Ansa/Luciano Rossi
Sport

Sabatini soffia Mendez a Porto ed Arsenal

La Roma ha anticipato la folta concorrenza internazionale per il giovane gioiello uruguayano, che verrà parcheggiato in prestito al Perugia

Walter Sabatini si conferma sensibile al fascino dei giovani talenti emergenti. Come accaduto dodici mesi fa con Sanabria e Paredes il diesse giallorosso ha anticipato i tempi, onde evitare aste al rialzo con importanti club internazionali, per accaparrarsi uno dei futuri craque del calcio mondiale.

La Roma ha, infatti, chiuso a cavallo di Capodanno l'accordo per ingaggiare l'estroso attaccante uruguayano Kevin Mendez dal Penarol. Il classe '96 era corteggiato da Arsenal e Porto ed entrambe le compagini erano pronte a chiudere subito l'accordo con i sudamericani posticipando a giugno lo sbarco della punta nel Vecchio Continente. Così Sabatini ha preso così in contropiede la concorrenza.

Al Penarol andranno circa 2,5 mln più uno possibile di bonus. Esborso importante per un diciottenne, considerato dagli addetti ai lavori sudamericani un predestinato. Operazione condotta in sinergia con il Perugia, che detienerà il calciatore per i prossimi diciotto mesi. Un modo per favorirne l'ambientamento senza pressioni, dando modo da Mendez di giocare con continuità in Serie B. Se ciò avvenisse in manera rapida in estate l'accordo potrebbe essere rivisitato in favore di un'altra società. Il patron umbro, Santopadre, tuttavia conta sugli ottimi uffici con l'intermediario Alessandro Lucci affinchè Mendez possa essere l'alfiere in grado di portare in alto il Grifo. In attesa di spiccare il volo verso Trigoria.

Ti potrebbe piacere anche