Televisione

Beautiful perde pezzi: dopo Ridge se ne va Stephanie. In arrivo, però, una storia lesbo

Dopo Ron Moss anche Susan Flannery, la perfida Stephanie potrebbe andar via dal cast. Solo un caso o il segnale di una crisi alla vigilia del ritorno di Dallas? Ma noi vi sveliamo che...

Susan Flannery e Katherine Kelly Lang

Susan Flannery e Katherine Kelly Lang sul set di Beautiful – Credits: LaPresse

Venticinque anni di intrighi, matrimoni, passioni, figli più o meno segreti, scalata al successo, al potere, al business, e poi la ferale notizia: il cast di Beautiful, la madre di tutte le soap opera, perde i suoi personaggi chiave. Dopo Ron Moss, il mascelluto e amatissimo Ridge Forrester, che (forse) appenderà la mascella al chiodo, anche Susan Flannery, la perfida Stephanie Forrester, potrebbe lasciare la fiction. Il tutto accade alla vigilia del ritorno in pompa magna di Dallas su Canale 5, la rete che, circa venti anni fa, ha strappato Beautiful a Rai2, assicurandosi ogni pomeriggio una platea di fedelissimi fan.

Che sia il canto del cigno della soap? E' presto per dirlo. Intanto Panorama.it vi anticipa alcune novità. Innanzitutto Susan Flannery, proprio qualche giorno fa, ha firmato il nuovo contratto con la produzione di Beautiful, anche se non è dato sapere la lunghezza dell'ingaggio, certo non inferiore ad un anno. Il che significa che l'attrice potrebbe anche aver siglato un impegno a termine, dopo il quale saluterà definitivamente il cast. Per i fan italiani questa possibilità significa vedere Stephanie alle prese con i suoi intrighi ancora per due anni, visto che in Italia la storia viene trasmessa in ritardo.

Inoltre tra alcuni mesi la sceneggiatura prevede, per la prima volta, una storia di omosessualità femminile. Torna in scena Karen Spencer, la sorella gemella di Caroline che fu la prima moglie di Ridge, morta di leucemia. Joanna Johnson, l'attrice che le dà il volto, è omosessuale anche nella vita, e gli autori hanno previsto una storia lesbo ad hoc. Karen, tra l'altro, ha una figlia che avrà da subito un ruolo importante.

Per quanto riguarda Ron Moss, la produzione non farà a meno del personaggio. Nell'attesa che l'attore decida se tornare o meno, si sta pensando di fare dei casting per trovare il nuovo Ridge che avrà, così una faccia nuova di zecca. Moss che, fino a qualche anno fa, aveva manifestato l'intenzione di non lasciare mai Beautiful, adesso vuole dedicarsi alla musica, suo vecchio amore e al suo complesso, sfruttando la popolarità conquistata. Ma si lascerà la porta aperta nella storia: infatti Ridge non morirà. Avrà un ruolo meno significativo, di appoggio, visto che l'attenzione è concentrata adesso sui giovani rampolli della famiglia Forrester e sui loro amori.

Mentre Beautiful perde pezzi importanti, torna in pista Dalla. Al centro dei nuovi episodi ci sono i figli dei protagonisti della prima serie. Il fine è sfruttare l'appeal del Dallas storico, coinvolgendo nella nuova avventura televisiva fasce trasversali di pubblico. L'operazione è, però, rischiosa. Mentre Beautiful, infatti, è in onda ininterrottamente dal 1990 in Italia (dal 1987 negli USA) Dallas fa parte del passato "cult": riesumarlo significa andare incontro a confronti che potrebbero essere anche imbarazzanti e determinanti per l'Auditel. La platea che segue la saga Forrester è ormai collaudata e certamente anche il cambio di volto di Ridge sarà digerito, come in passato è accaduto con altri personaggi, tra cui Thorne, il fratello del "mascelluto" che nel corso degli anni ha cambiato tre interpreti. Insomma Beautiful ha una struttura salda che, grazie agli sceneggiatori, si rinnoverà secondo un canone collaudato.

© Riproduzione Riservata

Commenti