Podolski, guerra all'Arsenal per avere l'Inter
Podolski, guerra all'Arsenal per avere l'Inter
Sport

Podolski, guerra all'Arsenal per avere l'Inter

Abbandona l'allenamento di Wenger lamentando un infortunio, ma è furioso con il club e teme di perdere l'Italia

Podolski e l'Arsenal sono alla guerra fredda, dopo la trattativa intavolata con l'Inter per il passaggio immediato del giocatore e le parole sprezzanti di Wenger, che aveva definito "non serio" il club milanese e "una barzelletta" l'idea di portarlo in prestito gratuito con il solo diritto di riscatto a giugno. L'ultimo episodio viene raccontato con enfasi dal Mirror Sport e dai giornali inglesi e risale all'allenamento del 31 dicembre 2014, alla vigilia della trasferta a Southampton per la gara di Capodanno dell'Arsenal. Podolski ha abbandonato la sessione lamentando un infortunio all'inguine e nn viaggiando nemmeno insieme ai compagni di squadra. Per lui niente Premier, dunque, ma i giornali scrivono che dietro a tutto c'è la rabbia del tedesco che teme il blocco del trasferimento all'Inter. Podolski vuole giocare, come ha detto a fine anno, e l'Arsenal fin qui gli ha riservato solo le briciole: 13 presenze complessive per 327 minuti in campo e mai titolare in Premier League. 

Lavezzi, Podolski e il mercato dei sogni dell'Inter


La replica di Podolski: "Tutto falso"

Poche ore e il tedesco ha pubblicato una smentita di quanto scritto dal Mirror. Ecco il testo del comunicato: "Provo sempre a non commentare quello che leggo sui giornali, ma quando leggo qualcosa che mette in dubbio la mia professionalità e l'amore per il club mi trovo obbligato ad alzare la voce. Il Mirror ha provato a creare una storia dal nulla. Ritengo incredibile che ai giornali sia permesso di scrivere pure bugie per attrarre lettori. Per abbandonare il campo, devi essere in campo. Peccato che io abbia passato tutta la sessione di allenamento con lo staff medico. Sembra che il Mirror abbia digitato troppo velocemente sulla propria tastiera. Nonostante tutto auguro a loro un buon anno e maggior fortuna con i titoli. Forza Arsenal".

L'apertura di Wenger

Per tutta la giornata la trattativa è proseguita, anche se l'Arsenal è stato impegnato nella gara di Premier persa contro il Southampton. Alla fine Wenger ha ammesso che qualcosa si sta muovendo: "La prima proposta era una farsa, poi sono tornati un po' più seri - ha detto il tecnico francese -. Vediamo cosa accade ora. Cessione inevitabile? Non c'è nulla di inevitabile nel mercato. È difficile da dire ma vedremo più avanti". Wenger ha anche confermato che il tedesco era realmente infortunato, sostenendo che sarà disponibile per la gara del 4 gennaio contro il West Ham. Potrebbe essere l'ultima da Gunners.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti