Festival di Sanremo, il mistero della bella Rocìo

La Muñoz Morales divide la critica: bella e brava o agevolata dalla relazione con Raul Bova? Di certo, la spagnola in Italia ha trovato l'America

Rocío Muñoz Morales

Rocío Muñoz Morales – Credits: Ufficio Stampa

Antonella Piperno

-

Senza neanche annunciare fatali farfalline alla Belèn (si è limitata a far sapere di essersi tagliata i capelli, dotandosi di frangetta) Rocìo Muñoz Morales, 26 anni, la modella/ballerina/attrice spagnola fidanzata di Raoul Bova scelta per il ruolo di valletta bella al Festival di Sanremo accanto ad Arisa ed Emma, già divide.

Da una parte quelli che, "per carità il fatto che sia la fidanzata di Bova (e che da quando l’attore si è separato dalla moglie Chiara Giordano condivida con lui l’agente, il potente Cristiano Cucchini) non significa niente". Dall’altra quelli che "Rocìo è una raccomandata di ferro", una Elisabetta Canalis esportata nei programmi Usa quando era la fidanzata di George Clooney. 

Quelli che "è brava e bella"

Nella prima schiera Carlo Conti che, toh, proprio quando stava cercando una modella per Sanremo, "ho visto in tv nello spot di Un passo dal cielo questa meravigliosa ragazza mora dalla bellezza esotica e ho detto alle persone che lavorano con me: scoprite chi è questa attrice". Con lui la presidente di Lux Vide Matilde Bernabei che produce la fiction di Rai 1 Un passo dal cielo (e ha recentemente prodotto pure Fratelli unici, film per il cinema con Raoul Bova): cercava una modella anche lei e spiega di averla scelta dopo un classico provino. "Ha stracciato le altre, è bella, brava e simpatica", sostiene Bernabei che forte degli ascolti record della ficton non esclude di riconfermare Rocìo per la serie dell’anno prossimo.

La trova molto brava anche Paolo Genovese, il Cupido della storia, regista di Immaturi il viaggio, set dove, nel 2012, pare sia scoccata la scintilla tra Bova e Rocìo. L’aveva scelta pure lui, tra cento aspiranti, con i provini (in tempi non sospetti quando lei non aveva un agente italiano e lui a Madrid cercava una ragazza bella ma non volgare per un piccolo e plausibile ruolo da turista spagnola in vacanza in Grecia).

Quelli che è "deve ringraziare Bova"

Poi però ci sono quelli, più maligni, che alla fatalità e al candore di Conti non credono. In testa Selvaggia Lucarelli che ha sparso un po’ di veleno su Twitter ("con ‘sto curriculum da far impallidire Samantha Cristoforetti mi pareva giusto premiarla con una chiamata a Sanremo") a capo di un gruppone convinto che gli sceneggiatori di Un passo dal cielo abbiano dovuto sottoporsi a una notevole acrobazia di scrittura per giustificare la presenza tra i crucchi dell’Alto Adige di una bellona con l’accento spagnolo (la Muñoz Morales interpreta una modella italo-sudamericana in domicilio coatto a San Candido, punita dalla legge perché ha evaso il fisco).

L'America in Italia

Brava o raccomandata che sia, Muñoz Morales ha trovato l’America in Italia. In verità adesso che sta per diventare una star le stanno confezionando un sito, che rivela altre importanti esperienze professionali: serie tv spagnole, il ruolo della protagonista nell’adattamento spagnolo di Casi Ángeles, serie argentina di successo, molte pubblicità (Solac, L’Oreal, H&S, Nescafé, Hello Kitty, Palmolive, Disney, Pilar Vidal, Amelia Botero) e copertine varie da modella. Il sito ufficiale è collegato ai suoi profili Twitter, Facebook e  Instagram, dove curiosamente Bova non compare neanche in una foto. I due sono riservati, escono poco, Rocìo viene dipinta come una ragazza mite che passa le serate a casa in collegamento Skype con la famiglia o intenta a dipingere e decorare (per fortuna che, ha raccontato lei, ogni tanto si solleva da tanta noia improvvisando balletti domestici a base di flamenco e salsa per il suo fidanzato).

Ingrato lui però ha chiarito che non sa neanche se andrà a Sanremo, dove peraltro il compenso di Rocìo è l’unico ancora avvolto nel mistero; Arisa e Emma prenderanno 80/100mila euro, anche lei dovrebbe aggirarsi su quella cifra (Belèn e Elisabetta Canalis ne presero 150mila a testa, ma ora il Festival è in spending review).

Bova o non Bova, la Muñoz Morales è lanciatissima: le stanno già arrivando tante proposte per cinema e tv. E il famoso press-agent Enrico Lucherini prevede che Sanremo le porterà di sicuro una nuova fiction e che tutta l’operazione, secondo lui, potrebbe essere  tesa a far lavorare più in là in un film o in una fiction la coppia Bova-Muñoz Morales, con scene d’amore e di sesso. Lucherini prevede anche tanti spot per Rocìo ("Sarà quella che tiene in mano i rotoloni Regina", scherza), ma non la definisce la nuova Belèn. "Meno, meno...".

Una cosa però è certa, Bova è stato per lei una benedizione: quando i due si sono messi insieme è sbucato sui giornali di gossip un ex fidanzato disperato, il cantante Alex Casademunt. Poi arrestato per lesioni e percosse alla fidanzata successiva.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Sanremo 2015: tutti i brani della serata delle cover

Giovedì 12 febbraio i 20 big in gara reinterpreteranno i grandi classici della musica italiana

Sanremo 2015: arrivano gli Imagine Dragons, la band dei record

Il gruppo di Las Vegas, in vetta alle classifiche con il superhit "I bet my life", presenta al Festival il nuovo album in uscita il 17 febbraio

Sanremo 2015, niente di nuovo: le canzoni parlano d'amore

Brani pop e nazional popolari: si presentano così, con rare eccezioni, i pezzi dei big in gara. Brilla "Adesso e qui" di Malika Ayane con testo di Pacifico

Commenti