Televisione

Forte Forte Forte: Heather Parisi attacca la Carrà

La showrgirl critica il programma e definisce i talent una fabbrica di illusioni

Raffaella Carr‡ presenta il suo nuovo album 'Replay'

Francesco Canino

-

Continua a far discutere e a suscitare polemiche il (quasi) flop di Forte Forte Forte, il nuovo talent di Rai Uno, ideato da Raffaella Carrà e Sergio Japino, visto venerdì sera da 3 milioni 837 mila spettatori pari al 15,52% di share. Pur avendo vinto la serata televisiva, lo show non ha convinto e nel mirino dei critici è finita la stessa Carrà, l'unica vera star del programma, bersagliata da più parti. Dai giurati ai concorrenti, dal conduttore Ivan Olita all'impianto complessivo della trasmissione, non è stato risparmiato niente e nessuno e 'ultima bordata in ordine di tempo, quella più fragorosa, è arrivata da una "mano" insospettabile. 

L'attacco frontale alla Carrà

Da Hong Kong, dove vive ormai da diversi anni assieme al marito e ai figli, Heather Parisi è tornata a farsi sentire vergando un durissimo post in cui attacca frontalmente il genere talent, il programma di Rai Uno e Raffaella Carrà. A cominciare dalla prima riga: "I talent sono il crepuscolo di una televisione a corto di idee. E Raffaella Carrà è la triste conferma che si vive di ricordi". Poi rincara la dose: "La mia idea di professionalità nello spettacolo è lavoro, studio e tanta gavetta. Esattamente il contrario di quanto accade in un Talent. Lo show della Carrà fa di peggio. Assomiglia a certe recite scolastiche, ai saggi di fine corso, agli spettacoli da villaggio turistico. Con la colpa, la terribile colpa, di illudere ragazzi e ragazze simulando orgasmi per esibizioni inconsistenti. Concorrenti senza talento, una giuria incapace di andare oltre alle solite banali frasi di circostanza, un'icona che vuole fare la giovane a tutti i costi.

Il sostegno alla Cuccarini

Già durante la puntata di venerdì, commentando il programma su Twitter, in molti aveva tirato in ballo Lorella Cuccarini - altro emblema assoluto della tivù anni '80 - che a dicembre aveva scritto una lettera aperta a Raffaella Carrà, attaccandola duramente per averla esclusa  dalla giuria di Forte Forte Forte senza dirle nulla. Dopo il sostegno dei followers, la showgirl incassa anche quello della collega: "Non sono sorpresa che Lorella Cuccarini non sia stata presa come giudice in uno show del genere. Le sue capacità e la sua professionalità, avrebbero fatto risaltare ancor di più la pochezza degli altri giurati - scrive la Parisi - Sono sorpresa che se ne sia rammaricata invece che accendere un cero alla Madonna. Uno spettacolo davvero imbarazzante. Pensare che va in onda su Rai 1 al venerdì sera, mi mette tanta tristezza".

La Carrà difende lo show

Per ora Raffaella Carrà non ha replicato alle dure accuse di Heather Parisi, ma è intervenuta per difendere Forte Forte Forte e fare (in parte) mea culpa. "Sergio (Japino) non mi ha fatto vedere la puntata durante il montaggio. Insomma anche io l’ho vista per la prima volta ieri sera, ma sono soddisfatta. Certo c’è qualcosa da mettere a punto, ma nel complesso credo che abbiamo cominciato bene. L’unica cosa che chiedo è dateci tempo”, ha spiegato la Carrà all'AdnKronos. Poi difende la giuria e il conduttore Ivan Olita - "è secco e diretto nella conduzione, deve ammorbidirsi un po’. Ma meglio secco che verboso" - poi aggiunge : "Dovevamo spiegare meglio che si trattava ancora di provini e che nonostante quelle luci favolose sul palco, noi dovevamo ancora scegliere tra i ragazzi che si sono esibiti". Basterà aggiustare il tiro, magari cambiando il montaggio della seconda puntata? Venerdì prossimo il verdetto degli ascolti. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Lorella Cuccarini: "Raffaella, che delusione". E la Carrà si scusa con lei

Salta la partecipazione al nuovo talent di Rai Uno e si sfoga pubblicamente

Forte Forte Forte, il nuovo talent show con Raffaella Carrà

"Cerchiamo il Fiorello 2.0", svela la showgirl che ha ideato il format con Japino

Raffaella Carrà, tutti i segreti del suo successo

Un po' icona, un po' diva della 'porta accanto'. Giancarlo Magalli e Fabio Canino raccontano il lato inedito della Carrà

Commenti