Getty Images Sport
Sport

Serie A, tutti gli allenatori esonerati della stagione (e il bilancio dei nuovi)

Ecco l'elenco dei tecnici licenziati nel 2015-2016, quanti punti hanno fatto e come si stanno comportando i loro successori

La serie A è un torneo tradizionalmente difficile per gli allenatori. Poca pazienza, panchine che saltano come tappi di champagne e presidenti che sono dei veri e propri recordman in fatto di esoneri. Altrove funziona diversamente e si concede più tempo per costruire un progetto vincente, sia esso da scudetto o per la salvezza. Quasi sempre, però, gli esoneri nostrani si risolvono in fallimenti dal puntio di vista numerico. Quanti punti faceva la squadra prima dell'addio al tecnico? E quanti ne ha fatti dopo?

Ecco il database aggiornato settimana per settimana delle panchine italiane. Esonero dopo esonero, con la speranza di non arrivare al record della stagione 2011-2012 quando i tecnici licenziati nel corso dell'anno furono addirittura 18. Il primato precedente (15) risaliva al Dopoguerra: stagione 1951-1952.

Esoneri, ecco i numeri delle ultime 5 stagioni

Stagione 2010-2011 - 13 cambi di allenatore in corso di campionato

Stagione 2011-2012 - 18 cambi di allenatore in corso di campionato (record del Genoa con ben 5 avvicendamenti: Malesani-Marino-Malesani-De Canio-Malesani-De Canio)

Stagione 2012-2013 - 13 cambi di allenatore in corso di campionato (di cui 4 del solo Palermo: Sannino-Gasperini-Malesani-Gasperini-Sannino)

Stagione 2013-2014 - 15 cambi di allenatore in corso di campionato

Stagione 2014-2015 - 7 cambi di allenatore in corso di campionato (il Cagliari è passato da Zeman a Zola, quindi ancora Zeman e, infine, Festa)

Stagione 2015-2016 - 17 cambi di allenatore in corso di campionato

Verona: via Mandorlini da ultimo in classifica

La sconfitta di Frosinone è stata fatale ad Andrea Mandorlini, tecnico del Verona dal 2010 e ultimo in classifica con soli 6 punti dopo le prime 14 giornate. Una decisione presa a malincuore dalla società che era molto legata all’allenatore protagonista della cavalcata dalla Lega Pro alla serie A. Al suo posto arriva Luigi Delneri con contratto fino al 30 giugno 2016. Ecco il bilancio:

ANDREA MANDORLINI (dalla 1° alla 14° giornata): 0 vinte 6 pareggiate e 8 perse, media punti 0,42. Gol fatti 10 e subiti 24

LUIGI DELNERI (dalla 15° giornata): 5 vinte 7 pareggiate e 12 perse, media punti 0,91. Gol fatti 24 e subiti 39

Bologna: da Rossi a Donadoni

Il Bologna ha esonerato Delio Rossi dopo il pessimo avvio di campionato chiamando Roberto Donadoni, reduce dalla retrocessione con onore alla guida del Parma fallito per i debiti. Il licenziamento è arrivato alla 10° giornata. Ecco il bilancio:

DELIO ROSSI (dalla 1° alla 10° giornata): 2 vinte 0 pareggiate e 8 perse, media punti 0,60. Gol fatti 6 e subiti 15

ROBERTO DONADONI (dall'11° giornata): 9 vinte 9 pareggiate e 10 perse, media punti 1,28. Gol fatti 26 e subiti 29

Carpi: il valzer Castori-Sannino

La neopromossa Carpi, alla prima esperienza in serie A, non si è fatta mancare nulla nell'avvio di stagione. Prima il licenziamento del tecnico dei miracoli, Castori, poi il ritorno precipitoso in panchina con anche terremoto societario e addio del direttore sportivo. Ecco il bilancio:

FABRIZIO CASTORI (dalla 1° alla 6° giornata): 0 vinte 2 pareggiate e 4 perse, media punti 0,33. Gol fatti 6 e subiti 15

GIUSEPPE SANNINO (dalla 7° all'11° giornata): 1 vinte 1 pareggiate e 3 perse, media punti 0,80. Gol fatti 4 e subiti 8

FABRIZIO CASTORI (dalla 12° giornata): 8 vinte 9 pareggiate e 10 perse, media punti 1,22. Gol fatti 27 e subiti 33

Palermo: per Zamparini una girandola di cambi senza senso

Beppe Iachini passerà alla storia come l'allenatore che è durato più giorni (oltre 700) consecutivamente sulla panchina di una squadra di Zamparini. Alla fine, però, i dissidi con il patron del Palermo gli sono costati il posto e il presidente di origini venete - un recordman in fatto di esoneri - ha richiamato una vecchia conoscenza come Ballardini. Poi l'incredibile vicenda di Schelotto, scelto e abbandonato perchè non aveva il patentino europeo, la prova con Bosi e il ritorno di Iachini, Novellino e infine ancora Ballardini. Ecco il bilancio:

GIUSEPPE IACHINI (dalla 1° alla 12° giornata): 4 vinte 2 pareggiate e 6 perse, media punti 1,16. Gol fatti 12 e subiti 16

DAVIDE BALLARDINI (dalla 13° alla 19° giornata): 2 vinte 1 pareggiate e 4 perse, media punti 1,00. Gol fatti 7 e subiti 13

FABIO VIVIANI (20° giornata): 0 vinta 0 pareggiate e 1 persa, media punti 0,00. Gol fatti 0 e subiti 4

GIOVANNI BOSI (21° giornata): 1 vinte 0 pareggiate e 0 persa, media punti 3,00. Gol fatti 4 e subiti 1

GULLIERMO SCHELOTTO e GIOVANNI TEDESCO (dalla 22° giornata alla 24° giornata): 0 vinte 2 pareggiate e 1 persa, media punti 0,66. Gol fatti 3 e subiti 5

GIOVANNI BOSI (25° giornata): 0 vinte 0 pareggiate e 1 persa, media punti 0,00. Gol fatti 1 e subiti 3

GIUSEPPE IACHINI (dalla 26° alla 28° giornata): 0 vinte 1 pareggiata e 2 perse, media punti 0,33. Gol fatti 1 e subiti 8

WALTER NOVELLINO (dalla 29° alla 32° giornata): 0 vinte 1 pareggiata e 3 perse, media punti 0,25. Gol fatti 1 e subiti 7

DAVIDE BALLARDINI (dalla 33° giornata): 3 vinte 2 pareggiate e 1 persa, media punti 1,83. Gol fatti 9 e subiti 8

Sampdoria: il ritorno dell'Aereoplanino

Ferrero non ha mai legato con Walter Zenga e, dopo averlo salvato in estate dalle ire dei tifosi della Samp per l'eliminazione del preliminare di Europa League, lo ha fatto capitolare prima di Natale. Al suo posto un vecchio cuore (anche) blucerchiato come Montella, liberato dalla Fiorentina. Ecco il bilancio:

WALTER ZENGA (dalla 1° alla 12° giornata): 4 vinte 4 pareggiate e 4 perse, media punti 1,33. Gol fatti 19 e subiti 17

VINCENZO MONTELLA (dalla 13° giornata): 6 vinte 6 pareggiate e 14 perse, media punti 0,92. Gol fatti 27 e subiti 41

Roma: il ritorno di Spalletti e l'addio a Garcia

La lunga agonia di Rudi Garcia si è consumata alla fine del girone d'andata. Il tecnico francese aveva da tempo perso la fiducia del presidente Pallotta e l'addio è diventato inevitabile a causa della crisi di risultati della squadra, quinta in classifica a metà campionato, staccata dalla vetta e con la prospettiva di un ottavo di finale di Champions League contro il Real Madrid. Anche la figuraccia di Coppa Italia contro lo Spezia ha acuito la crisi. A Trigoria torna Luciano Spalletti. Ecco il bilancio:

RUDI GARCIA (dalla 1° alla 19° giornata): 9 vinte 7 pareggiate e 3 perse, media punti 1,78. Gol fatti 36 e subiti 22

LUCIANO SPALLETTI (dalla 20° giornata): 14 vinte 4 pareggiate e 1 persa, media punti 2,42. Gol fatti 47 e subiti 18

Udinese: via Colantuono, ecco De Canio

La famiglia Pozzo ha tenuto duro a lungo, malgrado i pessimi risultati della squadra. Alla fine, però, è arrivato l'esonero per Stefano Colantuono, tecnico che non trovava feeling con una rosa forse meno competitiva rispetto al passato. Al suo posto il ritorno di Luigi De Canio. Ecco il bilancio:

STEFANO COLANTUONO (dalla 1° alla 29° giornata): 8 vinte 6 pareggiate e 15 perse, media punti 1,03. Gol fatti 24 e subiti 44

LUIGI DE CANIO (dalla 30° giornata): 2 vinte 3 pareggiate e 4 perse, media punti 1,00. Gol fatti 10 e subiti 16

Lazio: la disfatta del derby costa il posto a Pioli

La caduta pesante nel derby di ritorno ha convinto Lotito all'esonero di Stefano Pioli, tecnico con cui la Lazio aveva sfiorato l'accesso alla Champions League ma che in questa stagione non si è ripetuto. Al suo posto Simone Inzaghi, promosso dalla Primavera laziale. Ecco il bilancio:

STEFANO PIOLI (dalla 1° alla 31° giornata): 11 vinte 9 pareggiate e 11 perse, media punti 1,35. Gol fatti 39 e subiti 42

SIMONE INZAGHI (dalla 32° giornata): 4 vinte 0 pareggiate e 3 perse, media punti 1,71. Gol fatti 13 e subiti 10

Milan: Mihajlovic esonerato, ecco Brocchi

Sinisa Mihajlovic è il sesto allenatore esonerato a stagione in corso da Silvio Berlusconi. Paga i risultati deludenti del Milan, che rischia l'estromissione dall'Europa League ed è appeso alla finale di Coppa Italia, e un carattere ruvido mai entrato in sintonia con il presidente. Al suo posto il tecnico della Primavera Christian Brocchi che subentra alla 33° giornata. Ecco il bilancio:

SINISA MIHAJLOVIC (dalla 1° alla 32° giornata): 13 vinte 10 pareggiate e 9 perse, media punti 1,53. Gol fatti 42 e subiti 35

CHRISTIAN BROCCHI (dalla 33° giornata): 2 vinte 2 pareggiate e 2 perse, media punti 1,33. Gol fatti 7 e subiti 8

Ti potrebbe piacere anche

I più letti