Tevez: affari di… cuore?

Ingaggi attuali alla mano, i conti non tornano a dispetto di bonus e spalmature. Ma la scelta dell'attaccante tra Milan e Juve pare condizionata anche da altri fattori

L'ingaggio attuale dell'attaccante argentino è di 8 milioni netti a stagione, con il contratto in scadenza a giugno 2014. (Credits: Ansa)

Nicolò Schira

-

La caccia all'Apache pare ormai ai suoi capitoli finali (leggi qui ) e Carlitos Tevez è pronto a dire addio al Manchester City dopo la mancata proposta di rinnovo contrattuale. Una scelta del nuovo corso dirigenziale dei "citizens" e in particolare del direttore sportivo Txiki Begiristain, che di fatto ha dato il via libera alla partenza dell'ex Boca Juniors.

Fino a nuovo contratto, il campione argentino guadagna infatti 8 milioni di euro netti a stagione ed è in scadenza nel giugno 2014. Per non perderlo a parametro zero, gli inglesi sono intenzionati a "scaricarlo" ora per una cifra intorno ai 10 milioni di euro: un'occasione di mercato imperdibile per chi è a caccia di un Top Player. Come la Juventus, che ha allacciato i contatti già a metà maggio con la società dello sceicco Al Mansour, incontrando diverse volte Kia Joorabchan, l'agente del giocatore, sulla tratta Londra-Manchester. E come il Milan, entrato inizialmente come agente di disturbo e divenuto poi protagonista assoluto.

In casa milanista si è incominciato ad accarezzare la suggestiva idea di accaparrarsi il numero 32 del City insieme al bel gruzzolo di milioni (venti-venticinque), cedendo oltremanica la stellina Stephan El Shaarawy. Affare possibile e sul quale Adriano Galliani sta operando in prima persona, nonostante le perplessità manifestate del Faraone e del suo entourage. A suffragare le convinzioni del plenipotenziario del club di via Turati gli sms di assoluta fedeltà alla causa del Diavolo inoltrati dal manager Kia Joorabchan, grande amico di Adriano Galliani, al quale proprio un anno e mezzo fa promise di portare il suo assistito in rossonero.

I rossoneri sono insomma la prima scelta assoluta di Tevez e ciò ha condotto il Milan a premere sull'acceleratore per impostare quello che potrebbe essere catalogato come il colpo dell'estate calcistica e che molti danno ormai già per cosa praticamente fatta, con qualche intuizione fantasiosa fra bonus e spalmature per un ingaggio che attualmente è pari al doppio del tetto salariale in quel di Milanello. "Per Tevez al Milan lo stipendio non sarà mai un problema", affermava sornione Galliani nei giorni scorsi, ma anche se la trattativa pare ormai essere andata molto in là, non sarebbe la prima volta che un affare salta per cavilli economici dell'ultimo minuto…

Ecco perché la Juventus per questo non molla la presa, pur con la ferma intenzione di non partecipare a selvagge aste al rialzo. L'offerta della Vecchia Signora verte su un quadriennale da 6,5 milioni annui: ora tocca all'attaccante cresciuto nel barrio di Ciudadela esporsi e scegliere la sua squadra per la stagione 2013-2014. Con Marotta&Paratici pronti comunque a consolarsi con Jovetic, le cui dichiarazioni d'amore verso i bianconeri fanno da contraltare a quelle dell'entourage di Carlitos verso la metà rossonera della Madonnina. Perché i soldi non sempre fanno la felicità...

© Riproduzione Riservata

Commenti