Ronaldo riabbraccia il passato

Il portoghese ritroverà Alex Ferguson negli ottavi di finale di Champions League

Riccardo Vetere

-
 

Sarà una sfida affascinante e dal sapore amarcord quella tra Real Madrid e Manchester United di mercoledì sera. Cristiano Ronaldo e Sir Alex Ferguson si ritroveranno da avversari dopo i bei tempi trascorsi a Manchester insieme. Era il lontano 2003 quando il portoghese approdò alla corte di Sir Alex lasciando lo Sporting Lisbona dopo 5 anni; è qui che CR7 maturò calcisticamente. Poi la casacca rossa dei Red Devils con la quale si consacrò come campione di livello mondiale e che gli è valso l' hat trick del 2008: Champions, Premier League e la ciliegina del Pallone d'oro. Ma il sogno di vestire la maglia del Real Madrid era durato troppo ed era giunto il momento di trasformarlo in realtà: l'11 giugno del 2009 firma per i Blancos per un trasferimento monstre da 80 milioni di sterline. E presentazione in pompa magna davanti a un Bernabeu tutto esaurito per il nuovo beniamino di casa. Da qui le innumerevoli sfide che hanno segnato il suo cammino a Madrid, sotto la guida di Mourinho, contro il Barcellona soprattutto, e i continui paragoni e raffronti con il quattro volte vincitore del Pallone d'oro, Leo Messi. Ora Cristiano riabbraccerà il suo passato, per una notte dal sapore sicuramente speciale...

© Riproduzione Riservata

Commenti