Scommesse: l'appello di Laudati

Il procuratore di Bari, cambiare la responsabilita' oggettiva

(ANSA) - ROMA, 4 GIU - ''Vanno cambiate le norme dell'ordinamento sportivo su responsabilita' oggettiva e omessa denuncia: solo cosi' puo' aumentare la collaborazione di societa' e calciatori, indispensabile per arginare il fenomeno delle scommesse''. Intervistato da Raisport, il procuratore capo di Bari Antonio Laudati indica la strada: ''I club e i giocatori non hanno interesse ad aiutare gli organi di giustizia, perche' rischiano di essere condannati nei processi sportivi. Occorre un intervento a livello nazionale''.

© Riproduzione Riservata

Commenti

Cookie Policy Privacy Policy
© 2018 panorama s.r.l (gruppo La Verità Srl) - Via Montenapoleone, 9 20121 Milano (MI) - riproduzione riservata - P.IVA 10518230965