Lorena, Amelia, Andrea e Gene chef Cracco decide di mandare a casa Lorena

© Riproduzione Riservata

Commenti