Francesco Canino

-

La guerra tra Striscia la Notizia e Flavio Insinna infiamma il finale di stagione televisiva. Dopo i clamorosi fuorionda mostrati dal tiggì satirico e la replica del conduttore attraverso una lunga diretta sulla sua pagina Facebook, Antonio Ricci ha rincarato la dose mostrando un'altra serie di servizi sulla vincenda, compresa l'intervista ad un figurante di Affati Tuoi che accusa Insinna di aver ripetutamente bestemmiato anche in studio durante le registrazioni.

LEGGI ANCHE: FLAVIO INSINNA INSULTA I COLLABORATORI

Flavio Insinna potrebbe lasciare la tv
Intanto Flavio Insinna passa al contrattacco. Martedì 30 maggio sarà infatti ospite di #Cartabianca, il talk di Rai 3 condotto da Bianca Berlinguer, e la sua partecipazione è stata anticipata da una lunga intervista al Corriere della Sera in cui ammette che potrebbe lasciare la tv"Non ho problemi a chiudere per sempre con la tv. Un giorno, tra molti anni, racconterò anche le mille proposte rifiutate. Avessi accettato tutto sarei più ricco, ma senz'altro più infelice. Con una cosa, però, non voglio e non posso chiudere. E questa cosa è il lasciare, nel mio piccolo, un mondo più pulito di come l'ho trovato", spiega.

Insinna ammette di essere stato corteggiato dalla politica, proprio dopo la sua partecipazione a #Cartabianca, qualche settimana fa, iquando parlo "del vivere in un Paese gentile". "All'indomani di quel mio intervento su RaiTre, avrei avuto solo l'imbarazzo di decidere con chi candidarmi. Non le faccio nomi, ovviamente. Ma le basti sapere che potevo scegliere di qua o di là, di sopra o di sotto". Il conduttore aggiunge di vergognarsi per gli insulti che si è lasciato sfuggire e spiega di avere paura degli attacchi di Antonio Ricci, che ce l'ha con lui "perché ho avuto l'ardire di condurre un programma che andava nel suo stesso orario, e andava anche bene".

LEGGI ANCHE: INSINNA-INCONTRADA E LA CLASSE DEGLI ASINI 

Striscia attacca il conduttore di Rai 1 
Antonio Ricci non ha gradito l'intervista e nemmneo le accuse di aver lanciato una "campagna di odio" contro Flavio Insinna e così replica attraverso il suo ufficio stampa punto per punto alle parole del conduttore di Rai 1, aggiungendo un carico da novanta: "Il bestemmiatore Insinna fa la vittima e si finge un perseguitato e un diffamato". 

"È del tutto falso il suo stupore per l’esistenza di quei fuori onda che circolavano gratuitamente, di telefonino in telefonino, da un paio d’anni e che sono arrivati a Striscia presumibilmente dopo essere stati mandati invano alla Rai", rivale Striscia in una nota ufficiale. "Perché va ricordato che Insinna non è affatto solo, ma gode, e ha sempre goduto, della ferrea protezione fornita dai vertici di Viale Mazzini e da Endemol, tanto che era lui stesso a sfidare pubblico e maestranze in studio perché filmassero e scrivessero lettere di protesta ai vertici della Rai, tanto lui si sentiva le spalle totalmente coperte contro “quei sorci” che parlano dietro". 

Anche la chiosa, è al vetriolo: "Nell’ultimo anno non si contano i flop di Flavio Insinna. È stato un fallimento Il grande match. Un disastro Dieci cose, il varietà del sabato sera di Raiuno ideato da Walter Veltroni, per non parlare di Dopo fiction. Inoltre, il nostro è stato protagonista di uno spot pubblicitario sull’acqua minerale fra i più brutti degli ultimi 20 anni, ma soprattutto ha mandato in rovina Affari tuoi, tant’è che, dopo un anno di continue disfatte, la Rai ha dovuto sospenderlo."

Flavio Insinna rompe il silenzio dopo i fuorionda shock svelati da Striscia la Notizia. Il conduttore si sfoga con un lungo post sulla sua pagina Facebook (cui si è aggiunto anche una diretta monstre) e attacca direttamente il tiggì satirico di Antonio Ricci, che nei giorni scorsi ha mostrato una serie di video in cui il conduttore di Affari Tuoi si lascia andare ad una lunga sequenza di insulti ai concorrenti, parolacce e sfoghi contro la produzione. E mentre sul web continuano le polemiche, interviene per la prima volta anche Rosy Seracusa, la concorrente valdostana della quale Insinna parla nell’audio fatto ascoltare da Striscia

GUARDA ANCHE: FLAVIO INSINNA INSULTA I CONCORRENTI

Le scuse di Flavio Insinna dopo i fuorionda shock
"Mi spiace e chiedo scusa a tutti, senza se e senza inutili ma". Inizia così il lungo sfogo di Flavio Insinna, pubblica in piena notte sulla sua pagina Facebook. "Proprio a tutti, dalla prima all'ultima, dal primo all'ultimo. Le mie scuse sono rivolte anche a chi ha fornito immagini dal Teatro delle Vittorie e registrazioni audio prese dalle scale, fra i camerini e le nostre stanze. Sì, voglio davvero scusarmi anche con chi ha tradito la mia fiducia perché, purtroppo senza volerlo, li ho costretti a dare il peggio di loro stessi. Quasi quanto me. Mi spiace davvero"

"Sono sempre io, nel bene e nel male. Sul lavoro sono pignolo, ossessivo, incessante. E so distruggere in un istante tutto il bello che ho costruito fino a un attimo prima. Sono bravissimo a passare subito dalla parte del torto. Uno nessuno centomila. Grido, litigo, urlo, dico cose che non penso perché vorrei che tutto fosse sempre perfetto. Poi faccio battute in dialetto mischiate ai titoli dei film che amo. Odio i toni beceri ma poi sono un fenomeno a usarli. È successo tante volte (mi sono sempre scusato), potrebbe accadere ancora. Ma ci metto sempre la faccia. Sempre in prima fila. In primissima se c'è da prendere i fischi".

"Gli applausi e i premi (chi mi conosce lo sa) amo condividerli con i compagni di viaggio. Ho sempre difeso un programma che amo, ingiustamente infangato da anni, sempre e comunque. Sì, sono questo e sono quello. Se adesso vi aspettate una lista di mie buone azioni, mi spiace, resterete delusi. Se avrete voglia o curiosità, le troverete da voi.

Poi attacca Strisca la Notizia: "Un'altra cosa che mi fa infinitamente tristezza, quanto le mie scenate, è che tutta questa pornografia televisiva con filmatini e vendetta incorporata sia fatta per cercare qualche straccio di punto di ascolto in più. Adesso però siamo saliti, anzi scesi di livello. Gli insulti, l'odio, i filmati rubati dal buco della serratura sono soltanto contro di me. Odio allo stato puro. Chi crede di distruggermi, mi ha in realtà fatto un grande regalo: la libertà. La libertà di essere ai vostri e ai miei occhi semplicemente una persona.  Ah, una cosa che non potete sapere, i miei amici sì, è che un minuto dopo la sfuriata sono il primo ad essere mortificato, il primo a tornare indietro per chiedere scusa :"Daje! Domani faremo tutti meglio. Io per primo. Grazie a tutti. Buonanotte".

Affari Tuoi, la concorrente vuole denunciare Insinna
"Mi sento offesa. Probabilmente lo denuncerò. Sono stata offesa pubblicamente". Così Rosy Seracusa, intervistata da La Zanzara, su Radio 24, è intervenuta per la prima volta dopo le clamorose polemiche suscitare dai video di Striscia la Notizia "Quelle cose non le ho mai sentite prima, ho saputo tutto da Striscia, Insinna non le ha dette davanti a me. Con me è sempre stato cortese. Ma evidentemente Insinna ha due facce, una pubblica e una privata", ha attaccato la Seracusa.

"Con i suoi autori si può arrabbiare quanto vuole, ma non mette in mezzo me la mia faccia, la mia professionalità. Io faccio l’informatore medico e ricevo continue telefonate da colleghi e amici per come sono stata trattata in tv. È una cosa che mi danneggia nel mio lavoro", ha precisato la donna, diventata nell'arco di una giornata la concorrente di Affari Tuoi più famosa d'Italia. "Non siamo attori, non siamo personaggi pubblici che possono sostenere una cosa del genere, le emozioni, le paure. Se voleva altre persone invitava degli attori e non se la prendeva con noi".

Striscia la Notizia, i fuorionda che inguaiano Flavio Insinna
Sotto la lente di Striscia la Notizia è finito lo speciale di Affari Tuoi del 7 aprile scorso. Al termine della registrazione, il conduttore ha perso le staffe,
 sfogandosi per la scelta dei concorrenti, in particolare per quella della Valle D'Aosta, accusata di parlare con la mano davanti alla bocca. Nell'audio, Insinna prima si lamenta di aver subito l'estrazione a sorte dei concorrenti - "Con questa rottura di ca...la regola, 37 puntate. Ma prendiamo 4 stro..i fatti bene - poi si sfoga: "Cambiano la Costituzione, hanno truccato le votazioni per fare la Repubblica e non possiamo mettere nella busta cinque simpatici? Abbiamo preso 5 simpatici iellati. Una nana che parla con le mani davanti alla bocca, sennò sta muta".

Ed è proprio l'insulto alla concorrente ad aver scatenato la reazione dei social network, con commenti al vetriolo e tweet carichi di livore contro il conduttore (ma sulla bassezza degli "odiatori seriali" è persino inutile esprimersi). Di certo Insinna c'è andato giù pesante, pur non essendo in onda o in diretta, arrivando a dire: "Una nana ha giocato. La si porta di là, la si colpisce al basso ventre e le si dice 'Adesso tu rientri e giochi', perché è Rai1, non è Val d'Aosta News".

Il conduttore insulta i concorrenti di Affari Tuoi
I fuorionda svelano dunque tutta la tensione che si respirava nel dietro le quinte di Affari Tuoi - chiuso definitivamente appena qualche mese fa, causa ascolti in netto calo - con Insinna che accusa la produzione per la scelta dei protagonisti del gioco. "Quando li ho visti, sei di questi li avrei presi a zampate nel c...", sbotta e in un altro audio si scaglia contro chi non gli dà modo di scegliere i concorrenti giusti: "Perché questa roba la fate tra di voi? Che cosa c'avete nel Q.I. più de me? Ma perché? 'Er concorrente, no, non te li famo vedè, scegliamo noi'. Ma che ca... scegliete? Ma ce devo giocà io. La merce la lavoro io".

Poi conclude: "Si fa una riunione e si guardano quelli delle puntate. E io te dico questa è na mer..., questa è na mer... e questa è na mer...Due-tre fighi e sette dementi. Vattela a pijà n..., attaccate alle bretelle. Per farmi girare i co...e ne vuole e voi ci siete riusciti". 

Il direttore di Rai 1 difende Insinna
Le reazioni al "caso Insinna" non si sono fatte attendere e mentre Selvaggia Lucarelli lascia intendere in un lungo post su Facebook che gli audio passati a Striscia siano stati registrati durante una riunione di redazione, a prendere pubblicamente posizione è il direttore di Rai 1 Andrea Fabiano, che si schiera dalla parte del conduttore: "Solidarietà totale, umana e professionale a Favio Insinna", ha scritto via Twitter. Poche ore dopo, ha poi precisato: "È ovvio che la solidarietà non è per le parole che si sono sentite e per le parole offensive riferite alla concorrente, ci mancherebbe". 

LEGGI ANCHE: IL CASO PAOLA PEREGO 

La Rai si trova dunque a gestire un'altra situazione complicata, proprio nei giorni in cui il dg Antonio Campo Dall'Orto rischia la poltrona. Per ora, a parte la dichiarazione in solitaria di Fabiano, non è arrivata alcuna nota da parte dei vertici aziendali. Un silenzio che stride con la solerzia dimostrata durante il "caso" Paola Perego, quando il programma Parliamone Sabato fu chiuso nell'arco di poche ore e la conduttrice attaccata da più fronti (persino istituzionali): le due circostanze sono profondamente diverse, non c'è dubbio, ma ciò che emerge dai fuorionda di Striscia difficilmente potrà non avere ripercussioni. 

La precisazione di Striscia la Notizia 
Ad intervenire, nel pomeriggio, è stata anche Striscia la Notizia, con un comunicato stampa ufficiale di poche righe. "Riguardo al servizio La gentilezza di Flavio Insinna andato in onda ieri a Striscia la notizia, si sottolinea che i fuori onda sono stati tutti registrati in studio, davanti al pubblico, e non durante una riunione di redazione, come erroneamente riportato da alcuni media", spiega l'ufficio stampa. "Questa sera ci saranno nuove rivelazioni sull’ex conduttore di Affari Tuoi", annuncia poi il tiggì satirico di Canale 5.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Flavio Insinna insulta i giocatori di "Affari Tuoi". Il fuori onda di Striscia la Notizia

La classe degli asini: il film tv con Vanessa Incontrada e Flavio Insinna

La fiction è ispirata alla storia di Mirella Antonione Casale, l'insegnante che lottò per l’inclusione dei disabili nella scuola

Migranti: Flavio Insinna dona la sua barca a Medici Senza Frontiere

La sua Roxana verrà utilizzata a supporto delle attività di soccorso e assistenza lungo le rotte della migrazioni

Flavio Insinna, matrimonio annullato?

A un passo dal sì sarebbero saltate le nozze con Graziamaria Dragani

Commenti