Televisione

Un anno senza Fabrizio Frizzi: ecco come lo ricorda la Rai

Il servizio pubblico rendere omaggio all'amatissimo conduttore, scomparso il 26 marzo 2018. Tutti gli programmi che ricorderanno Fabrizio Frizzi

Fabrizio Frizzi

Francesco Canino

-

Una maratona lunga tre giorni per ricordare uno dei volti più amati dal pubblico televisivo italiano. S'intitola Un anno senza Fabrizio Frizzi lo speciale che la Rai dedica al popolare conduttore, scomparso esattamente dodici mesi fa, il 26 marzo 2018, ad appena 60 anni. L'anniversario diventa così l'occasione giusta per alimentare il ricordo (anche attraverso passaggi e testimonianze inediti) e celebrare il talento e l'empatia dell'indimenticabile Frizzi. 

Un anno senza Fabrizio Frizzi, il ricordo di Milly Carlucci 

È cominciato domenica 24 marzo su Rai 1 l'omaggio a Fabrizio Frizzi, mescolato nel palinesto e affidato ai colleghi e agli amici che lo hanno affiancato, conosciuto e amato. Dopo Uno Mattina in Famiglia, la prima vera botta di emozione è toccata a Mara Venier, che a Domenica In ha ricordato l’amico Frizzi con Milly Carlucci, tra le sue partner sodali, con cui ha formato una coppia televisiva di successo.

"È una grande assenza", ha ammesso in lacrime la Carlucci, non trattenendo l'emozione e i ricordi di una vita. "Avevamo un rapporto intenso, eravamo molto legati, eravamo un team. Ci siamo sostenuti a vicenda e abbiamo superato insieme le difficoltà e questo ha creato un profondo legame. Avevamo tante cose in comune, i valori personali, i momenti condivisi che stanno lì e nessuno te li porta via". 


Lo speciale del Tg1 su Frizzi

È stato invece confezionato da Vincenzo Mollica lo Speciale Tg1 andato in onda domenica 24 marzo, con il giornalista che si è affidato al fratello Fabio Frizzi - che ha rivelato il progetto, mai realizzato, di un album di inediti scritti dal conduttore - e agli amici Carlo Conti e Pippo Baudo per ripercorre tutti i momenti più importanti della carriera di Frizzi, tra musica, spettacolo, grandi show televisivi e lati inediti del suo privato.

Come quelli narrati dal sodale Conti, protagonista della staffetta alla conduzione de L'Eredità, che Frizzi ha condotto fino a pochi giorni prima della morte, nonostante la malattia lo avesse debilitato in maniera aggressiva. E proprio nello studio del game show di Rai 1, poche ore prima di tornare in onda, Frizzi disse in un'intervista a Mollica: "Come sto ora? Combatto e sto molto meglio. Sento che l’adrenalina mi fa stare meglio”. Risentire queste parole ora, fa davvero molta impressione.


Un anno senza Fabrizio Frizzi, così lo ricorda la Rai

Ma la vera "maratona" dedicata a Frizzi andrà in onda martedì 26 marzo. UnoMattina lo ricorderà con filmati e ospiti in studio, poi toccherà a Eleonora Daniele Storie Italiane e Vieni da me con Caterina Balivo - che cominciò la sua carriera proprio come valletta di Frizzi a Scommettiamo che? - ospiterà due concorrenti dell’Eredità, alcuni suoi collaboratori e la sua truccatrice Rai, Rosetta Corarelli.  

L'omaggio proseguirà a La Vita in Diretta (alle 16.50), poi con il ricordo di Flavio Insinna a L’Eredità (18.45). Non poteva mancare l'omaggio di Rai 2, a cominciare con la puntata de I Fatti Vostri, che Frizzi ha a lungo condotto, e in quella di Detto Fatto, con una lunga carrellata di foto e filmati, la sua carriera. Non mancherà poi uno spazio su Rai 3 - dove lavorò per diversi anni dopo la breve parentesi a Mediaset - che ricorderà il conduttore nelle puntate di Agorà, Mi manda Rai Tre e Blob, mentre Tv Talk gli riserverà un ampio spazio nella puntata in onda sabato 30 marzo.

Per saperne di più: 

© Riproduzione Riservata

Commenti