Roma, Pistoia, Capo d'Orlando, Varese, Caserta: la forza della motivazione
Supporter's Magazine
Roma, Pistoia, Capo d'Orlando, Varese, Caserta: la forza della motivazione
Sport

Roma, Pistoia, Capo d'Orlando, Varese, Caserta: la forza della motivazione

27a giornata di sorprese: al vertice vince solo Venezia, con Milano, Reggio e Sassari ko. Apertissima la lotta playoff e pure quella per la salvezza

Tra le tante, per certi versi dilettantistiche "amenità" della nostra pallacanestro c'è anche la sistematica sottovalutazione di cui godono alcuni nostri allenatori, come ad esempio Attilio Caja: spesso dimenticato da presidenti e manager a inizio stagione, viene poi altrettanto spesso chiamato nelle emergenze per salvare situazioni a rischio, riuscendo altrettanto spesso (se non sempre) a raddrizzare la barca nella tempesta. Come sta ora accadendo con Varese, guidata da Caja a un meritato e storico (perché il primo in assoluto) successo sul parquet di Sassari per 79-71 con 21 punti di Maynor e 20 di Eyenga. Ma non è stata questa l'unica sorpresa di una giornata che ha visto la forza delle motivazioni in chiave playoff e salvezza prevalere su quella dei roster...

Milano e Reggio Emilia ko

Se un'insufficiente Sassari (sempre più in rottura con Sosa, sospeso dagli allenamenti dopo il match) perde ma con un minimo di accenno di reazione, completamente piatta è invece la prova dell'EA7 Milano che, dopo la netta sconfitta nel derby con Cantù, subisce un sorprendente 71-57 in quel di Capo d'Orlando, con i siciliani (16 per McGee) che si assicurano così la salvezza matematica e i campioni d'Italia - sempre a proposito di numeri - che mettono invece a referto un pessimo 13/30 da due e 4/27 nelle triple.

L'obiettivo playoff è invece la molla che porta Pistoia (19 Milbourne, 15 e 7 rimbalzi per Amoroso) a dominare Reggio Emilia per 92-78, così come Roma (20 Ebi, 18 Stipcevic, 17 Curry) va ad asfaltare per 80-58 una Brindisi che tira con il 12,5% (3/24 da oltre l'arco).

Venezia va avanti, Caserta non molla

Nelle posizioni d'alta classifica è così solo Venezia a non perdere colpi e per di più vincendo con determinazione il per nulla facile derby del Triveneto contro la neo-promossa Trento: 21 a testa di Goss e Viggiano, più la supremazia sotto canestro anche per il forfait di Pascolo nella Dolomiti Energia, sono determinanti nella Reyer per il 90-80 che vale un sempre più rafforzato secondo posto, visto anche il vantaggio negli scontri diretti con Reggio.

In fondo, invece, sempre più encomiabile Caserta, che va a vincere il derby ad Avellino (74-70, con 28 punti di Ivanov) e continua a sperare in un sorpasso sul filo di lana nei confronti di Pesaro, che invece cede di misura (85-89) sul parquet di una Virtus Bologna (Ray 19, Mazzola 18, White 16) impegnata a sua volta nel rimanere tra le più accreditate protagoniste della corsa playoff al pari di Cantù, che nel posticipo ha superato per 79-76 Cremona (Gentile 16, Metta World Peace 10, ma con 5/14 al tiro) senza però riuscire a ribaltare la differenza canestri, fattore-chiave in caso di un arrivo appaiato proprio con la Vanoli.

I "top" di giornata

Mvp. Top-scorer assoluto del turno con 28 punti in 29 minuti sul parquet (più 9 rimbalzi), il casertano Dejan Ivanov è anche il migliore per valutazione (36).

Rimbalzi. I 14 di James Mays sono il record di giornata, facilitato però anche dalla pessima giornata al tiro dei pugliesi (5 sono infatti offensivi). 12 sono invece quelli di Shane Lawal dell'altrettanto perdente Sassari.

Assist. Nell'importante successo di Pistoia brilla anche la prestazione in regia di Langston Hall, suggellata da ben 10 passaggi vincenti; 9 invece quelli di Andrea Cinciarini, che fa però segnare anche un pessimo 2/11 al tiro nella sconfitta di Reggio Emilia proprio contro i toscani.

Risultati e classifica

Risultati 27a giornata: Umana Reyer Venezia-Dolomiti Energia Trento 90-80, Sidigas Avellino-Pasta Reggia Caserta 70-74, Giorgio Tesi Group Pistoia-Grissin Bon Reggio Emilia 92-78, Granarolo Bologna-Consultivest Pesaro 89-85, Acea Roma-Enel Brindisi 80-58, Banco di Sardegna Sassari-Openjobmetis Varese 71-79, Upea Capo d'Orlando-EA7 Milano 71-57, Acqua Vitasnella Cantù-Vanoli Cremona 79-76.

Classifica: Milano 46; Venezia 40; Reggio Emilia 38; Sassari 34; Trento 32; Brindisi 30; Cantù, Bologna 26; Roma, Pistoia, Cremona 24; Capo d'Orlando, Varese, Avellino 20; Pesaro 14; Caserta 11.

Si ringrazia per le immagini il sito Supporter's Magazine.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti