Ci voleva uno scontro tra due dei concorrenti più forti di Amici 15 per decretare i semifinalisti di quest'edizione del talent show di Maria De Filippi. E così i quarti di finali si sono chiusi con un ballottaggio inaspettato, tutto interno alla squadra dei Bianchi di Emma ed Elisa, tra La Rua e Lele, che dopo la performance di ieri si attesta come uno dei favoriti per la vittoria. La corsa verso la finale entra dunque nella fase caldissima con la penultima puntata anticipata a mercoledì 18 maggio.

Amici 15, prima manche con battibecco tra Ax e Morgan 

La settimana puntata del serale di Amici parte con i Blu, costretti al massiccio ricorso a Sergio e Ale, visto che il cantante e il ballerino sono gli unici concorrenti rimasti nella squadra di J-Ax e Nek. Ma la gara è molto equilibrata e basta una sfumatura per conquistare il punto. Uno dei momenti più intensi della prima manche è un duetto di squadra dei Blu su What a wonderful world, con Giuliano Peparini che realizza uno strepitoso quadro sul tema del bullismo. J-Ax si emoziona e confessa: “Anch’io sono stato vittima di bullismo quando ero un ragazzino. A tutti i bullizzati dico: non abbattetevi, trasformate la rabbia in energia positiva”.

Poi scatta l’ora del duetto con ospite e a Biagio Antonacci toccano gli straordinari, essendo anche il quarto giudice della serata. Il cantante si esibisce con Lele e Sergio, quest’ultimo conquista il voto della giuria poi J-Ax chiede a Morgan un parere e lui sbotta incomprensibilmente infastidito. “Sei tenuto a sapere cosa penso nella misura in cui voto. O mi interpelli o no. E’ troppo facile altrimenti”, risponde piccato il giudice speciale. Dopo un attimo di perplessità e gelo nello studio, Ax chiosa tranchant: “Volevo sapere la tua opinione senza spegnere nessuno degli altri giudici, ora non lo farò più”. E alla fine Morgan confessa che avrebbe votato per Sergio.

I La Rua finiscono al ballottaggio

Dopo la battle tra Elodie e Sergio – una prova speciale voluta da Morgan - la prima manche si chiude sul 2 pari e dunque l’esito della terza sfida (il cui voto è secretato fino all’ultimo) diventa determinante: grazie al voto di Antonacci, la vittoria va ai Blu e al ballottaggio finiscono così i La Rua. Dopo l’ormai immancabile gag della cabina telefonica, questa volta oltre a Sabrina Ferilli la vittima delle penitenze defilippiane è Rudy Zerbi, parte la seconda manche ed è evidente il gioco di strategia dei quattro direttori artistici che spengono in maniera sapiente Anna Oxa o Loredana Bertè per riuscire a silenziarle ipotizzando il voto a favore della squadra avversaria. Tra i momenti più belli della sfida c’è senza dubbio la poetica coreografia ballata da Ale dei Blu, ispirata al Piccolo Principe di Saint-Exupéry, grazie alla quale strappa il punto.

Maria De Filippi balla, doppia vittoria per i Blu

Nel finale di puntata le tensioni si stemperano grazie alla strepitosa Virginia Raffaele, che torna nelle vesti della mitologica Ornella Vanoni (“abbiamo fatto l’amore io e te?”, chiede a J-Ax con cui poi duetta) e si becca applausi a scena aperta. Dopo la bella e inattesa la sfida tra Elisa e Nek, a colpi di nuovi singoli, arriva il vero momento cult della serata: quando Sergio canta La tortura di Shakira, sul palco si scatena la festa con i quattro i direttori artistici e persino Maria De Filippi si lancia in un ballo scatenato che diventa virale in pochi minuti. Con una zampata da maestri, Ax e Nek incassano anche la seconda manche e al ballottaggio finisce Lele: la sfida tutta interna ai Bianchi è piuttosto pesante e il verdetto stabilisce la sconfitta di Daniele e i La Rua, che lasciano la scuola ad un passo dalla semifinale

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti