Televisione

Amici 18: il trionfo del tenore Alberto Urso

Il giovane siciliano sbanca il televoto con il 69% e batte Giordana, seconda classificata. Il ballerino cubano Rafael lavorerà nel nuovo spettacolo di Giuliano Peparini

Maria De Filippi e Alberto Urso Amici 18

Francesco Canino

-

Come da previsioni, è Alberto Urso il vincitore di Amici 18 . Non c'era bisogno di consultare l'oracolo per immaginare che il giovane tenore siciliano avrebbe sbancato la finalissima del talent show di Maria De Filippi, che ha compiuto 18 anni ed è abbastanza grande da scardinare i cliché e incoronare un cantante lirico con abbondanti sfumature pop. Ecco i momenti più belli dell'ultima puntata, che vince la sfida degli ascolti con 4.804.000 spettatori e il 27% di share.

Amici 18, perché ha vinto il tenore Alberto Urso

In fondo, diciamolo, è andata come doveva andare. Perché possono piacere o meno l'opera, la lirica pop tendenza Il Volo - in Italia giudicati da certi critici con sufficienza radical chic, all'estero celebrati e osannati - le contaminazioni, ma la vittoria di Alberto è strameritata. Sia sul piano umano che professionale, dove davvero per una volta ha trionfato l'abusatissima (spesso a sproposito) meritocrazia. 

Mentre gli altri concorrenti pensavano a litigare tra di loro o con i professori - vedi gli scontri continui tra Mowgli e Alessandra Celentano o gli screzi tra Giordana e Tish - Alberto pensava a studiare o al massimo a mangiare. "Una volta ti ho visto mangiare un hamburger poi guardarti allo specchio, alzare la maglietta e dire: 'Non è cambiato niente'. Mi hai fatto molto ridere", ha confessato durante la finale di sabato 25 maggio Maria De Filippi.

 

Alberto - polistrumentista laureato in canto lirico al conservatorio di Matera - si è distinto per garbo, ironia e il tasso di ingenuità che ci si aspetta da un ragazzo di 23 anni. Sul piano tecnico, chapeau, nulla da dire: la voce è cresciuta e grazie ai consigli dei professori, dei coach e del maestro Vittorio Grigolo ha saputo sfruttare bene il suo timbro, spaziando da grandi classici della lirica - il do di petto del "vincerò" del Nessun dorma, cantato in apertura di serata, è stato profetico - a brani più pop (Loredana Bertè lo ha "costretto" persino a rappare un pezzo di Fabri Fibra e lui lo ha fatto senza sforzi). Il suo futuro musicale è tutto da scrivere, ma questo è un altro discorso. 



Il doppio "colpaccio" di Rafael

Quanto alla finalissima, la scalata di Alberto - che nel 2012 fu lanciato da Antonella Clerici a Ti lascio una canzone - comincia dalla prima manche dove s'impone da subito in cima al podio grazie al voto combinato di televoto e giuria e da lì non schioda più. Il primo a lasciare la competizione è il ballerino Vincenzo, che incassa comunque sei mesi di stage alla Complexions Contemporary Ballet, prestigiosa compagnia di New York, e i complimenti di Giuliano Peparini. "Non lasciarti mai dire che il tuo fisico non è adatto a un ruolo", sottolinea il direttore artistico di Amici 18, rispondendo alle critiche mosse dalla Bertè al ballerino che non brilla per la statura ma per il talento

Perché sì, diciamolo, questa è senza dubbio l'edizione che sul fronte del ballo ha visto crescere parecchio l'asticella della bravura e del talento con tanti concorrenti destinati a fare carriera (vedi Umberto, subito reclutato nel cast dei professionisti, e Valentina). Su tutti spicca però il 22enne cubano Rafael Quenedit Castro (danzatore nella compagnia del Balletto Nazionale di Cuba, una delle più importanti scuole di danza al mondo): il suo bolero è da brividi, la sua tecnica lascia senza parole anche i non addetti ai lavori. "Farà una grande carriera", sentenzia la Celentanto. Intanto Peparini lo arruola nel suo prossimo spettacolo, ispirato alla storia di Lucrezia Borgia, dove ballerà con l'étoile Eleonora Abbagnato

Rafael deve accontentarsi del terzo posto ma il ballerino riceve un premio di consolazione di quelli importanti: non solo è il trionfatore del circuito danza ma incassa un premio di 30 mila euro e strappa un'audizione alla Compagnia Nazionale Spagnola di Danza di Madrid. Il suo futuro è scritto.

Il secondo posto di Giordana (che sa di rivincita) 

Lo sprint finale per la vittoria è dunque tutto tra Alberto Urso e la cantautrice Giordana Angi, che nonostante le frecciatine al vetriolo di Rudy Zerbi si piazza al secondo posto sul podio con il 31% dei voti. La medaglia d'argento, nel suo caso, sa di rivincita visto che cercava di entrare da cinque anni ad Amici e non c'era mai riuscita.

La tenacia, mixata a testardaggine, talento e a un vissuto importante ("ci hai fatto commuovere", ammettono in lacrime le giurate speciali Alessia Marcuzzi e Michelel Hunziker dopo aver ascoltato una sua canzone che parla di violenza), l'hanno premiata. Tocca a lei ora tenere alta l'asticella dell'ambizione: intanto porta a casa 50 mila euro di premio e una certezza, ovvero che quattro brani scritti per il nuovo disco di Tiziano Ferro in uscita a novembre 2019. 

Blasi, Toffanin & co, la giuria dei sogni 

Una mezione speciale la meritano le giurate ospiti della finale di Amici 18, Ilary BlasiMichelle Hunziker, Alessia Marcuzzi Silvia Toffanin. Dopo annate di giudici strapagati e imbalsamati, ospiti ingessati tendenza "gatto di marmo" e personaggi che sembravano persino annoiati, le quattro star di Mediaset hanno fatto il botto: applaudo, si commuovono, strepitano, tifano in maniera scomposta, si divertono e sanno fare spettacolo.

È la giuria dei sogni, chiassosa e di pancia, in cui ognuna sembra avere un ruolo. Stracult la coppia Toffanin-Blasi, con la prima (composta e regimental) che cerca inutilmente di tenere a bada la signora Totti, cui scappa una parolaccia e apprezzamenti sui ballerini. Tanto che ammette: "Mi ha scritto un messaggio Francesco e mi dice: 'Solo te fai la deficiente'". Ma cosa aspetta Mediaset a fargliela fare Casa Totti?

Per saperne di più: 

© Riproduzione Riservata

Commenti