Buona la prima per il serale di Amici 2017. Che il talent show di Maria De Filippi fosse una macchina rodatissima era cosa nota e dopo i leggeri intoppi dello scorso anno, vedi tensioni e nervosismi tra giudici e direttori artistici, la padrona di casa ha rimediato stravolgendo la giuria e dando un nuovo assetto al cast. Il risultato? Un amalgama riuscito al primo colpo. Morgan gioca la parte del mattatore – quando sbrodola e si dilunga, in perfetto stile Castoldi, a punzecchiarlo ci pensa Rudy Zerbi – mentre Elisa si conferma perfettamente a suo agio. Sul fronte giuria, Ambra Angiolini è l’innesto perfetto: ironica quanto basta, maneggia in scioltezza i tempi televisivi, si emoziona e non si sottrae mai. Bene anche Eleonora Abbagnato, severa quanto basta ma sempre sorridente, e Ermal Meta (il più severo e preparato) mentre Daniele Liotti per ora pare il più spaesato.

Amici 2017, al via con Emma e la Amoroso
La sfida si fa subito calda con il duetto tra i direttori artistici. Elisa chiama sul palco Emma e assieme sfoderano una versione cult di L’anima vola, mentre Morgan canta Il cielo in una stanza con Alessandra Amoroso. I giudici ammettono di essere in difficoltà, puntano su Morgan che strappa il primo punto della serata ma a brillare sono soprattutto le due creature più riuscite dell’universo defilippiano. Il pareggio lo porta a casa Federica per i Blu, che ottiene il punto con il suo inedito e batte Shady (che scoppia in lacrime dopo il commento di Ermal Meta): da quest’anno perdere la sfida significa andare subito a rischio eliminazione e così la ragazza finisce in “panchina”.

L’onda emotiva di Andreas e Shady
Per la terza prova entra in studio il giudice speciale Luca Zingaretti, che ha a disposizione un tesoretto di due punti con cui ribaltare l’esito della manche. Elisa sceglie la prova “Questo sono io”, una delle novità della nuova edizione, nella quale i ragazzi si raccontano con una lettera e poi un’esibizione “improvvisata”. Tocca ad Andreas cimentarsi per primo – il ballerino racconta delle liti tra i suoi genitori, del rapporto complicato con Daniel, il fratello disabile, e della danza come riscatto – facendo commuovere tutti. “Voglio rimanere in questa atmosfera”, spiega Morgan puntando su Shady, che inizialmente vorrebbe evitare la prova ma poi si fa convincere e mette in scena un suo inedito. L’onda emotiva è travolgente e vince Andreas.

Muscoli vs cultura
La sfida si fa tosta e prima della quarta prova Ambra Angiolini spezza la tensione ironizzando: “Mi piacerebbe essere ‘peparinata’ nella vita”. Il punto lo strappa Oliviero, che batte la coreografia a trazione testosterone di Andreas (con i ballerini sotto la doccia, tra atmosfere hot da spogliatoio): il quadro di Giuliano Peparini per il ballerino dei Bianchi mette invece in scena la vita del pittore Modigliani ed è poesia allo stato puro, con il coreografo che non riesce a smettere di sorprendere. I Bianchi si portano sul 3 a 1 grazie a Lo Strego, che batte Michele e incassa la prima manche grazie al voto di Zingaretti: a rischio eliminazione tra i Blu finiscono Andreas, Michele e Federica, salvata dal suo coach Elisa. I professori si consultano e mandano al ballottaggio il cantante Michele

Il messaggio di Vittoria
La seconda manche si apre con il confronto tra Thomas e Vittoria e tra i due non c’è paragone: la forza del quadro della ballerina dei Blu, incentrato sul tema della malattia, è spiazzante. Ad inizio coreografia la ragazza si toglie la parrucca e balla calva mettendo in scena un duello tra uomini e donne (tutte malate), con un’intensità che lascia senza fiato. Il punto è suo, nonostante le schermaglie di Morgan con i giudici rischino di depotenziare la valenza del messaggio. Il 2 a 0 per i Blu è invece merito di Riccardo, con il suo Sei mia che si conferma il vero tormentone di questa edizione.

Federica duetta con Jasmine Thompson
Di che talento sia fatta Federica, 18 anni e un potenziale pazzesco, si capisce nel duetto con Jasmine Thompson, tanto che Ermal Meta azzarda: “È stata più brava della Thompson”. Morgan a sorpresa risponde schierando Oliviero con la Variazione del cigno nero da Il lago dei cigni di Ciajkovskij. “Poteva ballarla molto meglio”, punzecchia l’étoile Eleonora Abbagnato. E mentre il punteggio della terza prova resta segreto fino alla fine della manche, con una cover di De André a sorpresa Mike batte Riccardo e riporta i Bianchi sul 2 a 1.

Thomas strappa il punto con i Clean Bandit
Nella quarta prova il voto decisivo è quello di Daniele Liotti, che si sbilancia per Thomas, in duetto con i Clean Bandit: lo studio è in delirio e Morgan muove il ciuffo a tempo di Rockabye. Il 16enne conquista tutti, anche Zingaretti che spiega: “Sembrava il front man del gruppo”. La seconda manche finisce sul 5 a 2 per i Blu, che strappano la vittoria evitando il ko totale: a rischio eliminazione sono dunque Thomas, Mike Bird e Shady. Morgan salva il suo pupillo Thomas e al ballottaggio finisce la ragazza.

Michele è il primo eliminato
La sfida finale per la salvezza è dunque tutta tra Michele e Shady, chiamati ad una doppia esibizione per convincere i giudici a farli restare in gara. La tensione è evidente, ma nonostante la giovane età i ragazzi si muovono sul palco da artisti rodati. Dopo l’esibizione di Luca e Paolo, quota comica della serata, arriva l’ora del verdetto: il primo eliminato è il cantante Michele.

 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti