Roma, resa scudetto. Il Napoli consegna il titolo alla Juventus
AFP PHOTO / FILIPPO MONTEFORTE (Photo credit should read FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)
Roma, resa scudetto. Il Napoli consegna il titolo alla Juventus
Sport

Roma, resa scudetto. Il Napoli consegna il titolo alla Juventus

Spalletti cade all'Olimpico dopo 461 giorni dall'ultimo ko e vede scappare Allegri. Mertens, doppietta spaventa Real Madrid

Fine dell'illusione, anche se il campionato regala ancora speranze aritmetiche e i 33 punti in palio da qui alla fine del torneo non condannano definitivamente la Roma. Però la caduta in casa contro il Napoli consegna lo scudetto alla Juventus, cui basterà fare il minimo sindacale per arrivare serenamente al sesto trionfo consecutivo entrando nella storia. Teoricamente i giallorossi possono chiudere a quota 92 (vincendole tutte), in realtà la loro proiezioe è molto più bassa e, soprattutto, non esiste segnale di cedimento nella capolista.

Spalletti si è giocato tutto in una settimana e ora è chiamato a rincorrere per non gettare via la stagione. Prima la sconfitta nel derby d'andata di Coppa Italia contro la Lazio, da ribaltare al ritorno. Poi lo 0-2 contro il Napoli che lo costringe a guardarsi indietro per non rischiare di restare invischiato nella lotta per un posto in Champions League. Bilancio magro e inatteso, visto che tutto si era aperto con la vittoria dominante a San Siro contro l'Inter.

La resa di Spalletti: "Scudetto quasi impossibile". E la fatica...

La resa è stata certificata anche dalle parole di Spalletti al termine della gara: "Scudetto quasi impossibile". L'allenatore della Roma, però, non ha voluto concedere ai suoi l'alibi della stanchezza, pur essendo nel mezzo del tanto temuto periodo in cui la rosa ristretta avrebbe creato problemi ai giallorossi. Un problema risaputo e rimasto senza soluzione in gennaio e che rischia di condizionare il finale di stagione.

Contro il Napoli si è vista quasi solo la reazione furente negli ultimi minuti. Alla fine poteva scapparci anche il pareggio, ma il dato negativo è che l'imbattibilità casalinga che durava da 461 giorni e 24 partite (comprese le ultime 12 in questo campionato) è crollata per pieno merito del Napoli. Che era dato in crisi ed è risorto. Inguaiando Spalletti e i suoi.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti