Fabio Fazio: "Cambio Che tempo che fa e voglio rifare Rischiatutto"

Stravolta la puntata del sabato sera, condotta con Gramellini. Fabio Volo inviato da Londra

Fabio Fazio

Il sogno del cassetto di Fabio Fazio è riportare in prima serata lo storico quiz Rischiatutto – Credits: Ansa

Francesco Canino

-

"Voglio rifare Rischiatutto in prima serata". Parola di Fabio Fazio, che ha raccontato i suoi prossimi progetti al settimanale Tv Sorrisi e Canzoni, svelando il suo sogno nel cassetto: riportare sul piccolo schermo il quiz condotto da Mike Bongiorno. Ma non è tutto, perché Fazio e il suo team di autori sono al lavoro per la nuova edizione di Che tempo che fa che avrà una veste del tutto inedita. Ecco come cambierà.

ARRIVA FABIO VOLO. Le novità più importanti riguarderanno dunque la serata del sabato, che Fazio condurrà a quattro mani con il giornalista de La Stampa Massimo Gramellini e s'intitolerà Che fuori tempo che fa. "Analizzeremo i fatti della settimana mescolando informazione e intrattenimento affrontando temi di cui poi la gente a casa può continuare a discutere quando va a tavola - spiega Fazio a Sorrisi - Ci collegheremo con i corrispondenti delle sedi Rai all'estero e da Londra avremo anche Fabio Volo". La puntata della domenica seguirà invece il format classico ed è confermata la presenza di Luciana Littizzetto, impegnata poi la prossima primavera come giurata di Italia's Got Talent su Sky Uno: "Luciana ha fatto benissimo a buttarsi in quella nuova avventura, credo che si divertirà un sacco", commenta.

RISCHIATUTTO MA NON SOLO. Il grande sogno di Fabio Fazio è però Rischiatutto, un pezzo di storia della tivù italiana. "In fondo quel quiz era perfetto. Domande, risposte e via. L'ho già proposto alla Rai, aspetto una risposta. Il progetto iniziale era quello di un'unica puntata-evento in autunno per celebrare Mike. Ma io sono convinto che potrebbe funzionare come un vero quiz a puntate", svela il conduttore. Che dice di avere diversi programmi in mente - tra informazione e intrattenimento - e per il 2015 già pensa ad uno show in prima serata, in tre o quattro puntate, da condurre con un "complice". "Nel mio mestiere hai due possibilità. O erigi un monumento a te stesso e poi resti a difenderlo, oppure decidi di divertirti, magari sfruttando la professionalità e l'esperienza che hai maturato in 30 anni di tv. Io ho molti nuovi programmi in mente, tutti tra informazione e intrattenimento". 

© Riproduzione Riservata

Commenti