Sarri re di Napoli, il flop del Milan riassunto da Romagnoli e Luiz Adriano
Getty Images
Sarri re di Napoli, il flop del Milan riassunto da Romagnoli e Luiz Adriano
Sport

Sarri re di Napoli, il flop del Milan riassunto da Romagnoli e Luiz Adriano

Nell'ottava giornata gli azzurri rinnovano le certezze in difesa, deludono ancora Destro e Muriel mentre il destino di Delio Rossi è appeso ad un filo

Nell'ottava giornata di serie A la Fiorentina mantiene la vetta della classifica nonostante la sconfitta di Napoli per 2-1 (ancora a segno il duo Insigne-Higuain). Finisce 0-0 il derby d'Italia tra Inter e Juventus mentre il Milan delude a Torino non andando oltre l'1-1 e subendo la contestazione dei tifosi. Torna al gol Pazzini ma non basta al Verona per superare l'Udinese, vittoria in extremis del Genoa e flop della Sampdoria di Zenga che perde 2-0 a Frosinone. Chi sono stati i migliori e peggiori del turno? Per scoprire top e flop continua a cliccare..

Portieri

Top - Josè Manuel Reina (Napoli) - La squadra di Sarri vola grazie anche al suo portiere, tornato in azzurro dopo un anno di malinconia a Monaco con il Bayern. Il suo intervento su Kalinic vale come un gol e la sua esperienza dà sicurezza a tutto il reparto.

Flop - Lukasz Skorupski (Empoli) - La discontinuità del portiere ex Roma fa nuovamente danni sulla prima rete dei giallorossi all'Olimpico. Sulla punizione di Pjanic avrebbe potuto fare meglio (era sul suo palo) ma tutto il reparto arretrato sembra comunicare poco con lui, troppo poco per essere ottimisti. Giampaolo è sicuro della scelta?

Difensori

Top -Francesco Acerbi (Sassuolo) - Il Sassuolo vola in classifica grazie anche alle ottime prestazioni della sua difesa. La storia di Francesco Acerbi ha un lieto fine che commuove e incoraggia a non mollare mai, contro la Lazio è tra i migliori in campo e anche Antonio Conte può tornare a considerarlo in vista del prossimo europeo.

Flop - Alessio Romagnoli (Milan) - Continua la crisi rossonera di gioco e carattere, ben riassunta nella figura del difensore romano, ancora deludente. È colpevole in occasione dell'uno-due tra Belotti e Baselli che porta al pareggio granata, un errore troppo grave in un ruolo che comporta responsabilità enormi. È stato paragonato a Nesta troppo presto?

Centrocampisti

Top - Miralem Pjanic (Roma) - Rudi Garcia ringrazia il suo cecchino che anche contro l'Empoli si dimostra uno dei piedi più fatati della serie A. Suo anche l'assist per l'incornata di De Rossi prima della sostituzione in vista della Champions League di martedì sera contro il Bayer Leverkusen. Indispensabile.

Flop - Alessio Cerci (Milan) - Aveva la possibilità di riscattarsi contro la sua ex squadra, non l'ha colta. Parte bene, poi cala fino a scomparire del tutto tra i fischi del suo vecchio pubblico. Irriconoscibile rispetto al giocatore che solo due anni fa macinava chilometri e regalava prodezze sullo stesso campo. Le voci su una sua cessione a gennaio sono sempre più insistenti...

Attaccanti

Top - Nikola Kalinic (Fiorentina) - Nonostante la sconfitta la Fiorentina si coccola le sue certezze, tra queste l'attaccante ex Dnipro. Kalinic è sempre pericoloso, un grande intervento di Reina gli nega un gol che arriva comunque ma che non basta a portare punti a casa. La sconfitta del San Paolo non scalfisce la sicurezza della squadra di Sousa che resta in vetta alla classifica di serie A con un punto di vantaggio su Roma e Inter.

Flop - Mattia Destro (Bologna) - L'ex punta della Roma delude ancora. Il Bologna cade nuovamente in casa, la panchina di Delio Rossi è appesa ad un filo e la fase offensiva mette i brividi. Colpa anche del numero dieci rossoblù che indossa incomprensibilmente gli abiti dell'uomo assist per compagni che non ci sono. Sotto le due torri l'attesa dei suoi gol sta iniziando ad innervosire...

Allenatori

Top - Maurizio Sarri (Napoli) - Dopo le prime giornate in tanti avevano chiesto le sue dimissioni e un cambio alla guida del Napoli. Oggi la sua squadra ha trovato equilibrio e sicurezza e punta con decisione alla vetta della serie A. Il 2-1 nello scontro diretto con la Fiorentina è un messaggio forte a tutto il campionato e l'ennesima consacrazione di un allenatore che sta conquistando tutto l'universo azzurro.

Flop - Delio Rossi (Bologna) - La sfida contro il Palermo sembrava l'ultima spiaggia. Un buon primo tempo poi il black out nel gol subito e l'ennesima sconfitta in campionato che lascia i rossoblù sul fondo della classifica. La società gli ha confermato fiducia ma sembra che il Bologna abbia bisogno di una scossa forte: la possibilità di esonero è tutt'altro che naufragata e già in settimana potrebbero esserci novità.

La top 11 dell'8a giornata

Reina (Napoli)

Acerbi (Sassuolo), Koulibaly (Napoli), Diakitè (Frosinone)

Baselli (Torino), Perotti (Genoa), Vasquez (Palermo), Pjanic (Roma), Paganini (Frosinone)

Kalinic (Fiorentina), Higuain (Napoli)

All. Sarri (Napoli)

La flop 11 dell'8a giornata

Skorupski (Empoli)

Romagnoli (Milan), Moisander (Sampdoria), Ferrari (Bologna),

Cataldi (Lazio), Dzemaili (Genoa), Correa (Sampdoria), Marquinho (Udinese)

Muriel (Sampdoria), Luiz Adriano (Milan), Destro (Bologna)

All. Zenga (Sampdoria)

Ti potrebbe piacere anche

I più letti