Alvin in Bring the Noise
Televisione

Alvin, il condottiero pop del nuovo "Bring the Noise"

L'intervista all'ex inviato de L'isola dei famosi alla vigilia del nuovo programma in prima serata su Italia 1

Salto di qualità per Alberto Bonato, meglio conosciuto come Alvin, che da inviato del programma di Silvia Toffanin Verissimo e dell’Isola dei Famosi, approda in prima serata con lo show musicale Bring the Noise tutti i mercoledì su Italia 1 a partire dal 28 settembre.

Il programma è prodotto da Magnolia e prevede che due squadre di personaggi famosi si sfidino in una serie di prove divertenti tutte a sfondo musicale. Alvin sarà non solo mattatore ma anche giudice impavido.

Nel corso di sei puntate volti noti del mondo dello spettacolo, tra cui comici, cantanti e presentatori tv balleranno, canteranno, reciteranno scene di film musicali o videoclip cercando di accaparrarsi la vittoria.

Tra gli ospiti della prima puntata Pola Barale, Francesco Facchinetti, Katia Follesa, Francesco Cicchella, il rapper Jake la Furia, il protagonista dell’estate con il tormentone Andiamo a comandare Fabio Rovazzi, Andrea Pucci e Mercedes Henger, che con Alvin ha già condiviso “L’isola dei famosi”.

Felice di questa occasione?
Felicissimo. Anche mia moglie è contenta perché era un po’ che mi faceva rivedere i dvd di quando vent’anni fa presentavo programmi per bambini dicendo che dovevo recuperare quell’entusiasmo lì, dovevo ritornare a fare quel tipo di show televisivi perché in quelle occasioni ero me stesso. Con “Bring the Noise” l’ho potuto fare, è come se fossi tornato adolescente. Pensate che i giochi in cui si cimentano i concorrenti li ho provati tutti e mi sono divertito come non mi succedeva da tempo.

Da quanto tempo aspettavi questo momento?
Da quando ho iniziato a fare questo lavoro sognavo di condurre questo tipo di programmi, i game show. In questi giorni cerco di non infilarmi in pensieri del tipo “questa è l’occasione della mia vita” perché mi mettono addosso una pressione pazzesca. So solo che cercherò di portare la gioia che provo per aver avuto questa opportunità nel game show e far divertire con i miei compagni di viaggio chi ci guarda da casa. Perché anche se c’è competizione  per i nostri concorrenti non c’è niente in palio, nemmeno la gloria.

Saprai tenerli a bada? In fondo in quanto a sfide hai già fatto pratica sull’Isola
Credo che qui sarà più facile perché sull’Isola non mangiavano, quindi erano molto più agguerriti. Lì vincevano del cibo e questo li spingeva a essere più aggressivi. In questo caso i concorrenti sono belli rilassati, mangiano, alcuni anche tanto e l’unico motivo per cui si sfidano è divertirsi in compagnia. Per questo non hanno remore a mettersi in gioco e vi assicuro che in certe occasioni sarà difficile smettere di ridere.

Sei contento che questi personaggi famosi si mettano così tanto “in gioco”?
Lo speravo. Sono convinto che in ognuno di noi si sia un “quid” nascosto e quando riesci a tirarlo fuori perché ti dimentichi delle telecamere che hai intorno è solo un bene. I telespettatori iniziano a vedere come sei veramente e ti apprezzano ancora di più.

Tu che hai presentato serate musicali, programmi di musica in radio, finalmente canterai?
Volete sentire davvero la mia voce? Non so cantare, se per è per questo non so neanche ballare. Se canterò non sarà da solo, approfitterò delle occasioni corali per urlare a squarciagola. Gli autori hanno detto che prima della sesta puntata mi faranno esibire dal vivo: già tremo ma sono ascendente capricorno e se mi metto in testa una cosa poi ci riesco. Vorrà dire che mi dovrete ascoltare per forza, tanto non sono un concorrente e non farò perdere nessuno.

Quali sono i punti di forza di “Bring the Noise”?
E’ un programma tv che non fa pensare, alleggerisce la giornata e ricorda le feste delle medie, quelle in cui ci si piazzava nei posti in fondo al pulman e si cantavano insieme le canzoni più popolari. Con tante notizie negative che si sentono in giro cerco di portare un po’ di positività nelle case degli italiani. Ne abbiamo tutti bisogno.

Nel promo circolato questi giorni tra i giochi in cui si sfidano i famosi ce n’è uno con la testa nell’acqua. Non lo farete fare anche a Mercedes Henger dopo quello che è successo in Honduras?
No, altrimenti la conclusione era sicura: finto panico e lei che gridava “Alvin, Alvin”. Quel modo di chiamarmi è diventato un tormentone. Adesso chiunque abbia dei problemi urla il mio nome come ha fatto lei durante la prova subacquea. Non so perché a casa e in studio in quell’occasione si è percepita una situazione di pericolo: vi assicuro, visto che ero lì, che era tutto sotto controllo. Per questo ora ci scherziamo sopra soprattutto con Mercedes.

Silvia Toffanin ti ha chiamato per gli auguri? E la Marcuzzi?
Certo, Silvia è una persona stupenda. Anche Alessia mi ha telefonato. E’ stata molto carina. Dall’Isola dei Famosi ci sentiamo e abbiamo un bel rapporto.

Cosa dobbiamo aspettarci da “Bring the Noise”?
Casino e divertimento. Attenzione soprattutto a “La Wanda”. Non posso dire adesso chi è ma lo capirete da soli. E attenzione a sintonizzarvi alle 21.10 precise per non perdere la sigla di testa: anche quella sarà tutta una sorpresa.

© Riproduzione Riservata

Commenti