Fiorello: in arrivo un nuovo show a teatro poi forse il ritorno in tivù

Lo show man svela le date di Fuori programma e lo scherzo con Renzo Rubino diventa virale

Fiorello

Fiorello debutta con Fuori programma a Novara, dal 16 al 18 marzo. Il tour proseguirà fino all'estate – Credits: (Ansa)

Francesco Canino

-

Istrionico, curioso e vulcanico. Fiorello è pronto al coup de théâtre– è proprio il caso di dirlo – e a lasciare sul campo qualche migliaio di orfani di Edicola Fiore per tornare a teatro. Ad annunciarlo è lo stesso show man che prepara una vera e propria incursione nei teatri italiani, soprattutto quelli di provincia, che si contendono in queste ore lo spettacolo Fuori programma.

IN PROVINCIA CON FURORE. “In quelli come me scatta qualcosa. La voglia di sentire l’odore delle tavole del palcoscenico, di girare per le stazioni e gli aeroporti, di passeggiare per città diverse ogni sera”, ha confessato un irrequieto (creativamente parlando) Fiorello a Sorrisi e Canzoni, promettendo uno spettacolo insolito, quasi senza copione.  E svela: “Tre o quattro cose saranno preparate, tutto il resto sarà improvvisato. Cambierò ogni sera. E il punto di partenza sarà lo show della sera prima. Il pubblico farà da autore aggiunto: se una cosa funziona, la riproporrò nella data successiva, anche arricchita. Se invece non va, la cancello. Magari uno spettacolo avrà tre inizi”. Geniale come sempre.

DALLA RADIO ALLA TIVU’. Al suo fianco ci sarà il sodale Marco Baldini, con cui Fiorello continuerà a fare radio, sebbene in forma ridotta registrando con il cellulare un mini-programma, che sarà poi trasmesso sempre da Radio 2 alle sette del mattino. Niente Edicola, insomma, ma una piccola pillola quotidiana per i fan più incalliti che resteranno senza il loro programma cult. Intanto il conduttore non esclude il ritorno in tivù – “ci penserò più avanti” – e magari proprio dallo show teatrale trarrà degli spunti per un nuovo mega varietà. Ma Fiorello, spariglia ancora una volta i giochi e confessa: “Chissà. A me piacerebbe anche fare uno show mattutino. Ha presente quelle cose che fanno negli Stati Uniti, tipo “Good Morning America”? Oh, sia chiaro, sto solo facendo delle ipotesi”.

LO SCHERZO CON RUBINO. Intanto sul web ieri è esploso lo “scandalo” Renzo Rubino: il cantante, ospite di Edicola Fiore assieme a Bruno Vespa, ha canta pochi versi di un brano inedito che Fiorello ha prontamente spacciato per una delle due canzoni che il cantante porterà a Sanremo (qui di seguito il video). Nel giro di poche ore il video è diventato virale e in molti hanno gridato al rischio espulsione dal Festival per il cantante (il regolamento prevede che i brani restino inediti fino alla prima esibizione live sul palco): ovviamente nessuno si è premurato di chiedere conferma ai diretti interessati, in particolare Rubino, che poche ore dopo ha stoppato le polemiche svelando che si trattava solo di una bufala ideata da quel genio di Fiorello. E così, la prima polemica pre-festivaliera è servita.

 
© Riproduzione Riservata

Commenti