ANSA /Claudio Onorati
Televisione

La Carrà cerca lo showman 2.0 con una giuria italo-estera

Insieme alla Raffa nazionale, a votare i concorrenti del talent di Raiuno «Forte, forte, forte» ci saranno Asia Argento, Joaquin Cortès e Philipp Plein

La regina è ovviamente Raffaella Carrà, l'unica giurata di Forte forte forte (in partenza venerdì 16 gennaio in prima serata su Raiuno) in possesso di un voto (il "fortissimo") che potrà annullare le decisioni degli altri, salvando il concorrente dall'eliminazione e portandolo, chissà a partecipare a un programma di Raiuno della prossima stagione tv (il direttore di Raiuno Giancarlo Leone ha chiarito che sarà questo il premio per il vincitore, lo showman/showgirl 2.0, in grado di ballare, cantare, presentare, recitare su cui punta il nuovo programma). Ma tutto il cast del talent show ideato dalla Carrà e Sergio Iapino e prodotto da Raiuno in collaborazione con la Ballandi multimedia, presentato oggi in conferenza stampa, si annuncia interessante.

Sul conduttore, Ivan Olita, si è scommesso parecchio: visto sugli schermi Rai solo due volte (la prima cinque anni fa quando alla quarta serata di Sanremo ha affiancato i conduttori, la seconda quattro anni fa quando conduceva su Raidue Top of the pops) Olita è anche modello, fotografo, videomaker, blogger, attore (terza serie de I liceali). Look alla Mika, italiano di origine russe, vive a Los Angeles, particolare che gli dona un tocco di internazionalità che non guasta.

Puntando a una giuria italo-estera Iapino e Carrà hanno tirato fuori dal cilindro Philipp Plein, designer e stilista tedesco, colui che, ha spiegato Carrà "ha inventato il teschio come elemento di moda". Parla pochissimo l'italiano (è riuscito a dire solo "Per me è un'esperienza nuova sono felice di lavorare con Raffaella") prima di passare all'inglese. Tocco esotico che potrebbe giovare al programma (vedi Mika a X factor).

Se la cava meglio con l'italiano l'altro giudice/asso nella manica del programma: il ballerino spagnolo Joaquin Cortès, che ha spiegato di aver già lavorato con i ragazzi in Spagna ma che per lui la tv è un'esperienza nuova.

Altri tocchi di esterofilia vengono da Bob Sinclair che firma il remix della sigla (il brano Forte forte forte, vecchio successo della Carrà) e dal coreografo Jamal Sims, in giubbotto dorato in conferenza stampa. Ma saranno senz'altro deflagranti i giudizi dell'altra giurata italica, Asia Argento, quasi un'esordiente in tv (unica esperienza quella con Adriano Celentano a Cento milioni di...).

In abito di pelle grigia stile signorina Rottermeier in versione talent, ballerine brillantinate e capelli cortissimi, Argento, convertita da tempo a yoga e meditazioni varie, ha messo in chiaro che la sua è stata una scelta spiritual-emotiva: "Sento il dovere di portare la mia luce ai concorrenti, questa sarà un'esperienza spirituale". E ancora: "C'è stato un incontro con Raffaella Carrà e Bibi Ballandi e ho visto un canale di luce, c'è stata una comunicazione di anime". In giuria però, ha chiarito Carrà l'ha voluta epressamente Iapino. Lui però non ha voluto spiegare le motivazioni: in conferenza stampa, ha puntualizzato, non parla mai.




Ti potrebbe piacere anche

I più letti