E' Alessio La Padula il quinto eliminato di Amici 15. Il "seralone" è arrivato al giro di boa e naviga in acque agitate verso la finale, causa scontro tra due tra i ballerini più forti di questa edizione: al ballottaggio per la salvezza finiscono infatti Ale dei Blu e Alessio dei Bianchi, ed è proprio quest'ultimo a dover lasciare la scuola tra la commozione dei suoi compagni di squadra e quelle delle due coach Emma ed Elisa. Una puntata ad alto tasso di ospiti, lacrime e scontri, con Loredana Bertè protagonista di alcuni dei momenti più gustosi della serata.

Amici 15, la prima manche con gli ospiti

La serata si apre con il ritorno di Virginia Raffaele, dopo due settimane di assenza dallo studio, questa volta nei panni di Donatella Versace: la stilista è chiamata a giudicare i quattro direttori artistici, impegnati in una sfilata in stile Zoolander, vinta da J-Ax e Nek. La prima manche scivola veloce tra assoli e duetti, in particolare con gli ospiti della serata: il primo a solcare il palco del talent è il tenore Vittorio Grigolo, star italiana nei templi della lirica, chiamato ad esibirsi prima in solitaria, poi con i La Rua e Sergio, che strappa il primo punto per i Blu.

La "prova performer" di Chiara non convince invece i giudici e nemmeno il suo duetto con Gianluca Grignani, schiacciato dall'amalgama ben riuscita tra Luca Carboni e Lele, che conquista tre voti. Per i Blu insomma la sfida è tutta in salita e solo l'ingresso del quarto giudice della serata, Marco Bocci, può risollevare le sorti della squadra. Ma l'esito prima manche è tutto a favore dei Bianchi, chiamati così a scegliere chi escludere temporaneamente: a dover lasciare lo studio è il ballerino Ale e a quel punto scattano le rimostranze della Bertè, che considera ingiusta l'esclusione di quello che considera un grande talento. "E' questione di strategia", sottolinea però Morgan, convinto che i Blu abbiano mandato in sfida il più forte.

Scontro tra la Oxa e la Bertè

Tra la prima e la seconda manche va in scena l'ormai consueta gag delle cabine telefoniche, con Sabrina Ferilli vittima preferita delle burle defilippiane, questa settimana schiacciata da orde di maschi palestrati: se la passa decisamente meglio Tina Cipollari, guest star del siparietto, che finisce in cabina con Marco Bocci e per l'occasione trasla in "no, Maria, io non esco" il suo celebre motto. La seconda manche si apre con un inedito duetto tra Elodie dei Bianchi e Loredana Bertè - su Non sono una signora - e dopo l'esibizione di Chiara la tensione sale improvvisa. La Bertè boccia la giovanissima cantante che scoppia in lacrime e in suo soccorso arriva Anna Oxa che la difende e le consegna il punto. "Io vorrei sapere perché voti sempre per i Blu", sbotta a quel punto Loredana Bertè. "Forse dovresti cambiare poltrona e venire sulla mia per sentire meglio". La Oxa però non si fa intimidire e replica serafica: "Forse sei tu che voti sempre per i Bianchi", dice punzecchiando la collega. 

L'eliminazione di Alessio

Nel rush finale va poi in scena la rimonta dei Blu - bello il duetto di Fiorella Mannoia con Chiara - che strappano la vittoria, mandando al ballottaggio Alessio. La sfida tra i due ballerini è ad alto tasso di emozione e si conclude con la vittoria di Ale, che resta dunque in gara e rischia di contendersi la vittoria della categoria Ballo con Gabriele dei Bianchi. Per Alessio arriva però una doppia consolazione: al termine della puntata Emma lo ingaggia infatti nel suo prossimo tour, poi il ballerino avrà l'oppurtunità di fare uno stage a New York di tre settimane alla Parson Dance. "Lo show ha perso un grosso talento", ammette J-Ax svelando poi che Michele e Patrizio, due eliminati della squadra Blu, gireranno il nuovo video con Elisa. La fabbrica dei talenti produce lavoro: chapeau alla De Filippi. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti