Fuori Menù, al via la quinta stagione con Roberto Ruspoli

Da domani sera torna il cooking show di Real Time. Due le coppie di sfidanti, in cucina con lo chef Sebastiano Rovida

fuori menù

Roberto Ruspoli e lo chef Sebastiano Rovida ancora protagonisti della nuova edizione del cooking show di Real Time – Credits: (Ufficio Stampa Real Time)

Francesco Canino

-

Due coppie di chef amatoriali, venti commensali, due ore per cucinare e novanta minuti per servire. Ecco gli ingredienti di Fuori Menù, il cooking show di Real Time che torna in prima tivù da domani, martedì 25 febbraio, alle 22 e 10: si tratta della quinta serie del fortunato format condotto da Roberto Ruspoli e prodotto da Magnolia per Discovery Italia, in cui due coppie di concorrenti a puntata devono dimostrare il proprio talento in cucina. E non solo quello. Ecco le novità di questa edizione.

RUSPOLI & ROVIDA. Confermato per la seconda stagione consecutiva, Roberto Ruspoli. Lanciato da Cortesie per gli ospiti, altro programma cult di Real Time, l’esperto di etichetta e bon ton lo scorso anno ha convinto il pubblico e gli addetti ai lavori con la sua conduzione ironica e disincantata. Sarà lui a scandire i tempi, a spronare i concorrenti e a dare piccoli suggerimenti per correggere il tiro. In cucina invece, a tamponare i disastri e a rimediare ad eventuali catastrofi culinarie, ci sarà sempre il cuoco Sebastiano Rovida, sous chef d’eccezione pronto a parare le situazioni più imprevedibili. 

LA SFIDA E’ SERVITA. Due le principali novità di questa stagione. La prima è la location: cambia infatti il ristorante che accoglierà i venti commensali e dove i concorrenti dovranno allestire una scenografia a tema. In ogni puntata, gli aspiranti chef dovranno non solo scegliere il menù, ma anche comprare gli ingredienti sufficienti per realizzarlo e gestire le venti ordinazioni, allestire la sala e coordinare la brigata in cucina. A disposizione hanno due ore per cucinare e un’ora e mezzo per servire la cena: a giudicare saranno come sempre i commensali - chiamati a dichiarare quanto sarebbero disposti a pagare per il menù proposto –-e tra di loro ci saranno anche due osservatori speciali, cioè la coppia di concorrenti avversari, che potranno commentare i piatti e il servizio dei rivali. Chi guadagna di più si porta a casa il proprio incasso e anche quello dell’altra coppia. 

© Riproduzione Riservata

Commenti