Thohir, Nainggolan ed altri nomi da Inter

Ecco nomi e strategie di mercato del nuovo presidente emerese dal vertice con Mazzarri, Branca ed Ausilio

Il nuovo presidente dell'Inter Erick Thohir durante la trasmissione 'Che tempo che fa' – Credits: ANSA / MATTEO BAZZI

Nicolò Schira

-

Talentuosi e Under 25: questi i parametri degli elementi da inserire ed acquistare per la nuova Inter. Idee chiare da parte di Erick Thohir che a Milano ha incontrato Branca e Ausilio per fare il punto della situazione in merito alle strategie di mercato per gennaio.

In cima alla lista dei desideri un centrocampista centrale: Mazzarri vuole un elemento già rodato nel campionato italiano. La prima scelta rimane il cagliaritano Radja Nainggolan; mentre come alternativa cresce Kucka del Genoa, appetito anche dal Wolfsburg. Nel mirino anche un attaccante per completare il reparto offensivo, visto che Belfodil potrebbe andare a giocare in prestito altrove (piace a Genoa e Sassuolo).

Si allontana il greco Mitroglu, sul quale è forte il pressing per giugno del Borussia Dortmund che vorrebbe il bomber dell'Olympiakos per il dopo Lewandowski.

Gli scout interisti sono molto attivi sul mercato estero, nel quale hanno monitorato lo svedese Guidetti (Manchester City) e il venezuelano Rondon (Rubin Kazan). Seguito anche il giovane puntero ceco Kadlec dell'Eintracht Francoforte.

Tutti elementi giovani e dai prezzi non particolarmente esorbitanti: calciatori dunque valorizzabili all'ombra della Madonnina ed, eventualmente, rivendibili fra quale anno a prezzi da Top Players.

Per gennaio un'altra priorità è quella relativa al laterale sinistro: il profilo di Ansaldi dello Zenit intriga, ma non fa impazzire Walter Mazzarri. Suggestiva ma poco praticabile la pista Kolarov per via dell'alto ingaggio percepito dall'esterno serbo. Più facile arrivare a Gabriel Silva dell'Udinese.  

Contatti, infine, con il Besiktas per il talentuoso centrocampista classe '92 Oguzhan Ozyakup che potrebbe fungere da surrogato di Richy Alvarez nell'undici nerazzurro. Le grandi manovre dell'IndoInter sono già iniziate.

© Riproduzione Riservata

Commenti