L'hit parade dell'acquisto in Italia per "Mirror"

Il giornale inglese ha stilato la Top Ten degli acquisti che le squadre inglesi dovrebbero fare in Italia

10 giocatori, 10 campioni che le squadre inglesi dovrebbero per forza prendere dal campionato italiano e trasferirle nella Premier League. Ecco l'hit parade del caciomercato, la lista degli acquisti da fare, tra campioni affermati, ma anche mezze delusioni o contratti in scadenza ma dalla qualità garantita:

MASSIMO AMBROSINI (centrocampista Milan) — fresco di svincolo dal Milan, non lasciatevi ingannare dai 36 anni della sua carta d’identità, perché “Max Power” è un leader nato e ha ancora tanto da dare. Perfetto per chi vuole portare un po’ di carattere e di esperienza nello spogliatoio (West Ham, Everton, Aston Villa, Norwich e Stoke).

EDINSON CAVANI (attaccante Napoli) — a dispetto dell’andatura goffa, il Matador è quello che si definisce “un centravanti instancabile” con una media gol da paura (34,7 in tre anni) e un prezzo che va di pari passo con la sua prolificità sotto porta (50 – 60 milioni di sterline). Ragion per cui, astenersi perditempo (con braccio di ferro in vista fra Chelsea, Manchester City e Real Madrid)

DANIELE DE ROSSI (centrocampista Roma) — – si dice che stia studiando l’inglese dal 2008, quindi a questo punto lo avrà bello che imparato ed è prontissimo ad attraversare la Manica. Centrocampista classico, di quelli duri e coraggiosi a cui è difficile portar via palla, è l’ideale per chi vuole rafforzare il centrocampo con quel pizzico di esperienza (ha 29 anni) che non guasta mai (vedi Manchester United, Chelsea, Tottenham e Arsenal). Prezzo: 10-15 milioni di sterline.

STEPHAN EL SHARAAWY (attaccante Milan) — coi suoi 20 anni è il futuro dei rossoneri, quindi sarà difficile che decidano di venderlo, ma di fronte ad un’offerta “monstre” non si sa mai (e gli stessi tifosi credono poco alle promesse d’incedibilità dei dirigenti, visti i trascorsi con Thiago Silva e Ibrahimovic). Rapidissimo e altrettanto letale in area di rigore, è la soluzione giusta per chi è in cerca di trofei e riscatto (quindi Manchester City, Arsenal e Liverpool). Prezzo: fra i 25 e i 35 milioni di sterline

SAMIR HANDANOVIC (portiere Inter) — nel 2011 a Udine si era conquistato la fama di para-rigori neutralizzando 11 tiri dal dischetto su 26 e anche se quest’anno in nerazzurro ha un tantino peggiorato la media, resta sempre uno dei migliori nella specialità. Ecco perchè andrebbe benissimo a quelle squadre che hanno avuto più rigori contro la scorsa stagione (Liverpool, Arsenal, Stoke e Aston Villa), sebbene l’Inter non abbia intenzione di cederlo (ma con l’offerta giusta si può sempre cambiare idea). Prezzo: 10-13 milioni di sterline

HERNANES (fantasista Lazio) — bocconcino brasiliano di quelli prelibati (non a caso soprannominato dalle sue parti “il nuovo Kaka”), il 28enne trequartista è uno specialista nei tiri dalla distanza e nei calci di punizione (11 gol in 34 partite nell’ultima stagione) e ama giocare un po’ ovunque, dietro alle punte come davanti ai difensori centrali. Caratteristiche che lo rendono appetibile a chiunque voglia aggiungere un tocco di samba al proprio centrocampo (Manchester City, Chelsea e Manchester United). Prezzo: 20-30 milioni di sterline

STEVAN JOVETIC (attaccante Fiorentina) — abilissimo con entrambi i piedi e capace di fare gol da tutte le posizioni, dopo cinque anni in viola il 23enne montenegrino si dice pronto al grande passo in un club più titolato (con Chelsea – Manchester United e Arsenal in vantaggio su tutti). Prezzo: 25-40 milioni di sterline.

CLAUDIO MARCHISIO (centrocampista Juve — paragonato da sempre a Frank Lampard, come lui ama svariare a sinistra nel centrocampo ed è bravissimo a farsi strada in area (in Italia lo definiscono “cursore”), anche se è più agile del giocatore Blues ma deve migliorare la media gol. Ovviamente perfetto per il Chelsea che cerca “il prossimo Lampard”, andrebbe però benissimo anche al Manchester United. Prezzo: 15-20 milioni di sterline.
 
ALESSANDRO MATRI (attaccante Juve) — alla faccia dei finti nove o nove e mezzo, “Ale” è un centravanti di quelli classici, alla Pippo Inzaghi per intenderci, che ama l’area di rigore e può giocare sia centrale del tridente che a destra in una coppia d’attacco. Ma l’arrivo sicuro di Llorente e quello possibile di Higuain hanno messo a rischio il suo futuro in bianconero, rendendolo appetibile per chi è alla ricerca di un bomber di razza (vedi Arsenal e Tottenham). Prezzo: 8-12 milioni di sterline.

ANDREA RANOCCHIA (difensore centrale Inter) — definito una volta “il nuovo Nesta”, in realtà è ancora in versione “work in progress”: pur avendo fisico e tecnica, tende infatti ad andare in panico quand’è lasciato solo e quindi rende meglio se sta a fianco di un leader da cui può imparare il mestiere. Ecco perché sarebbe perfetto per Manchester United, Chelsea, Arsenal ed Everton. Prezzo: 10-12 milioni di sterline.

© Riproduzione Riservata

Commenti