Televisione

Enzo Miccio: "Porto a Ballando con le stelle la mia ironia"

Il wedding planner concorrente del talent di Rai Uno. "Temo Andrew Howe", confessa a Panorama.it

Francesco Canino

-
 

Enzo Miccio è il concorrente di Ballando con le stelle che proprio non ti aspetti. Abituati alla sua immagine impeccabile da arbiter elegantiae del tubo catodico, è difficile immaginarselo tutto sudato a sgambettare sulla pista da ballo di Rai Uno. Invece, lasciati temporaneamente i panni (rigorosamente sartoriali) di wedding planner più famoso della tivù, ha accettato la sfida lanciatagli da Milly Carlucci. “Per me è come andare in vacanza”, racconta a Panorama.it a poche ore dal debutto. 

Enzo, già stremato dalle prove?

(ride). Diciamo provato. L’ultimo matrimonio è stato appena qualche giorno fa, dunque sono un po’ indietro con le danze. Sono affaticato ma soddisfatto perché l’atmosfera è bella e rilassata e ho trovato un bel gruppo di lavoro. E poi mangio tre volte al giorno: credo non capitasse da quindici anni.

Come ha fatto Milly Carlucci a convincerti?

Non c’è stato bisogno di convincermi, non ho fatto il prezioso. Ho riflettuto su quello che andavo a lasciare per due mesi: la mia azienda, i miei assistenti, i contratti in essere, le consulenze. Ho tante persone a cui per due mesi dirò di no. Non faccio Ballando perché affermarmi o aumentare la popolarità: sembrerò egoista ma la faccio per me, per divertirmi e magari rubare un sorriso a chi mi guarda. Voglio affrontare questa sfida col mio piglio ironico.

Sfilate, eventi, matrimoni e tivù. Come farai a gestire i tuoi impegni?

Se fosse capitata quest’occasione in un altro momento dell’anno, avrei dovuto rinunciare. Ottobre e novembre sono relativamente più tranquilli e posso prendermi un periodo per me, diciamo di vacanza: so che non è una vacanza fisica, perché è richiesto un grande impegno, ma un momento di relax mentale.

Hai svelato di non aver mai ballato. Un esodio col botto, insomma.

Proprio così. Sto preparando i primi due balli e se sabato riesco ad arrivare con due brani pronti in meno di due settimane, per me è un vero miracolo.

In sala prove come sta andando?

I primi allenamenti sono faticosi ma belli: sono fortunato perché Alessandra Tripoli è un’insegnante pazzesca, piena di energia. C’è stato un feeling pazzesco tra di noi: io sono un po’ alto per il ballo ma c’è una bella empatia e questo è importante. 

Il ballo che temi di più?

Non saprei perché non so bene che cosa mi aspetta e quali saranno le prossime assegnazioni. Sono molto attratto dal paso doble: Alessandra mi ha spiegato che è uno dei balli più difficili, molto tecnico. Ma a me mi piacciono le sfide toste.

C’è ancora un po’ di pregiudizio verso i talent o programmi come Ballando. Non c'è il rischio di perdere di credibilità?

Mi considero un professionista serio, perciò la mia professionalità resta intatta e non si tocca: lavoro da tanti anni come wedding planner e la credibilità me la sono conquistata sul campo. Mi avevano proposto altri programmi in passato, ma per mille motivi ho rinunciato perché non potevo o non erano nelle mie corde. Ballando è diverso e la questione economica non centra: per me è un’occasione unica, che va oltre il cachet.

Il giurato che temi di più?

Seguendo Ballando da anni, mi piacciono tutti. Conosco meno Rafael Amargo, ma gli altri mi stanno molto simpatici. Spero di riuscire a catturare la loro attenzione, anche solo per la mia simpatia visto che quanto a bravura…

Con chi hai legato di più tra i concorrenti?

Adoro Giusy Versace. È una grande e ci prendiamo molto giro. Cerco di portare anche dietro le quinte e in sala prove un po’ di sorriso. Non sono uno che si piglia sul serio, mai.

il "collega" ballerino che temi di più?

Ha un bellissimo portamento Andrew Howe e devo dire che è anche molto capace. Se temo qualcuno, è proprio lui: l’ho visto ballare ed è davvero portato. È un atleta, è giovane e allenato: tutte caratteristiche che io non ho, avendo il fisico di un 43enne che non ha mai fatto sport. Io abito al quarto piano e già al secondo mi devo fermare quando faccio le scale. Ma è un cast pazzesco, ci sarà da lottare.

Sul fronte matrimoniale, la sfida per te è tutta con Katherine Kelly Lange, la mitologica Brooke di Beautiful, che ha collezionato 15 matrimoni durante la soap.

(ride) Lei è impeccabile, molto americana. Esce dalla sala prove, si mette a posto il ciuffo ed è perfetta: le due ore in sala prova non la sfiorano. Una grande professionista, come Albertazzi e Marisa Laurito e Teocoli: tre miti.

Balleresti con la tua sodale Carla Gozzi?

Ci siamo sentiti pochi giorni fa. Ballare con lei? Io per muovermi ho bisogno di un insegnante. Con Carla avremmo rischiato di trasformare Ballando nella Corrida.

 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Ma come ti vesti?!, al via su Real Time l'ottava edizione

Da questa sera torna l'appuntamento con il programma cult condotto da Enzo Miccio e Carla Gozzi

Milly Carlucci: "Per i 10 anni di Ballando, sogno Celentano ballerino per una notte"

Intervista alla conduttrice di Ballando con le stelle, in onda ad ottobre. Poi, nel 2015, torna con Notti sul ghiaccio

Milly Carlucci compie 60 anni

Un passato da atleta, quasi 40 anni di televisione, Milly Carlucci compie oggi 60 anni. E li festeggia con la decima edizione di "Ballando con le Stelle"

Commenti