Televisione

Chi l'ha visto?, scoppia il caos per l'ospitata di Pamela Prati

La showgirl sarà in studio da Federica Sciarelli nella puntata del programma di Rai 3 in onda mercoledì 29 maggio. La Commissione di Vigilanza Rai pronta a intervenire

Verissimo Pamela Prati

Francesco Canino

-

Sembra una boutade ma non lo èPamela Prati sarà ospite a Chi l'ha visto?, il programma cult di Rai 3. Non per trovare il misterioso Mark Caltagirone - visto che ormai è acclarato che non è mai esistito, ammesso che qualcuno abbia mai creduto alla sua esistenza - ma per parlare con Federica Sciarelli di truffe romantiche. Una scelta che a molti è parsa surreale e che ha scatenato molte polemiche (anche politiche). 

Chi l'ha visto?, scoppia il caos per l'ospitata di Pamela Prati

Dunque per parlare di "truffe romantiche" anche l'ultra regimental Chi l'ha visto? si affida all'effetto Prati-gate, la storia del matrimonio con l'invisibile Mark Caltagirone. A forza di aspettare Godot, la soubrette alla fine ha ceduto rivelando a Verissimo che l'uomo non esiste e che lei è rimasta vittima di un raggiro social ad opera delle sue ex agenti, Eliana Michelazzo e Pamela Perriciolo.

Le tre continuano a rimbalzarsi la palla avvelenata delle responsabilità, in tanti dubitano della versione (piena di incongruenze) fornita dalla Prati a Silvia Toffanin ma nonostante questo la Sciarelli l'ha arruolata nella puntata di mercoledì 29 maggio che di certo la aiuterà sul piano degli ascolti (il programma per altro se la cava bene comunque). "I criminali senza cuore che si nascondono dietro ai profili trappola continuano a mietere vittime, nonostante il programma abbia anche portato in televisione l'uomo, vittima anche lui, le cui immagini su internet sono tra le più usate dai truffatori per fare innamorare le loro prede. Per salvare queste donne e questi uomini di cui nessuno parla è importante non lasciarli soli. Con Federica Sciarelli sarà ospite in studio in diretta Pamela Prati (che naturalmente ha dato la sua disponibilità a titolo gratuito)", spiega la trasmissione attraverso il suo sito ufficiale.

Il cachet della Prati 

Proprio attorno all'opportunità che la Rai paghi Pamela Prati per l'ospitata a Rai 3 è scoppiata la polemica più accesa, anche sui social, tanto che è intervenuto anche il direttore di rete, Stefano Coletta, precisando: "Non sarà pagata, a Chi l’ha visto? nessuno riceve compenso. Siamo una trasmissione di servizio pubblico e per etica scegliamo di non retribuire nessuno", ha detto a Il Fatto Quotidiano.

"Non può essere pagata perché è pignorata dall'Agenzia delle entrate", ha rilanciato malizioso Dagospia, il sito che ha fatto scoppiare e ha alimentato settimana dopo settimana il Prati-gate. Sulla questione compensi è intervenuta anche Pamela Perricciolo che, intervistata da Selvaggia Lucarelli ha rivelato: "I produttori le hanno detto che con gli avvocati dovevano decidere se Mediaset fosse parte offesa per truffa. Le hanno congelato il cachet, 40.000 euro. Non so se ha risolto. Prende 1.200 euro al mese di pensione".


La Commissione di Vigilia Rai all'attacco

Tornando a Chi l'ha visto?, la puntata deve ancora andare in onda ma l'onorevole del Pd Michele Anzaldi è già pronto a presentare un'interrogazione parlamentare dopo quella dello scorso aprile, dalla quale è emerso che Pamela Prati ha ricevuto un compenso di 3 mila euro per l'ospitata a Domenica In, da Mara Venier. "Presenterò un’altra interrogazione: non capisco perché la Rai deve scadere nel trash e mi stupisco che Federica Sciarelli, una professionista assoluta, presti il fianco a questa vicenda squallida", spiega Anzaldi a Panorama.it. "Se si voleva una testimonianza viva e controversa sul tema delle truffe sentimentali, si poteva chiamare chiunque invece di scegliere la Prati solo per inseguire gli ascolti". 

"Se sarà il caso, in Vigilanza cercheremo di capire i dettagli di questa ospitata, ad esempio se verrà rilasciato un rimborso spese per la partecipazione, al netto del cachet gratuito precisato da Coletta", aggiunge a Panorama.it il segretario della Commissione di Vigilanza Rai, l'onorevole leghista Massimiliano Capitanio. Che spiega: "Se un programma come Chi l'ha visto? sceglie di analizzare questo caso, diventato un 'fenomeno' popolare, è indispensabile che lo faccia senza versare alcun cachet visto che sembra si tratti di una gigantesca trovata pubblicitaria sfuggita di mano".

Per saperne di più:

© Riproduzione Riservata

Commenti

Cookie Policy Privacy Policy
© 2018 panorama s.r.l (gruppo La Verità Srl) - Via Montenapoleone, 9 20121 Milano (MI) - riproduzione riservata - P.IVA 10518230965