Cotelli: "Ecco dove siamo da medaglia"

Per l'ex tecnico della valanga azzurra Innerhofer e Franchini sono le uniche due speranze per il podio a Sochi nello sci

Christof Innerhofer, su di lui sono riposte le speranze dello sci italiano a Sochi – Credits: EPA/ROBERT PARIGGER

Dario Pelizzari

-

“Possibilità di medaglia a Sochi per gli azzurri dello sci alpino? Poche, pochissime. Siamo reduci da una stagione disastrosa sia per gli uomini sia per le donne. Ma è anche vero che quest'anno le Olimpiadi si terranno al mare e non in montagna, per cui tutto è possibile, anche centrare un risultato sulla carta che oggi pare difficilissimo”. Mario Cotelli, timoniere della Valanga azzurra negli anni Settanta, fa i conti in tasca alla spedizione italiana in terra di Russia. Prospettive nere per chi tifa azzurri.

- Discesa libera

(domenica 9 febbraio, uomini; mercoledì 12, donne)

Uomini – Se c'è ghiaccio, può venir fuori Innerhofer, perché lui scia seduto quindi ci sta che possa fare un buon risultato. Paris non lo vedo benissimo, brutta stagione la sua.

Donne – Nessuna speranza, nemmeno dalla Franchini. A meno che non cambi la neve.

- Super-combinata

(lunedì 10, donne; venerdì 14, uomini)

Uomini – Dipende da quanto è lunga la discesa. Se si arriva ai 2 minuti, sono avvantaggiati i discesisti, altrimenti lo sono gli slalomisti. Io punto sulla vittoria di Pinturault. Fill può arrivare dal terzo posto in giù. E' l'unico azzurro che può scendere per il podio.

Donne – Non credo che né la Merighetti né la Marsaglia siano da medaglia.

- Super-G

(sabato 15, donne; domenica 16, uomini)

Uomini – Vale il discorso fatto per la discesa libera. Se c'è il ghiaccio, bene Innerhofer, l'unico atleta di casa nostra che può sperare di arrivare tra i primi tre.

Donne – Se è un tracciato molto rotondo, con porte molto larghe, la Franchini può fare bene. Certo, sempre che abbia la fortuna di non partire in fondo. Nelle gare delle donne, è molto importante il pettorale di partenza.

- Slalom gigante

(martedì 18, donne; mercoledì 19, uomini)

Uomini – In questo momento sono in quattro a dettare legge in questa specialità: Hirscher, Pinturault, Ligety e Neureuther. Se non cadono, è dura per gli altri arrivare a medaglia. Quasi un altro pianeta.

Donne – Se fosse un gigante veloce, potrebbe fare una buona gara la Brignone. Se invece c'è da chiudere, potrebbe fare risultato la Karbon.

- Slalom speciale

(venerdì 21, donne; sabato 22, uomini)

Uomini – Come nel gigante gli extraterrestri, anche nello speciale sono in quattro a fare gara a sé. Parlo di Hirscher, Pinturault, Matt e Neureuther. Detto questo, è una prova secca, può succedere di tutto. La convocazione di Razzoli? Un regalo, non meritava assolutamente di essere chiamato.

Donne – Se arriva in fondo, può arrivare tra i primi dieci la Costazza, altrimenti nulla.

Twitter: @dario_pelizzari

© Riproduzione Riservata

Commenti