Televisione

Giulio Berruti: "Twitter? Meglio una birra con gli amici"

In attesa della nuova fiction di Canale 5, I segreti di Borgo Larici, svela indiscrezioni sul suo personaggio e non solo

Un'affascinante Giulio Berruti

In attesa del debutto de ‘I segreti di Borgo Larici’, la nuova fiction che lo vede protagonista, Giulio Berruti regala a Panorama.it qualche anticipazione sul ruolo di Francesco, il figlio di un ricco industriale tessile che viene assassinato, e la cui morte porterà alla luce tradimenti, intrighi, odi mai sopiti, profonde gelosie, amori impossibili e segreti. "Sono certo che vi terrà col fiato sospeso e che vi appassionerà", racconta Berruti. E mentre nella fiction è innamoratissimo della bella Anita (Serena Iansiti), nella vita reale invece Giulio si dichiara single. Ma ci svela anche che è un tipo molto romantico e ci dice come vede la donna dei suoi sogni.

"Sono sempre molto affascinato dalle donne vulnerabili e fragili. Ma soprattutto dalle donne che hanno il coraggio di rimanere tali, che non si fanno condizionare e travolgere dalla vita".

Sei fidanzato ora?

No, sono single, ma non mi piace molto parlare della mia vita privata...

Allora parliamo della fiction…

Il periodo degli anni Venti non è stato molto sfruttato a livello cinematografico e invece ho scoperto che è tra i più affascinanti: per riuscire a immedesimarmi nel mio personaggio ho studiato tanto, ho visto i classici film e moltissimi documentari sugli anni della depressione. In realtà c’è un ponte molto forte che lega quel periodo al nostro: la crisi economia, la crisi sociale e la grande voglia di rivalsa. Così il personaggio che interpreto è un mix, mi auguro ben riuscito, tra la sceneggiatura e la vita vera.

Ho sentito che c’è già nell’aria una seconda serie…

Sì, ci stanno già lavorando. E questa volta si rivivranno gli anni tra la Prima Guerra Mondiale e la nascita del Fascismo che hanno visto la rinascita della musica e dell’arte.

E cosa mi dici di Francesco, il personaggio che interpreti ne I segreti di Borgo Larici?

Francesco è molto positivo è una persona concreta ma è anche un sognatore. E poi è un inguaribile romantico. Un po’ come me che amo il mare, il sole e soprattutto la vita.

Ma allora fai parte di una categoria in via di estinzione!

(Ride) Io trovo che il romanticismo sia una delle più grandi qualità umane. Io godo del piacere dell’attesa dell’amore più che dell’amore stesso. E sono un tipo molto passionale e fisico: quando amo, amo al cento per cento e mi piace stupire la persona che ho accanto con piccole attenzioni.

Un uomo romantico può essere anche tecnologico?

Certo, ma la vita è una questione di priorità e i social network non devono sostituire una buona birra bevuta in compagnia di un amico.

Che rapporto hai con i social network?

Mi piacciono perché sono validissimi strumenti di conoscenza: io sono molto attivo soprattutto su Twitter e Instagram: mi permettono un aggiornamento costante e un continuo contatto con i miei follower.

Se sbirciamo sul tuo smartphone quali sono le applicazioni che possiamo trovare e senza le quali non riesci più a stare?

Prima di tutto Whatsapp per chattare con i miei amici in qualsiasi momento. Io sono un grande amante della musica e utilizzo moltissimo FoxTube e Singer’s Studio con la quale prendo addirittura lezioni di canto. E poi ancora Shazam, la mia App preferita. Infine iTranslate, così posso attaccare bottone con le belle ragazze quando sono in giro per lavoro.

© Riproduzione Riservata

Commenti